Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 22:50

NEWS DALLA SEZIONE

Verso le elezioni
Basilicata al voto, Lacorazza (Pd) si candida

Basilicata al voto, Lacorazza (Pd) si candida

 
Elezioni
Regionali, Basilicata al voto il 23 marzo: firmato il decreto

Regionali, Basilicata al voto il 24 marzo: firmato il decreto

 
Allarme analfabetismo digitale
Basilicata, a rischio «ghetto»: in 2 famiglie su 10 nessuno sa usare il web

Basilicata, a rischio «ghetto»: in 2 famiglie su 10 nessuno sa usare il web

 
A Lauria
In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

 
Nel potentino
Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

 
La decisione
Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

 
Emergenza maltempo
Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

 
Il giallo
Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

 
La decisione del Tribunale
Elezioni in Basilicata, Tar accoglie ricorso M5S: «Non si voterà a maggio»

Elezioni in Basilicata, Tar accoglie ricorso M5S: «Non si voterà a maggio»

 
Giustizia e ambiente
Potenza, Petrolgate uno scudo contro la prescrizione

Potenza, Petrolgate uno scudo contro la prescrizione

 

La decisione della Regione

Post offensivo contro le donne, dirigente rischia il posto

Nei guai il direttore della centrale operativa screening oncologico della Regione Basilicata, Salvatore Conte.

facebook

Per aver scritto un post - già modificato e «spiegato» successivamente - dal contenuto volgare e offensivo verso le donne, il presidente della seconda commissione permanente del consiglio regionale della Basilicata, Giannino Romaniello (gruppo misto), ha chiesto la «rimozione immediata» del direttore della centrale operativa screening oncologico della Regione Basilicata, Salvatore Conte.
Il post comincia così: «Sono brutte, nessuno se le fila, neanche un migrante che non vede una donna da anni...», e continua con altre considerazioni molto pesanti, che in parte sembrano ancora rivolte alle donne: «Dovete morire di colera per tutto quello che noi siamo e che voi non sarete mai!», è la frase conclusiva. Successivamente, Conte ha scritto un altro post in cui ha rivisto i contenuti del primo, spiegando di averlo scritto perché addolorato per il contenuto di alcune "lettere anonime» contro di lui.
Secondo Romaniello, però, che ne ha chiesto la rimozione all’azienda dalla quale Conte dipende e che opera in convenzione con la Regione Basilicata, «il post si distingue per volgarità, violenza verbale, misoginia, razzismo, sessismo». In passato, sempre a giudizio del consigliere regionale lucano (che è stato anche segretario regionale della Cgil), Conte avrebbe avuto un "contegno poco rispettoso per le istituzioni regionali e discriminatorio nei confronti dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400