Lunedì 01 Giugno 2020 | 08:21

NEWS DALLA SEZIONE

VIOLENZA
Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

 
L'onorificenza
L'imprenditore Umberto Pesce tra i Cavalieri del Lavoro

Basilicata, l'imprenditore Umberto Pesce tra i Cavalieri del Lavoro

 
fase 2
2 giugno, riaprono 3 musei in Basilicata

2 giugno, riaprono 3 musei in Basilicata

 
Crisi
Melfi, altro stop: l’auto non tira, frenata a 500X e Jeep Renegade

Melfi, altro stop: l’auto non tira, frenata a 500X e Jeep Renegade

 
Temporali
Maltempo Puglia

Puglia e Basilicata, maltempo da brividi: prima la shelf cloud e poi la maxi grandinata

 
In Basilicata
Rionero, vinti oltre 33 milioni con l' Eurojackpot

La fortuna bacia Rionero, vinti oltre 33 milioni con l'Eurojackpot

 
La decisione
 Crob Rionero

Rionero, da domani stop alla sigarette all'Ospedale oncologico regionale

 
In basilicata
Covid, screening sui lucani: solo uno su tre accetta il test

Covid, screening sui lucani: solo uno su tre accetta il test

 
cetaceo spiaggiato
Maratea, delfino morto trovato tra gli scogli della darsena

Maratea, delfino morto trovato tra gli scogli della darsena

 
Oggi la festa
Potenza, «San Gerard prutettor»: la voce di Michela Sabia  omaggia il Santo Patrono

Potenza, «San Gerard prutettor»: la voce di Michela Sabia omaggia il Santo Patrono

 
L'annuncio
Melfi, Fca conferma investimenti per l'ibrido di Compass e Renegade

Melfi, Fca conferma investimenti per l'ibrido di Compass e Renegade

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barifase 2
Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

 
PotenzaVIOLENZA
Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

 
BrindisiFASE 2
Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

 
LecceIL DIBATTITO
Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

 
BatLA PROTESTA
Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

Barletta Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

 
Foggiaoperazione «Ares»
A San Severo mafia, droga e racket in 37 chiedono il rito abbreviato

San Severo, mafia, droga e racket: 37 chiedono rito abbreviato

 
MateraArte
Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

 

i più letti

Il contagio

Contagi sotto controllo in Basilicata: si punta all'ozonoterapia

Il «San Carlo» nella rete sperimentale. Finora 23 i decessi

ospedale san carlo potenza

Test di massa. Test per individuare gli asintomatici, vero rischio per la fase della ripartenza. Da un lato ci sono gli screening di massa. Dall’altro la diminuzione dei contagi che dopo aver registrato lo zero in Basilicata, nei giorni scorsi, si mantengono sempre su numeri piccolissimi.

L’analisi del futuro prossimo venturo per il territorio lucano passa per queste due caratteristiche. Per quello sguardo sul presente e quell’occhio sul futuro che la task force regionale sull’emergenza coronavirus ha da giorni. Puntando in parte sulla prevenzione con la continuazione della campagna di tamponi a tappeto nelle case di riposo (è di ieri sera la notizia che i 65 tamponi effettuati nella casa di riposo di San Severino lucano sono tutti negativi), nei centri che ospitano disabili e nei Tribunali. In parte, invece, sul contenimento della diffusione. Come confermano i dati sui nuovi contagiati che restano al minimi, tanto che solo ieri, ad esempio, su 361 tamponi effettuati si è registrato un unico positivo, portando a 266 i positivi totali, con 49 guariti e 23 morti con un uomo di 70 anni di Avigliano, in provincia di Potenza, deceduto proprio ieri.

Con questa strategia la Regione si prepara a gestire queste settimane: mantenendo sempre focalizzata l’attenzione sulle comunità chiuse ma guardando anche alle terapie. In questa direzione, ad esempio, va l’adesione al protocollo sperimentale sull’ozonoterapia. L’ospedale «San Carlo» del capoluogo, infatti, è entrato a far parte di quel gruppo di ospedali italiani che - su un dato numero di pazienti - proverà ad utilizzare questa pratica medica per contrastare il Covid. Esattamente come ha fatto l’ospedale di Udine dove una somministrazione sperimentale ha dato buoni risultati considerato che su 36 pazienti trattati con ozonoterapia ben 35 sono stati dimessi. Un solo paziente è stato intubato. Insomma, numeri che hanno aperto ad uno studio più ampio in cui è entrato a far parte anche il nosocomio lucano che utilizzerà la terapia su pazienti nella fase iniziale della malattia. Insomma, una nuova sperimentazione che si aggiunge alle altre che sono in corso sempre nei due ospedali lucani dove si affrontano i casi più gravi di coronavirus.

Se l’ospedalizzazione è un aspetto, un altro riguarda la medicina territoriale, quella che su cui la Regione intende puntare potenziando il lavoro delle Unità covid, i gruppi medico - infermieristici che sul territorio si occupano dei pazienti positivi, impiegandoli come «sentinelle» una volta che le attività saranno riaperte. E sempre nella direzione della prevenzione va anche la decisione di «spacchettare» l’ospedale da campo dono del Qatar. I 500 posti letto, infatti, saranno divisi tra Potenza e Matera e dopo essere stati montati resteranno a disposizione della Regione in caso di emergenza.

Sul fronte sanitario, però, non mancano i problemi, compresi quelli di organizzazione. Come nel caso di un’insegnante di Potenza che dal 13 marzo vive con una tosse persistente, il sospetto di essere stata contagiata, l’auto-reclusione in una camera di pochi metri quadrati (per non stare a contatto con l’anziana madre e la figlia) ed un tampone negativo al Covid ottenuto dopo centinaia di telefonate. Risultato negativo che, però, spinge il medico a chiedere ulteriore prudenza perché considerato che la tosse persiste il tampone dovrebbe essere rifatto. Insomma, Covid o non Covid, bronchite o un qualunque altro problema di salute una vicenda delicata su cui riflettere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie