Venerdì 24 Settembre 2021 | 04:13

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

MIGRAZIONE

I migranti all'Old West di Ferrandina: chi scappa dalla fame, chi dalla Siria

Tra gli ospiti della struttura anche 10 minori e una donna incinta

I migranti all'Old West di Ferrandina: chi scappa dalla fame chi dalla Siria

Ferrandina - Molti di loro hanno ancora i segni della fatica del lungo viaggio. Alcuni anche le ferite, non soltanto fisiche, di vicende riconducibili a contesti di guerra e di violenza. Dopo lo sbarco in Sicilia i migranti sono giunti sabato sera allo scalo ferroviario di Ferrandina dove sono alloggiati nella struttura Old West gestita dalla cooperativa sociale Filef, che si è aggiudicata il relativo bando della Prefettura di Matera.

Tra gli ospiti ci sono anche 7 minori accompagnati e 3 lattanti con i genitori di 3 mesi, 9 mesi e un anno e mezzo. Quanto alla nazionalità dei migranti ci sono 74 tunisini, 6 egiziani, 3 malesi, 12 bengalesi, 3 siriani, un marocchino ed un pakistano.

«La gran parte di loro – dichiara Anastasio Pane, socio della cooperativa sociale Filef – ha problemi seri alle spalle in quanto scappano da situazioni molto difficili e delicate. La nostra cooperativa ha preso a cuore il problema e, di concerto con la Prefettura di Matera, ha ritenuto che sarebbe stato opportuno ospitare tutti i migranti nella stessa struttura e non disperderli sul territorio. Per questo abbiamo deciso con il prefetto di tenerli in quarantena in questo posto. Va comunque precisato che tutti i migranti in data 29 e 30 luglio sono stati sottoposti al tampone da Covid nelle strutture sanitarie di Agrigento e l’esito è stato negativo. Mercoledì prossimo verrà effettuato un nuovo tampone e poi altri due di cui uno prima della loro partenza prevista tra una ventina di giorni».

Pane precisa che la struttura Old West «è stata sanificata prima dell’arrivo degli ospiti ai quali sono stati forniti nuovi indumenti e tutte le cure igieniche del caso e gli arredi delle camere sono stati rinnovati». Non c’è il rischio che la struttura sia inadeguata rispetto al numero di persone presenti, un centinaio, come paventato dal sindaco Gennaro Martoccia?

«Ci sono stanze di 42 metri quadrati ed alcune anche di 60 con bagno di 8 metri quadrati comprensivi della doccia. Solo alcune stanze ospitano 6 persone. Le famiglie, invece sono unite e quelle che hanno i minori vivono in camera tripla».
Il referente della cooperativa rassicura anche sul fronte della sicurezza. «La struttura è transennata nell’area esterna e presidiata per l’intera giornata dalle forze dell’ordine e, a nostre spese abbiamo provveduto ad istituire un servizio di vigilanza privata con drone». Come prevede il bando la struttura Old West dopo la quarantena accoglierà 50 migranti, il resto verrà rimpatriato dopo la quarantena. «Quattro donne con al seguito una bambina sono giunte stremate e due ragazze sono state portate in ospedale a Matera perché avevano bisogno di cure. Una di loro è incinta. Va anche detto che il nostro staff legale sta preparando tutta la documentazione per gli ospiti che all’atto dell’arrivo sulle coste italiane vengono identificati con l’ID dello sbarco, nome e cognome e data di nascita».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie