Venerdì 18 Giugno 2021 | 11:32

NEWS DALLA SEZIONE

ambiente e territorio
Potenza, Da Lavello al Materano il deserto avanza pure qui

Potenza, da Lavello al Materano il deserto avanza pure qui

 
Il caso
Potenza, il grido dei giovani diabetici

Potenza, il grido dei giovani diabetici

 
La denuncia
Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

 
Serie C
Calcio, Gallo confermato sulla panchina del Potenza

Calcio, Gallo confermato sulla panchina del Potenza

 
L'intervista
Potenza, l’incubo Covid ci cambia la testa

Potenza, l’incubo Covid ci cambia la testa

 
Il progetto
Potenza, una scuola per «coltivare boschi»

Potenza, una scuola per «coltivare boschi»

 
Il caso
Stellantis, Bardi: nuova prospettiva per lo stabilimento di Melfi

Stellantis, Bardi: nuova prospettiva per lo stabilimento di Melfi

 
Scuola
Maturità 2021, domani al via in Puglia e Basilicata: gli auguri di Bardi e dell'assessore Leo

Maturità 2021, al via in Puglia e Basilicata: gli auguri agli studenti di Bardi e dell'assessore Leo

 
Lotta al Covid
Basilicata, in arrivo 5880 dosi Pfizer extra per i fragili

Basilicata, in arrivo 5880 dosi Pfizer extra per i fragili

 
Covid
Basilicata, zona bianca dal 21 giugno

Basilicata, zona bianca dal 21 giugno

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

LeccePaura in paese
Galatone, incendio in camera da letto: un ustionato

Galatone, incendio in camera da letto: un ustionato

 
BariIl fatto
Bitonto, sequestro ad imprenditore che imponeva a ditte edili lavori in subappalto

Bitonto, sequestro ad imprenditore che imponeva a ditte edili lavori in subappalto

 
TarantoIl caso
Taranto, «L'aria non rispetta i limiti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità»

Taranto, «L'aria non rispetta i limiti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità»

 
BrindisiIl fatto
Brindisi, Altri 4 indagati per il 13enne costretto a prelevare forti somme dal bancomat

Brindisi, altri 4 indagati per il 13enne costretto a prelevare forti somme dal bancomat

 
Foggiacovid 19
Foggia, vaccini: è stato il giorno dei ragazzi

Foggia, vaccini: è stato il giorno dei ragazzi

 

i più letti

Omofobia

Frase shock al Comune di Potenza, il consigliere Napoli: «L'omosessualità è contro natura». Poi si scusa

Durante la riunione del Consiglio comunale che ha approvato la mozione contraria al disegno di legge contro l’omotransfobia (il ddl Zan-Scalfarotto) le parole del consigliere di Fratelli d'Italia

Frase shock al Comune di Potenza, il consigliere Napoli: «L'omosessualità è contro natura»

POTENZA - «Diciamocelo con chiarezza, così usciamo dagli equivoci: l’omosessualità è contro natura perché contraddice la legge naturale della vita, il diritto naturale, che è un diritto sacrosanto, la differenza tra sessi e la riproduzione della specie». A poche ore dalla tragica morte di Maria Paola Gagliano queste le parole di un consigliere comunale di Potenza, Michele Napoli, un passato in Forza Italia prima di approdare a Fratelli d’Italia nel 2018, durante il dibattito su una mozione contro la legge Zan, ovvero la legge contro l'omotransfobia. La mozione è stata poi approvata a maggioranza, con i voti del centrodestra, dall’assemblea municipale del capoluogo lucano. I consiglieri di opposizione di centrosinistra, hanno evidenziato di aver «assistito ad un dibattito surreale, intriso di retaggi medioevali, che offende l’intelligenza e la sensibilità dei potentini (oltre che dell’intera comunità regionale)». Il gruppo La Basilicata possibile ha subito abbandonato l’aula per protesta e in un un post su Facebook Francesco Giuzio riflette: «ho creduto e sperato che i consiglieri di maggioranza avrebbero votato seguendo la loro coscienza.E ho sbagliato clamorosamente. Chiedo scusa, io per loro, ai cittadini di Potenza che si vergognano come me per questa macchia indelebile sulla nostra comunità». Poi posta il video del rappresentante di Fdi Michele Napoli e riporta le sue parole, «l'omosessualità è contro natura», e sottolinea: «Lo ha detto sul serio. Ma veramente meritiamo di ascoltare questi rigurgiti di oscurantismo?». 

«Nel corso del mio intervento, ho usato delle espressioni assolutamente infelici e mi dispiace molto per questo. Mi scuso per aver espresso male alcuni concetti e mi dispiace se le mie parole hanno offeso qualcuno». Lo ha scritto - in una nota - il consigliere comunale di Potenza Michele Napoli (capogruppo di Fdi) al centro della bufera per una frase ("l'omofobia è contro natura") pronunciata durante una riunione dell’assemblea municipale del capoluogo lucano.
«Oggi - ha ricordato Napoli - il Consiglio comunale di Potenza ha approvato la mozione di Fratelli d’Italia contro il ddl Zan sull'omofobia. Durante la discussione del provvedimento, sono intervenuto in Aula per illustrare la posizione del gruppo e per ribadire quali fossero le ragioni che ci avevano portato a presentare questa proposta. Nel corso del mio intervento, però - ha ribadito - ho usato delle espressioni assolutamente infelici e mi dispiace molto per questo. L’obiettivo del mio intervento - ha concluso Napoli - era ribadire la centralità del ruolo della famiglia naturale nella nostra società e il dovere delle Istituzioni di difenderla».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie