Mercoledì 28 Settembre 2022 | 18:51

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

Analisi ok

Policoro, rientra l'allarme
acqua: resta la preoccupazione

Policoro, rientra l'allarmeacqua: resta la preoccupazione

Revocata l'ordinanza del sindaco che impediva l'uso dell'acqua potabile: i valori dei trialometani sono andato sotto soglia

20 Maggio 2018

Filippo Mele

POLICORO - «Alle 14.30 di ieri ho ricevuto la mail dalla Asm con cui mi veniva segnalato il rientro dei livelli di trialometani (MTHs) sotto il limite soglia. Attorno alle ore 16 ho emesso ordinanza di revoca di quella del 10 maggio scorso con cui disponevo il divieto all’uso potabile dell’acqua erogata da Acquedotto Lucano (AL)». Lo ha detto il sindaco Enrico Mascia ponendo fine alla emergenza idrico potabile durata nove giorni. Autobotti via dalla città jonica, dunque, e speakeraggio per annunciare la buona novella. Ma ecco ancora il primo cittadino: «Ora invito i miei concittadini a farsi promotori del nostro territorio e del nostro mare da Bandiera blu».

Forse ci vorrebbe, come risarcimento per il danno subito dal Metapontino, una azione di marketing da parte della Regione ed anche dei Comuni riuniti al tavolo Magna Grecia? «Certo – ha concordato il nostro interlocutore –. Sono misure necessarie al rilancio della nostra costa. In questa ottica va anche la richiesta di avere nella costa jonica il concerto di fine d’anno della Rai». Mascia, inoltre, ha informato del livello di TMHs riscontrato nel serbatoio di Acinapura, 28 mcg/l, che dato il via libera all’uso potabile dell’acqua di AL. Risultato ottenuto nei prelievi della mattinata di ieri. E quelli di venerdì come erano andati?

«Non mi sono arrivati – ha risposto il sindaco –. Mi sono arrivati quelli di sabato relativi solo ad Acinapura perchè Pane e Vino era già nel limite soglia di 30 mcg/l. Pane e Vino, poi, scarica in Acinapura. Quest’ultimo è quello che conta. La guardia, però, non sarà abbassata. Il monitoraggio straordinario continuerà». E queste le dichiarazioni rilasciateci da Antonio Martemucci, dirigente del Servizio di igiene degli alimenti e della nutrizione della Asm: «I valori di TMHs per Policoro sono rientrati. Non ho titolo per rispondere sugli esami effettuati sui campioni di venerdì».

Chi lo avrebbe? «Anche a questa domanda non ho titolo per poter rispondere». Perchè ieri è arrivato solo il risultato del serbatoio di Acinapura e non anche, come in precedenza, quello di Pane e Vino? «Perchè Pane e Vino era già nei limiti di legge. Ed esso scarica globalmente in Acinapura. Quindi, se è buono Acinapura significa che è buono anche Pane e Vino. Nei giorni precedenti erano stati fatti insieme per avere un quadro generale della situazione e per comprendere l’andamento del fenomeno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725