Domenica 08 Dicembre 2019 | 02:38

NEWS DALLA SEZIONE

Tradizione popolare
Matera, presepe vivente nei Sassi: è alla «decima candelina»

Matera, presepe vivente nei Sassi: è alla «decima candelina»

 
Il colpo
Matera, arrestato bandito 26enne. Aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

Matera, arrestato bandito 26enne: aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

 
I volontari
Matera 2019, le storie di chi ha contribuito al successo della Capitale Europea della Cultura

Matera 2019, le storie di chi ha contribuito al successo della Capitale Europea della Cultura

 
Il film
«No time to Die», ecco il trailer dell'ultimo James Bond girato a Matera

«No time to Die», ecco il trailer dell'ultimo James Bond girato a Matera e Gravina

 
L'incontro
Matera, ministro Lamorgese: senza cultuita legalità non c'è progresso

Matera, ministro Lamorgese: senza cultura legalità non c'è progresso

 
Il riconoscimento
La città di Matera premia Carolyn Smith e Mauro Boldrini

La città di Matera premia Carolyn Smith e Mauro Boldrini

 
il 5 dicembre
Il ministro Lamorgese in visita a Matera per evento sulla legalità

Legalità, ministro Lamorgese a Matera presenta progetti di 5 regioni del Sud

 
Le alluvioni
Maltempo in Basilicata, danni per 46 mln: dichiarato stato d'emergenza

Maltempo in Basilicata, danni per 46 mln: dichiarato stato d'emergenza

 
Cultura e turismo
Matera, nasce il Museo nazionale. Franceschini: «Continua l'anno straordinario»

Matera, nasce il Museo nazionale. Franceschini: «Continua l'anno straordinario»

 
Presentazione il 18
Rifiuti, differenziata al via nel Materano:

Rifiuti, differenziata al via nel Materano: tutte le novità

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, Vivarini: «Con il Potenza sarà una grande gara»

Bari, Vivarini: «Con il Potenza sarà una grande gara»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'iniziativa
Musica al Petruzzelli: ecco la Notte di San Nicola per i ragazzi

Bari, musica al Petruzzelli: ecco la Notte di San Nicola per i ragazzi

 
TarantoAmbiente
Taranto, 145 ex dipendenti «Isolaverde» impiegati per la bonifica della città

Taranto, 145 ex dipendenti «Isolaverde» impiegati per la bonifica della città

 
BrindisiLa protesta
Brindisi, oggi sit-in del movimento No Tap contro i gasdotti

Brindisi, domani sit-in del movimento No Tap contro i gasdotti

 
MateraTradizione popolare
Matera, presepe vivente nei Sassi: è alla «decima candelina»

Matera, presepe vivente nei Sassi: è alla «decima candelina»

 
BatIl caso
A Barletta la ruota panoramica c'è ma... non gira

A Barletta la ruota panoramica c'è ma... non gira

 
LecceIl caso
Otranto, sigilli ai pontili: indagati sindaco e giunta

Otranto, sigilli ai pontili: indagati sindaco e giunta

 
HomeIl viaggio nello stabilimento
Balvano, la fabbrica dei desideri: gli introvabili Nutella Biscuits nascono in Basilicata

Balvano, la fabbrica dei desideri: gli introvabili Nutella Biscuits nascono in Basilicata

 

i più letti

Viabilità interna

Salandra-Grassano: quella strada mai completata dopo trent’anni

Il collegamento mai ultimato per ora è solo uno spreco di denaro

Salandra - Grassano Scalo strada

MATERA - Cinque miliardi di vecchie lire per una strada che, nel 2018, ancora non esiste. Almeno nella sua idea progettuale definitiva. E chissà se mai esisterà. Parliamo della strada di collegamento Salandra-Scalo Grassano, meglio nota come San Vitale. L’arteria, pensata per consentire un collegamento veloce tra l’abitato di Salandra e la statale 407 Basentana, non ha mai visto la luce perché, semplicemente, i lavori non sono mai stati portati a termine. O meglio, sono stati completati e anche collaudati solo quelli relativi al secondo lotto, mentre per il primo lotto (pure realizzato) il collaudo non è mai intervenuto e, nel frattempo, il dissesto idrogeologico e l’incuria l’hanno ridotto a una sottospecie di tratturo. C’era anche un terzo lotto, ma non è mai stato realizzato perché, rispose all’epoca la Provincia di Matera, questi lavori avrebbero dovuto essere finanziati dal Por 2001-2006. Ma questo finanziamento, a quanto pare, non si è mai concretizzato. Morale della favola? La strada, i cui lavori iniziarono circa 30 anni fa, oggi non solo non è mai entrata in funzione anche perché non completata, ma, nelle parti realizzate (costate più di cinque miliardi di vecchie lire) mostra i segni di abbandono totale. Tra l’altro, siccome per realizzarla è stata sostanzialmente eliminata una vecchia strada interpoderale che serviva a numerosi proprietari terrieri della zona, oggi essa, pur essendo ufficialmente chiusa, è l’unica via di accesso per coloro che devono recarsi in campagna o, comunque, nei terreni di proprietà. Un vero e proprio pastrocchio, dunque, con annesso sperpero di danaro pubblico.

La strada, di competenza della Provincia di Matera, ha “consumato” tutti quei soldi senza portare a nulla, con la beffa che il tratto realizzato non può essere percorso (se non rischiando multe e contravvenzioni) e che il precedente tracciato non esiste più. Nel corso degli anni, inoltre, sono state numerose le denunce, le segnalazioni e gli esposti alla Procura della Repubblica, seguiti anche da alcune interrogazioni all’ente Provincia. Dalle quali è emerso solo (si fa per dire) che di quell’idea positiva che avrebbe dovuto consentire ai salandresi di arrivare sulla Basentana accorciando notevolmente i tempi di percorrenza da e per Potenza, non è rimasto che un manufatto ormai quasi impraticabile e pericoloso per chi lo percorre. Morale dalla favola? Nessun responsabile e nessun colpevole. Ma tanti soldi spesi. E, soprattutto, nessun beneficio per la comunità che non solo non ha visto accorciato il tragitto (e i tempi di percorrenza verso valle), ma ha anche perso l’unica strada che almeno a qualcosa serviva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie