Giovedì 13 Dicembre 2018 | 00:43

GDM.TV

L'ultimo episodio quasi due anni fa. i casi piu' noti degli ultimi 30 anni

ROMA - Dietro al piccolo di 17 mesi rapito ieri sera a Casalbaroncolo, nei pressi di Parma, c'è una lunga scia di sequestri di bambini. Nel caso di Casalbaroncolo non è chiaro quale sia il movente che ha spinto due malviventi armati a fuggire con il bimbo, dopo averlo strappato dal seggiolone. Ma quasi tutti i precedenti casi si sono rivelati sequestri a scopo di estorsione. L' ultimo episodio, in ordine di tempo, risale al 26 luglio 2004 quando un neonato di cinque mesi fu rapito in provincia di Savona. E' finora la più piccola vittima di un sequestro. Venne ritrovato in 48 ore in una pensione dove lo aveva portato la sua baby sitter peruviana.

Questi i casi più noti degli ultimi 30 anni:
- 20 gennaio 1975 - Francesco Fabio Misto, 7 mesi, è rapito a Roma e ritrovato due giorni dopo dalla polizia in una pensione di Pomezia. A portarlo via era stata la baby-sitter, d'accordo con alcuni malviventi che intendevano chiedere un riscatto.
- 5 gennaio 1976 - a Napoli, viene rapito Vincenzo Guida (16 mesi), nipote di un commerciante. I sequestratori lo rilasciano il 24 gennaio dopo il pagamento di un riscatto di 250 milioni.
- 30 dicembre 1976 - ad Alassio (Savona) è rapita Sara Domini Geloso (4 anni), figlia di un industriale. Il riscatto è di due miliardi di lire e la liberazione avviene il 18 gennaio 1977.
- 16 ottobre 1983 - a Lugliano di Lucca viene rapita Elena Luisi (diciassette mesi), nipote dell' industriale Niccolò Citti. Il 25 novembre la polizia riesce a liberarla. I rapitori avevano chiesto un riscatto di 5 miliardi.
- 29 marzo 2001 - ad Alcamo (Trapani) Caterina Provenzano, 8 mesi, è rapita nella sua casa dopo un' aggressione alla madre. I rapitori chiedono al nonno, l'imprenditore Giuseppe Settipani, un riscatto di un miliardo di lire. In tarda serata, i carabinieri trovano la bambina in una scatola depositata vicino ad un ponte di Alcamo Marina.
Il più lungo sequestro di un bambino è stato quello di Marco Fiora, 7 anni, figlio di un commerciante, rapito il 2 marzo 1987 a Torino e rilasciato dopo 17 mesi nei pressi di Locri (Rc) dopo il pagamento di un riscatto di 280 milioni.

Il primo bambino rapito è stato invece Paolo Ratti, otto anni, figlio di un industriale di Milano, sequestrato il 9 dicembre 1963 e liberato dalla polizia nella stessa giornata. Un altro episodio di rapimento di neonato era stato segnalato a Savona a novembre del 2001, direttamente dal nido dell'ospedale San Paolo. In quel caso però, a portar via il bambino di soli sette giorni, nato prematuro e in crisi di astinenza per cocaina che la madre avrebbe assunto poco prima del parto, erano stati gli stessi genitori per evitare di separarsene, come aveva deciso il tribunale dei minori di Genova. Genitori e neonato erano stati presto rintracciati in casa di amici a Quarto Oggiaro (Milano).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive