Lunedì 27 Settembre 2021 | 02:29

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

a brindisi di montagna

Nella Grancia ritornano i briganti della «storia bandita»

Il 1° maggio apre la Foresta dei Briganti per una giornata: tra natura, storia, cibo e spettacolo

grancia, briganti

BRINDISI DI MONTAGNA - Spettacolo e suggestione tra storia e natura incontaminata. Il brigantaggio e la sua rivisitazione torna il primo maggio al parco della Grancia. Una giornata, come detto tra natura, storia, cibo e spettacolo nella Foresta dei Briganti. Il parco apre alle ore 10. La full immersion prevede anche la tavolata dei briganti.

Il programma prevede l’accoglienza dei visitatori che si prevede molto numerosi, visto il successo degli anni passati. Quindi passeggiata naturalistica nei sentieri del parco, dove in questo periodo è possibile trovare gli asparagi. E ancora pillole di falconeria: lezione didattica sul tema dell'antica arte della falconeria. A seguire in si andrà avanti con la ricostruzione di un accampamento dell’ esercito borbonico. Si tratta di un allestimento didattico dimostrativo sulla vita militare dell'ottocento.

Non mancano le specialità alimentari come il «Laboratorio del miele. meravigliosa bontà da scoprire. Tavolata dei briganti: con le pietanze della tradizione gastronomica lucana. Il resto del programma prevede quadri e monologhi del Cinespettacolo «La storia bandita» con racconti di briganti e brigantesse; Il torneo dei briganti: sfida di antichi giochi e di abilità a cavallo; Incontro con l’autore: Dario Marino, scrittore studioso del brigantaggio postunitario; spettacoli e intrattenimenti equestri e venatori: le meraviglie dei cavali e dei rapaci; animazione musicale e folcloristica: con il gruppo Lancia Folk.

Infine alla stregua di un emozionante «sposalizio» di una volta, ritornando alla «Tavolata dei briganti» saranno riproposte le eccellenze culinarie legate alla tradizione e alla storicità di piatti preparati secondo le antiche ricette e gli antichi strumenti della cucina ottocentesca del periodo del brigantaggio, e di quella cinquecentesca, propria dei frati certosini, antichi abitanti del parco della Grancia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie