Venerdì 19 Aprile 2019 | 10:17

NEWS DALLA SEZIONE

La curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
A potenza
Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

 
Nel Potentino
Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

 
Parco del Pollino
Il parco naturalistico «Viggianello Waterland» diventa realtà

Il parco naturalistico «Viggianello Waterland» diventa realtà

 
Stalking
Melfi, chiedeva sesso alla sua ex minacciando il «revenge porn»

Melfi, chiedeva sesso alla sua ex minacciando il «revenge porn»

 
La terra trema
Paura nella notte nel Potentino: scossa di terremoto di magnitudo 2.9

Paura nella notte nel Potentino: scossa di terremoto di magnitudo 2.9

 
Neo governatore
Regione Basilicata, arriva l'insediamento di Bari

Basilicata, Bardi insediato: è presidente della Regione

 
Sentenza
Potenza, abusò di minori in casa famiglia e clinica: condannato a 9 anni

Potenza, abusò di minori in casa famiglia e clinica: condannato a 9 anni

 
Il punto
Basilicata, 10 comuni ad alto rischio Radon

Basilicata, 10 comuni ad alto rischio Radon

 
Nel Potentino
Avigliano, principio d'incendio su scuolabus, salvi alunni

Avigliano, principio d'incendio su scuolabus, salvi alunni

 
Era senza patente
Melfi, sorvegliato speciale non rispetta l'alt: denunciato

Melfi, sorvegliato speciale non rispetta l'alt: denunciato

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiNel Brindisino
Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

 
PotenzaLa curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
LecceNel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

La decisione della Regione

Post offensivo contro le donne, dirigente rischia il posto

Nei guai il direttore della centrale operativa screening oncologico della Regione Basilicata, Salvatore Conte.

facebook

Per aver scritto un post - già modificato e «spiegato» successivamente - dal contenuto volgare e offensivo verso le donne, il presidente della seconda commissione permanente del consiglio regionale della Basilicata, Giannino Romaniello (gruppo misto), ha chiesto la «rimozione immediata» del direttore della centrale operativa screening oncologico della Regione Basilicata, Salvatore Conte.
Il post comincia così: «Sono brutte, nessuno se le fila, neanche un migrante che non vede una donna da anni...», e continua con altre considerazioni molto pesanti, che in parte sembrano ancora rivolte alle donne: «Dovete morire di colera per tutto quello che noi siamo e che voi non sarete mai!», è la frase conclusiva. Successivamente, Conte ha scritto un altro post in cui ha rivisto i contenuti del primo, spiegando di averlo scritto perché addolorato per il contenuto di alcune "lettere anonime» contro di lui.
Secondo Romaniello, però, che ne ha chiesto la rimozione all’azienda dalla quale Conte dipende e che opera in convenzione con la Regione Basilicata, «il post si distingue per volgarità, violenza verbale, misoginia, razzismo, sessismo». In passato, sempre a giudizio del consigliere regionale lucano (che è stato anche segretario regionale della Cgil), Conte avrebbe avuto un "contegno poco rispettoso per le istituzioni regionali e discriminatorio nei confronti dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400