Giovedì 24 Gennaio 2019 | 12:40

NEWS DALLA SEZIONE

La decisione
Potenza, sosta gratis per chi fa shopping in centro

Potenza, sosta gratis per chi fa shopping in centro

 
Di Lauria
A Bologna per il padre malato, ma ha doppio lavoro: stanato furbetto della legge 104 nel Potentino

A Bologna per il padre malato, ma ha doppio lavoro: stanato furbetto nel Potentino

 
Verso le elezioni
Basilicata al voto, Lacorazza (Pd) si candida

Basilicata al voto, Lacorazza (Pd) si candida

 
Elezioni
Regionali, Basilicata al voto il 23 marzo: firmato il decreto

Regionali, Basilicata al voto il 24 marzo: firmato il decreto

 
Allarme analfabetismo digitale
Basilicata, a rischio «ghetto»: in 2 famiglie su 10 nessuno sa usare il web

Basilicata, a rischio «ghetto»: in 2 famiglie su 10 nessuno sa usare il web

 
A Lauria
In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

 
Nel potentino
Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

 
La decisione
Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

 
Emergenza maltempo
Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

 
Il giallo
Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

 

POtenza calcio

Caiata, archiviate a Siena
le accuse di riciclaggio

L'avviso di garanzia a pochi giorni dalle politiche. Oggi l'annuncio alla Camera del deputato espulso dal M5S

Riciclaggio, indagato presidentePotenza calcio e candidato M5S

«Il tribunale di Siena ha accolto oggi la richiesta di archiviazione del procedimento pendente nei miei confronti». Lo ha reso noto l’on. Salvatore Caiata, vicepresidente del gruppo Misto-Maie alla Camera e presidente del Potenza Calcio (serie C), evidenziando che «chi ha giudicato troppo in fretta oggi dovrebbe chiedere scusa». Lo scorso 23 febbraio, a pochi giorni dalle Politiche, il Movimento cinque stelle annunciò l’espulsione di Caiata per non aver comunicato di essere indagato per riciclaggio: poi il 4 marzo l'imprenditore fu eletto vincendo il collegio uninominale Potenza-Lauria con il 42,1 dei voti%.
Nella nota il deputato ha ricordato che la richiesta di archiviazione «era stata trasmessa dal Pm lo scorso 16 luglio 2018. Sono sollevato e ringrazio tutti coloro che in questi mesi mi hanno testimoniato la loro vicinanza. Ovviamente - ha proseguito Caiata - rimane l’amarezza per il danno portato alla mia immagine e alle mie attività di imprenditore. Ora continuerò con la serietà e con l’impegno che mi contraddistinguono, ad essere sempre più utile alla mia comunità e ai cittadini che - ha concluso il deputato - mi hanno dato la loro fiducia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400