Mercoledì 22 Settembre 2021 | 20:15

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

La telefonata

Covid 19, «Pronto? Sono Francesco»: il Papa chiama un parroco di una casa di riposo nel Materano

Nella struttura 13 ospiti sono risultati positivi

Covid 19, «Pronto? Sono Francesco»: il Papa chiama un parroco di una casa di riposo nel Materano

Foto papaboys 3.0

MATERA - «Sono Francesco, il Santo Padre»: con queste parole il Papa si è presentato oggi in una telefonata a don Nicola Caino, parroco di San Giorgio Lucano (Matera), dove si trova una casa di riposo in cui 13 ospiti sono risultati positivi al coronavirus. «Abbiamo parlato una decina di minuti - racconta il sacerdote - e ho sentito davvero una semplicità e una paternità uniche». 

 La telefonata di Papa Francesco è arrivata al cellulare di don Caino, che è parroco di San Giorgio Lucano dal giugno del 2018, intorno alle ore 10.30: «Era un numero sconosciuto», ha detto il sacerdote.
Il Papa - ha aggiunto - «si è informato sulle condizioni degli ospiti e del personale della casa di riposo. La sua telefonata è giunta proprio quando si è saputa la notizia che sono risultati negativi i tamponi su diversi operatori della struttura».
Il Papa aveva incontrato a Roma, nel febbraio del 2019, la comunità di San Giorgio Lucano, in occasione di un pellegrinaggio organizzato per la festa della Madonna degli Angeli: «Ci ha incoraggiati ad andare avanti - ha raccontato don Nicola Caino - e mi ha assicurato che siamo quotidianamente nelle sue preghiere, insieme certamente a tutti coloro che, in ogni parte del mondo, soffrono per l’epidemia. Prima di lasciarci, ha voluto benedire la comunità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie