Lunedì 20 Settembre 2021 | 08:18

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

gastronomia

Trionfa il gelato al pistacchio di Stigliano tra i più buoni d’Italia

Vera e propria bontà lucana, ha sorpreso in positivo la giuria della kermesse di Orvieto. I giudici hanno molto apprezzato il gelato fatto con il pistacchio di Stigliano

Il pistacchio di Stigliano è in grado di favorire l’abbassamento della percentuale di colesterolo nel sangue riducendo così il rischio di malattie cardiovascolari

gelato di Stigliano

È tra i gelati più buoni d’Italia, tanto da meritarsi il terzo posto alla seconda edizione della rassegna nazionale che ha premiato i “Gelati d’Italia”. Il gelato al pistacchio di Stigliano, vera e propria bontà lucana, ha sorpreso in positivo la giuria della kermesse di Orvieto, dove si è svolta la manifestazione organizzata dalla M&C Marketing Consulting in collaborazione con il Comune di Orvieto e il patrocinio della Regione Umbria, della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, della Cassa di Risparmio di Orvieto e del Comune umbro.

Meglio del gelato al pistacchio di Stigliano sono andati solo quello ligure, eletto il migliore e caratterizzato da un sorbetto al limone e basilico, e quello dell’Umbria, con lo zabaione al vino Calcaia Muffa Nobile e Dolce Orvieto.

Poi, come detto, il gelato al pistacchio di Stigliano, specialità tutta lucana finora non molto conosciuta ai più in quanto è molto diverso da quello abitualmente in circolazione: il pistacchio prodotto nella cittadina della montagana Materana, infatti, non è salato come quello che finisce sulle bancarelle e che, in genere, proviene dall’estero, soprattutto dalla Turchia e dall’Iran. Utilizzato prevalentemente in pasticceria, gelateria e nella cosmesi, il pistacchio di Stigliano viene prodotto in circa 150 quintali annui in guscio: la parte più cospicua della produzione viene venduta a terzi e finisce anche sul più noto e rinomato mercato siciliano di Bronte. Una soddisfazione in più, dunque, per i produttori di Stigliano, che adesso possono fregiarsi anche di questo importante riconoscimento. Dal pistacchio, a Stigliano, si produce la crema, una dolce tentazione con un retrogusto amarostico, la granella, il pesto, ottima base per chi vuole dare un tocco di creatività in cucina o per i maestri pasticcieri e cioccolatieri, la pasta di puro pistacchio, prodotto best seller, nato dalla ricetta di Osvaldo Palermo, la farina e il pistacchio sgusciato al naturale, prodotto allo stato puro senza tostatura né salatura.

Il pistacchio di Stigliano è in grado di favorire l’abbassamento della percentuale di colesterolo nel sangue riducendo così il rischio di malattie cardiovascolari. Inoltre, grazie al suo contenuto di vitamina A, di ferro e di fosforo, è indicata l’assunzione come ricostituente del sistema nervoso. Contiene, inoltre, polifenoli con proprietà antiossidanti. Ad Orvieto erano presenti 40 gelatieri provenienti di tutta Italia, che hanno gareggiato con 20 gusti tipici, in rappresentanza delle regioni. La formula dell’evento ha abbinato la promozione della tradizione italiana del gelato artigianale alla valorizzazione delle bellezze di una delle città simbolo dell’Umbria, ospitando degustazioni, iniziative culturali, esposizioni e appuntamenti mondani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie