Lunedì 16 Dicembre 2019 | 08:17

NEWS DALLA SEZIONE

nel Materano
Base logistica mafia lucana a Bernalda: un altro fermo

Base logistica mafia lucana a Bernalda: un altro fermo

 
nel Materano
Stop mezzi pesanti sulla Cavonica, autotrasportatore si sfoga: «Costretto a fare 300km in più»

Stop mezzi pesanti sulla Cavonica, autotrasportatore si sfoga: «Costretto a fare 300km in più»

 
nel Materano
Bernalda, scoperta base logistica mafia lucana: tre arresti

Bernalda, scoperta base logistica mafia lucana: tre arresti

 
Operazione dei Cc
Pisticci, sorpresi in garage con 800 grammi di marijuana: in cella due 21enni

Pisticci, sorpresi in garage con 800 grammi di marijuana: in cella due 21enni

 
Tradizione popolare
Matera, presepe vivente nei Sassi: è alla «decima candelina»

Matera, presepe vivente nei Sassi: è alla «decima candelina»

 
Il colpo
Matera, arrestato bandito 26enne. Aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

Matera, arrestato bandito 26enne: aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

 
I volontari
Matera 2019, le storie di chi ha contribuito al successo della Capitale Europea della Cultura

Matera 2019, le storie di chi ha contribuito al successo della Capitale Europea della Cultura

 
Il film
«No time to Die», ecco il trailer dell'ultimo James Bond girato a Matera

«No time to Die», ecco il trailer dell'ultimo James Bond girato a Matera e Gravina

 
L'incontro
Matera, ministro Lamorgese: senza cultuita legalità non c'è progresso

Matera, ministro Lamorgese: senza cultura legalità non c'è progresso

 
Il riconoscimento
La città di Matera premia Carolyn Smith e Mauro Boldrini

La città di Matera premia Carolyn Smith e Mauro Boldrini

 

Il Biancorosso

serie c
Casertana - Bari: la diretta della partita

Casertana - Bari 0-3, biancorossi chiudono secondi il girone di andata

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaL’operazione della polizia
Potenza, controlli per le festività: sequestrati 170 kg di botti illegali

Potenza, controlli per le festività: sequestrati 170 kg di botti illegali

 
Barioperato da wizzair
«Problemi tecnici», oltre 8 ore di ritardo sul volo Bucarest-Bari, disagi e proteste

«Problemi tecnici», oltre 8 ore di ritardo sul volo Bucarest-Bari, disagi e proteste

 
Foggianel Foggiano
S.Giovanni Rotondo, trova borsello con 20mila euro e lo restituisce al proprietario

S.Giovanni Rotondo, trova borsello con 20mila euro e lo restituisce al proprietario

 
BrindisiVia 53mila persone
Bomba day

Brindisi, bomba messa in sicurezza dall'Esercito: la gente ritorna a casa
Le operazioni dall'alto - Video

 
Tarantosulla SS 106
Taranto, guida ubriaco con 200 stecche di sigarette nel portabagagli: denunciato

Taranto, guida ubriaco con 200 stecche di sigarette nel portabagagli: denunciato

 
Materanel Materano
Base logistica mafia lucana a Bernalda: un altro fermo

Base logistica mafia lucana a Bernalda: un altro fermo

 
Batil caso
Bat, concorso funzionari ex Provincia: c'è l'ombra di una parentopoli

Bat, concorso funzionari ex Provincia: c'è l'ombra di una parentopoli

 

i più letti

La denuncia al ministro Bonisoli

Matera, parco Magna Grecia: piano finanziato ma dimenticato dal Governo

L’ex parlamentare Latronico scrive al ministro della Cultura

Matera, parco Magna Grecia: piano finanziato ma dimenticato dal Governo

MATERA - Rammarico e preoccupazione. Li ha espressi in modo chiaro e piccato l’ex parlamentare lucano, Cosimo Latronico, direttamente al ministro per i Beni Culturali, Alberto Bonisoli. Il tema è il mancato completamento dell’iter relativo al cosiddetto programma Magna Grecia. Parliamo di un progetto che coinvolge tre regioni (Basilicata, Calabria e Puglia), con una dotazione che, solo per ciò che concerne le spese tecniche necessarie per predisporre i bandi relativi ai progetti, ha una dotazione finanziaria di un milione e 250mila euro.

Il programma fu finanziato nella precedente legislatura, quando Latronico (a lui si deve l’iniziativa) trovò un’efficace sponda nell’allora vice ministro Claudio De Vincenti, il quale condivise la ratio del programma legato a pieno titolo a Matera 2019. «Si tratta – ha spiegato Latronico – di un progetto che, per la Basilicata, vede capofila il Comune di Bernalda, ma che coinvolge altri centri della fascia jonica e, nel merito, tematiche che vanno dal Pittore di Pisticci ad Anglona, dagli ori di Senise ad Eraclea. Credo che questo modo di fare sia sintomatico del disinteresse che questo Governo mostra verso la fascia jonica. Eppure, Matera 2019 sta per finire e, in ogni caso, c’è anche la questione della Zes che si sta approntando e che potrebbe in qualche modo chiudere il cerchio anche con il progetto Magna Grecia. Perché questa inerzia?». Latronico ritiene necessario «procedere e farlo con una certa celerità. È passato un anno da quando scrissi nuovamente a Bonisoli ma, purtroppo, atti concreti non ne ho visti, nonostante le rassicurazioni che mi furono fornite».

Nella sua missiva al ministro, l’ex parlamentare ha scritto: «Trovo ingiustificabile il modo di procedere degli uffici del suo Ministero che, dopo un anno, non hanno ancora adempiuto alla definizione e stipula della convenzione con Comuni selezionati tramite avviso pubblico per la attuazione del programma Magna Grecia. Che, per iniziativa parlamentare, fu finanziato con il decreto legge 243-16, convertito nella legge 18-17, il cosiddetto decreto contenente le misure per il Mezzogiorno. Con una nota del 10 agosto del 2018, a firma di Caterina Bon Valsassina, il suo ministero si impegnava a sottoscrivere le convenzioni con i Comuni selezionati per dare attuazione alle misure per far partire il progetto Magna Grecia. Debbo constatare che, dopo un anno, nessun atto amministrativo è stato predisposto per raggiungere l’obiettivo che il Parlamento aveva deliberato e finanziato. Lascio a Lei valutare la gravità di tale comportamento che esige pubbliche giustificazioni. Per conoscenza scrivo al presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, perché assuma le iniziative che ritiene più utili per sbloccare tale spiacevole situazione. A una settimana dalla lettera vergata da Cosimo Latronico, nessuna risposta è giunta. «Altro che governo del cambiamento – ha concluso l’ex parlamentare – qui vedo solo disinteresse per la zona jonica che, invece, meriterebbe ben altra attenzione e avrebbe bisogno di rilancio, anche attraverso leve come quella del programma Magna Grecia». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie