Venerdì 18 Settembre 2020 | 13:45

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Potenza, licenziato per il Covid . «È stato in Sardegna...»

Melfi, operaio licenziato perché ha preso il Covid: «È stato in Sardegna»

 
il bonus
Basilicata, 400 euro a famiglie lucane meno abbienti per acquistare pc portatili

Basilicata, 400 euro a famiglie lucane meno abbienti per acquistare pc portatili

 
Il fatto
Potenza, dipendente delle Poste truffava i pensionati

Potenza, dipendente delle Poste truffava i pensionati

 
Il caso
Caccia al posto fisso: nel Potentino in 700 per 4 assunzioni come dipendenti comunale

Caccia al posto fisso: nel Potentino in 700 per 4 assunzioni al Comune

 
Il caso
Omofobia, Napoli si scusa ma la mozione regge l'urto

Omofobia in Basilicata: Napoli si scusa, ma la mozione regge l'urto

 
Nel Potentino
Noepoli: in fiamme 4 ettari di vegetazione, distrutti

Noepoli: in fiamme 4 ettari di vegetazione, distrutti

 
Università
Unibas, eletto il nuovo rettore con 266 voti: è Ignazio Mancini

Unibas, eletto il nuovo rettore con 266 voti: è Ignazio Mancini

 
Università
Potenza, Sole traccia un bilancio sull'Unibas: il rettore sarà Mancini

Potenza, Sole traccia un bilancio sull'Unibas: il rettore sarà Mancini

 
edilizia scolastica
Potenza, riapertura scuole: pronte il 99% delle aule

Potenza, riapertura scuole: pronte il 99% delle aule

 
dati regionali
Coronavirus, in Basilicata 5 nuovi tamponi positivi su 497 tamponi: i contagi tutti a Matera

Coronavirus, in Basilicata 5 nuovi tamponi positivi su 497: i contagi tutti a Matera

 
Criminalità
Basilicata, 30 bus della Sita messi fuori uso nella notte: azione dei vandali

Basilicata, 30 bus della Sita messi fuori uso nella notte: azione dei vandali

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, mister Auteri: «Esordio impegnativo in casa della Virtus Francavilla»

Bari calcio, mister Auteri: «Esordio impegnativo»
Marras: «Obiettivo promozione»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'intervista
Lecce, appello ai politici: «Risolvete i problemi del territorio»

Lecce, appello di Benisi ai politici: «Risolvete i problemi del territorio»

 
Baril'operazione
Coronavirus, poco rispetto delle norme: a Bari polizia setaccia la movida, sanzioni

Coronavirus, poco rispetto delle norme: a Bari polizia setaccia la movida, sanzioni

 
Materanel Materano
Pisticci, arrestato 36enne: era ricercato in tutta Europa

Pisticci, arrestato 36enne: era ricercato in tutta Europa

 
BatIl caso
Canosa, «No a ristoranti o bar nell’ex Filantropica»

Canosa, «No a ristoranti o bar nell’ex Filantropica»

 
TarantoAmbiente
Taranto, impianti dell’Amiu. Regione in campo

Taranto, impianti dell’Amiu: regione in campo

 
BrindisiL'evento
Brindisi, per il «Giro d’Italia» del 9 ottobre scuole chiuse e viabilità modificata

Brindisi, per il «Giro d’Italia» del 9 ottobre scuole chiuse e viabilità modificata

 
Foggianel foggiano
Vieste: dieci migranti sbarcano all'alba sulla costa, ci sono anche bimbi piccoli

Vieste: dieci migranti sbarcano all'alba sulla costa, ci sono anche bimbi piccoli

 
PotenzaIl caso
Potenza, licenziato per il Covid . «È stato in Sardegna...»

Melfi, operaio licenziato perché ha preso il Covid: «È stato in Sardegna»

 

i più letti

Petrolio lucano

Viggiano, nuovo pozzo di reiniezione: la Regione blocca il progetto

Dalla Regione arriva il no alla variazione chiesta dall’Eni

Centro Oli Val d'Agri a Viggiano

POTENZA - La Regione pone dei paletti all’attività dell’Eni, o almeno ci prova. Le limitazioni arrivano con l’approvazione, da parte della giunta regionale, della delibera numero 1290 (datata 5 dicembre), dove viene espresso parere negativo alla richiesta presentata dalla compagnia energetica di variazione del programma lavori della concessione Val d’Agri. La richiesta era stata presentata il 13 ottobre dell’anno scorso. Il parere negativo espresso dall’esecutivo regionale (più rigoroso nei confronti delle compagnie petrolifere in questo periodo) blocca di fatto la realizzazione di un nuovo pozzo di reiniezione, denominato Monte Alpi Est 1, che si trova in territorio di Grumento.

Al momento, questo pozzo compare nella lista di quelli eroganti della concessione, ma nella variazione del programma lavori Eni ha chiesto l’autorizzazione per poterlo trasformare in pozzo in cui avviene la reiniezione, vale a dire l’attività di smaltimento dei fluidi di scarto derivanti dalla lavorazione del petrolio.
Il pozzo non è molto distante dal lago del Pertusillo. La delibera della giunta regionale parla di problemi causati dalla reiniezione precedente avvenuta nel pozzo denominato Costa Molina 2, nel territorio di Montemurro.
Si legge, infatti, nel provvedimento dell’esecutivo: «L’attività di reiniezione già svolta attraverso il pozzo Costa Molina 2 ha creato numerose problematiche di carattere sociale ed ambientale». Cosa che ha indotto l’esecutivo regionale a dare il parere negativo.

Il pozzo Costa Molina 2, ricordiamo, fu anche temporaneamente chiuso l’anno scorso a seguito di una segnalazione arrivata dall’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente che aveva rilevato la presenza di sostanze pericolose in una delle vasche di stoccaggio. Il diniego espresso dalla Regione alla variazione del programma lavori comporta anche il blocco alla realizzazione di un nuovo pozzo da cui estrarre il greggio. Questo pozzo è denominato Alli 5 e dovrebbe sorgere tra i comuni di Marsico Nuovo e Marsicovetere, nel cluster Sant’Elia 1 - Cerro Falcone 7.

La parola definitiva sia sul pozzo Monte Alpi est 1 che su quello denominato Alli 5 spetta ora al ministero dello Sviluppo economico. L’Eni ha inserito queste modifiche anche nelle richiesta di proroga della concessione Val d’Agri che scade il 26 ottobre del 2019. La richiesta di rinnovo della concessione è stata presentata dalla compagnia petrolifera l’anno scorso. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie