Giovedì 19 Settembre 2019 | 18:54

NEWS DALLA SEZIONE

Sul raccordo Potenza-Sicignano
Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

 
Tragedia sfiorata
Potenza, in fiamme bus pieno di studenti: tutti illesi, danni a 3 auto

Potenza, in fiamme bus pieno di studenti: tutti illesi, danni a 3 auto

 
A Chiaromonte
In casa fucili e piante di cannabis: arrestato 31enne nel Potentino

In casa fucili e piante di cannabis: arrestato 31enne nel Potentino

 
A Sant'Arcangelo
Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

 
La decisione
Concorsi in Regione, giunta dispone scorrimento graduatorie

Concorsi in Regione, giunta dispone scorrimento graduatorie

 
A Londra
Birra lucana bissa titolo campione del mondo

Birra lucana bissa titolo campione del mondo

 
La challenge
Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

 
A reggio emilia
La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

 
Le dichiarazioni
AstroSamantha a Potenza, «L'esperienza con la Cina? Molto significativa»

AstroSamantha a Potenza, «L'esperienza con la Cina? Molto significativa»

 
Ambiente
Tempa Rossa, sorpresa gas: ai lucani vanno le briciole

Tempa Rossa, sorpresa gas: ai lucani vanno le briciole

 
Legge Lorenzin
Basilicata, tutti i bambini vaccinati: nessuno stop all'ingresso delle scuole

Basilicata, tutti i bambini vaccinati: nessuno stop all'ingresso delle scuole

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

 
PotenzaSul raccordo Potenza-Sicignano
Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

 
MateraTentato omicidio
Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

 
BatLa proposta
Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

 
Foggianel foggiano
Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

 
BrindisiNel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 

i più letti

Le autorizzazioni

Nuove trivellazioni in mare, la Regione annuncia un ricorso al Tar

L'assessore Pietrantuono: ci opporremo senza esitazione

trivelle petrolifere

Una «follia» per gli ambientalisti; «faremo ricorso», annuncia la Regione. L'assessore all'ambiente, Francesco Pietrantuono, interpellato dalla «Gazzetta», anticipa l'impugnazione dei provvedimenti che autorizzano le ricerche di petrolio nel mar Jonio, mentre, allo stesso tempo, un coro di proteste si alza dal fronte ambientalista che parla di voltafaccia ormai conclamato del governo gialloverde dopo il caso Masseria La Rocca.

L'attenzione della Regione Basilicata e lo sdegno di associazioni e comitati ecologisti si concentrano contro i tre permessi appena rilasciati dal ministero dello Sviluppo economico per la ricerca di petrolio e gas a largo delle coste lucane, pugliesi e calabresi. I tre permessi sono stati rilasciati alla società Global Med. Si tratta dei permessi F.R43.GM, F.R44.GM ed F.R45.GM, per un totale di 2.220 km quadrati. I permessi in questione prevedono che la ricerca di petrolio sia fatta con la tecnica dell’air gun. La Regione annuncia ricorso al Tar del Lazio («siamo assolutamente contrari», afferma Pietrantuono) e gli ambientalisti sono sul piede di guerra. Il parere del ministero conferma infatti - per dirla con il coordinamento nazionale dei No triv – che non c’è nessuna discontinuità tra l’attuale governo e quelli che lo hanno preceduto.

Anche quello in carica, in tutte le sue componenti è un governo fossile. Delle tre «vecchie» istanze di permesso di ricerca in mare – sottolineano gli anti trivelle - ci eravamo occupati in diverse occasioni, evidenziando tutta una serie di criticità, sia sotto il profilo autorizzativo, sia sotto quello ambientale. L’associazione Mediterraneo No Triv evidenzia che “il primo settore che indubbiamente subirà gli effetti della decisione del MISE sarà quello della pesca. A rischio anche il settore del turismo, altra voce economica di estrema importanza per le tre regioni interessate dai progetti petroliferi. Del tutto ignorate anche le preoccupazioni da noi sollevate in merito alla fragilità delle coste così come per l'enorme patrimonio di coralli rossi presenti nel nostri fondali marini e per i cetacei la cui sopravvivenza è seriamente messa in pericolo dalla tecnica di ricerca con air gun».
Noscorie Trisaia chiede «alle Regioni Puglia, Calabria , Basilicata  e a tutti i comuni delle tre regioni che si affacciano sul Golfo di Taranto  di opporsi ai decreti rilasciati dal Mise presentando ricorso al Tar del Lazio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie