Giovedì 17 Giugno 2021 | 21:36

NEWS DALLA SEZIONE

ambiente e territorio
Potenza, Da Lavello al Materano il deserto avanza pure qui

Potenza, da Lavello al Materano il deserto avanza pure qui

 
Il caso
Potenza, il grido dei giovani diabetici

Potenza, il grido dei giovani diabetici

 
La denuncia
Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

 
Serie C
Calcio, Gallo confermato sulla panchina del Potenza

Calcio, Gallo confermato sulla panchina del Potenza

 
L'intervista
Potenza, l’incubo Covid ci cambia la testa

Potenza, l’incubo Covid ci cambia la testa

 
Il progetto
Potenza, una scuola per «coltivare boschi»

Potenza, una scuola per «coltivare boschi»

 
Il caso
Stellantis, Bardi: nuova prospettiva per lo stabilimento di Melfi

Stellantis, Bardi: nuova prospettiva per lo stabilimento di Melfi

 
Scuola
Maturità 2021, domani al via in Puglia e Basilicata: gli auguri di Bardi e dell'assessore Leo

Maturità 2021, al via in Puglia e Basilicata: gli auguri agli studenti di Bardi e dell'assessore Leo

 
Lotta al Covid
Basilicata, in arrivo 5880 dosi Pfizer extra per i fragili

Basilicata, in arrivo 5880 dosi Pfizer extra per i fragili

 
Covid
Basilicata, zona bianca dal 21 giugno

Basilicata, zona bianca dal 21 giugno

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'emergenza
Carceri: sit-in penitenziari a Bari, «grave carenza agenti»

Carceri: sit-in penitenziari a Bari, «grave carenza agenti»

 
Leccel'allarme
Lecce, allarme incendi per ulivi secchi per la xylella

Lecce, allarme incendi per ulivi secchi per la xylella

 
BrindisiIl fatto
Brindisi, Altri 4 indagati per il 13enne costretto a prelevare forti somme dal bancomat

Brindisi, altri 4 indagati per il 13enne costretto a prelevare forti somme dal bancomat

 
Foggiacovid 19
Foggia, vaccini: è stato il giorno dei ragazzi

Foggia, vaccini: è stato il giorno dei ragazzi

 
Tarantola vicenda giudiziaria
Taranto, Operaio morto al fiume Tara in 8 finiscono sotto inchiesta

Taranto, Operaio morto al fiume Tara in 8 finiscono sotto inchiesta

 

i più letti

in basilicata

C'era una vola il Parco della Grancia

Chiuso per la seconda estate consecutiva

C'era una vola il Parco della Grancia

Potenza - I briganti hanno deposto le armi. Ormai da due anni. Qui, nel parco della Grancia, a pochi chilometri da Potenza, è stato coniato il termine «macro-attrattore» turistico sviluppato sulle gesta di Carmine Crocco e compagni, protagonisti de La storia bandita, l'ambizioso cinespettacolo con l'imprimatur di nomi altisonanti, da Jean F. Touillard alla direzione artistica a Victor Rambaldi per la regia di scena, dalle musiche di Antonello Venditti e Lucio Dalla alle voci di Michele Placido, Lina Sastri, Nanni Tamma e Orso Maria Guerrini. L'esordio nel 2000, accompagnato da grandi aspettative di un territorio in cerca di visibilità e della possibilità di inserirsi nel solco degli itinerari turistici culturali. Fino al 2013 lo spettacolo, ambientato nel brigantaggio post-unitario, ha registrato 300mila presenze, il 60 per cento delle quali proveniente dalla Puglia. In tempi di «vacche grasse» il flusso di denaro pubblico è stato tale che ogni singolo spettatore è finito per costare qualcosa come 200 euro. Manco fosse un posto in poltronissima alla prima della Scala di Milano. Il consorzio Pal che gestiva l'intero sistema, è stato messo in liquidazione perché travolto dai debiti. Si sa, spesso quando ci sono consistenti canali di finanziamento c'è la tentazione di spendere e spandere, andando anche oltre le capacità di bilancio. Da quel momento è intervenuto in prima battuta il piccolo Comune di Brindisi di Montagna, al cui interno rientra il parco della Grancia, in attesa di individuare un nuovo gestore.

A ridosso dell'esplosione della pandemia la firma del contratto con il consorzio Eti-Eccellenze turistiche lucane per ridare slancio all'area verde e al cinespettacolo, il cui appuntamento estivo si è via via assottigliato per problemi di natura organizzativa ed economica, fino a scomparire del tutto. Dopo il blocco del 2020, anche quest'anno ci si avvia a un'altra estate senza la messa in scena che si ispira al modello della Cinescienié di Puy du Fou in Vandea (Francia), plasmata sulla contaminazione tra cinema, teatro, danza e musical. Ma c'è il rischio che neppure il parco possa riaprire le sue porte durante l'imminente estate, l'unica stagione disponibile per la sua fruizione: già a partire da ottobre da queste parti le temperature sono piuttosto rigide e l'area non sarebbe certo lo scenario ideale per pic-nic e spettacoli all'aperto. Ogni edizione ci si è spinti sempre più in là nel tempo, «bruciando» la possibilità di tenere aperto il parco già a partire da maggio-giugno.

L'anno scorso la Grancia è rimasta inaccessibile per tutta l’estate e quest'anno si avvia a concedere il bis. Non solo colpa del Covid: nel 2020 il consorzio Eti aveva da risolvere la questione legata alla presenza, all'interno del parco, di altri proprietari, abusivi o meno non è ancora del tutto chiaro. Dettaglio non di poco conto: al gestore si chiedeva di fare investimenti milionari e di garantire sui beni presenti nella zona. Beni accessibili da terzi, da chi era sfuggito ai radar (sgangherati, evidentemente) delle istituzioni, visto che non è mai stato fatto un accatastamento delle strutture e delle proprietà all'interno dell'area. Alla fine la questione – che impediva la formalizzazione del contratto di affidamento - è stata risolta con una banale recinzione e con l'appello alla Regione Basilicata di inventariare tutto quello che c’è nella Grancia per fare chiarezza su inquilini e competenze. Possibile che si sia arrivati a questo dopo vent'anni? Evidentemente, verrebbe da dire, il concetto di «terra senza regole» idealizzato dai briganti è stato preso alla lettera da chi ha gestito il parco e da chi doveva controllare. È stato perso troppo tempo tra cavilli burocratici e problemi vari. Si trovi una soluzione al più presto. Il parco della Grancia ancora chiuso è un’offesa al territorio ed è l’ennesima occasione mancata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie