Martedì 23 Aprile 2019 | 20:47

NEWS DALLA SEZIONE

Le indagini
Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

 
Petrolio lucano
Basilicata, Rockhopper rilancia: è scontro con Di Maio

Basilicata, Rockhopper rilancia: è scontro con Di Maio

 
Il caso
Basilicata, petrolio contaminato in Val D'Agri: un arresto

Val D'Agri, petrolio contaminato: arrestato dirigente Eni 
«Massima collaborazione»

 
La nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
Elezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 
L'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
La curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto.La squadra fa ricorso ma viene respinto

 
A potenza
Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

 
Nel Potentino
Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

 
Parco del Pollino
Il parco naturalistico «Viggianello Waterland» diventa realtà

Il parco naturalistico «Viggianello Waterland» diventa realtà

 
Stalking
Melfi, chiedeva sesso alla sua ex minacciando il «revenge porn»

Melfi, chiedeva sesso alla sua ex minacciando il «revenge porn»

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, e adesso cosa si fa?Si accarezza il sogno scudetto

Bari, e adesso cosa si fa?
Si accarezza il sogno scudetto

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'inchiesta
Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

 
FoggiaSull'Isola di Capraia
Migranti, 17 curdi sbarcano alle Isole Tremiti: tra loro donne e bambini

Migranti, 18 curdi sbarcano alle Isole Tremiti: tra loro bimbo paraplegico

 
PotenzaLe indagini
Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

 
BariL'intervista
Loredana Ascenza Fasano: «Ricomincio dai Verdi dopo la rinuncia ambientalista M5S»

Loredana Ascenza Fasano: «Ricomincio dai Verdi dopo la rinuncia ambientalista M5S»

 
MateraOperazione della Polizia
Metaponto, nello zaino con un chilo di droga: in cella gambiano

Metaponto, nello zaino con un chilo di droga: in cella gambiano

 
BatIl furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
BrindisiVento forte
Brindisi, maltempo blocca nel porto traghetto per Valona

Brindisi, traghetto bloccato dal vento nel porto: era diretto a Valona

 
TarantoL'operazione dei cc
Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

 

Petrolio lucano

Viggiano, nuovo pozzo di reiniezione: la Regione blocca il progetto

Dalla Regione arriva il no alla variazione chiesta dall’Eni

Centro Oli Val d'Agri a Viggiano

POTENZA - La Regione pone dei paletti all’attività dell’Eni, o almeno ci prova. Le limitazioni arrivano con l’approvazione, da parte della giunta regionale, della delibera numero 1290 (datata 5 dicembre), dove viene espresso parere negativo alla richiesta presentata dalla compagnia energetica di variazione del programma lavori della concessione Val d’Agri. La richiesta era stata presentata il 13 ottobre dell’anno scorso. Il parere negativo espresso dall’esecutivo regionale (più rigoroso nei confronti delle compagnie petrolifere in questo periodo) blocca di fatto la realizzazione di un nuovo pozzo di reiniezione, denominato Monte Alpi Est 1, che si trova in territorio di Grumento.

Al momento, questo pozzo compare nella lista di quelli eroganti della concessione, ma nella variazione del programma lavori Eni ha chiesto l’autorizzazione per poterlo trasformare in pozzo in cui avviene la reiniezione, vale a dire l’attività di smaltimento dei fluidi di scarto derivanti dalla lavorazione del petrolio.
Il pozzo non è molto distante dal lago del Pertusillo. La delibera della giunta regionale parla di problemi causati dalla reiniezione precedente avvenuta nel pozzo denominato Costa Molina 2, nel territorio di Montemurro.
Si legge, infatti, nel provvedimento dell’esecutivo: «L’attività di reiniezione già svolta attraverso il pozzo Costa Molina 2 ha creato numerose problematiche di carattere sociale ed ambientale». Cosa che ha indotto l’esecutivo regionale a dare il parere negativo.

Il pozzo Costa Molina 2, ricordiamo, fu anche temporaneamente chiuso l’anno scorso a seguito di una segnalazione arrivata dall’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente che aveva rilevato la presenza di sostanze pericolose in una delle vasche di stoccaggio. Il diniego espresso dalla Regione alla variazione del programma lavori comporta anche il blocco alla realizzazione di un nuovo pozzo da cui estrarre il greggio. Questo pozzo è denominato Alli 5 e dovrebbe sorgere tra i comuni di Marsico Nuovo e Marsicovetere, nel cluster Sant’Elia 1 - Cerro Falcone 7.

La parola definitiva sia sul pozzo Monte Alpi est 1 che su quello denominato Alli 5 spetta ora al ministero dello Sviluppo economico. L’Eni ha inserito queste modifiche anche nelle richiesta di proroga della concessione Val d’Agri che scade il 26 ottobre del 2019. La richiesta di rinnovo della concessione è stata presentata dalla compagnia petrolifera l’anno scorso. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400