Giovedì 11 Agosto 2022 | 05:29

In Puglia e Basilicata

POtenza calcio

Caiata, archiviate a Siena
le accuse di riciclaggio

Riciclaggio, indagato presidentePotenza calcio e candidato M5S

L'avviso di garanzia a pochi giorni dalle politiche. Oggi l'annuncio alla Camera del deputato espulso dal M5S

29 Agosto 2018

Redazione on line

«Il tribunale di Siena ha accolto oggi la richiesta di archiviazione del procedimento pendente nei miei confronti». Lo ha reso noto l’on. Salvatore Caiata, vicepresidente del gruppo Misto-Maie alla Camera e presidente del Potenza Calcio (serie C), evidenziando che «chi ha giudicato troppo in fretta oggi dovrebbe chiedere scusa». Lo scorso 23 febbraio, a pochi giorni dalle Politiche, il Movimento cinque stelle annunciò l’espulsione di Caiata per non aver comunicato di essere indagato per riciclaggio: poi il 4 marzo l'imprenditore fu eletto vincendo il collegio uninominale Potenza-Lauria con il 42,1 dei voti%.
Nella nota il deputato ha ricordato che la richiesta di archiviazione «era stata trasmessa dal Pm lo scorso 16 luglio 2018. Sono sollevato e ringrazio tutti coloro che in questi mesi mi hanno testimoniato la loro vicinanza. Ovviamente - ha proseguito Caiata - rimane l’amarezza per il danno portato alla mia immagine e alle mie attività di imprenditore. Ora continuerò con la serietà e con l’impegno che mi contraddistinguono, ad essere sempre più utile alla mia comunità e ai cittadini che - ha concluso il deputato - mi hanno dato la loro fiducia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725