Giovedì 18 Agosto 2022 | 06:25

In Puglia e Basilicata

Il caso

Guard-rail killer a Lecce: disposta una perizia. C’è un indagato

Guard-rail killer a Lecce: disposta una perizia. C’è un indagato

Dopo la morte di una 28enne alla guida della sua Renault Modus, il 4 giugno scorso, nel primo pomeriggio, è rimasta vittima di un incidente sulla tangenziale est, all’altezza dello svincolo per Torre Chianca

29 Giugno 2022

Angelo Centonze

LECCE . C’è un indagato nell’ambito dell’inchiesta sulla morte della giovane maestra d’asilo, deceduta dopo che la sua auto è stata trafitta dal guardrail sulla tangenziale est di Lecce, a seguito di un drammatico incidente stradale. Il pubblico ministero Luigi Mastroniani ha, difatti, disposto una consulenza tecnica per far luce sulla dinamica dei fatti. Ed ha iscritto nel registro degli indagati, per omicidio colposo, come mero atto dovuto, l’ingegnere Giovanni Puce, 58enne di Lecce, Dirigente del Settore Lavori Pubblici del Comune di Lecce, in qualità di responsabile della gestione della sicurezza del tratto di strada in cui si è verificato il drammatico incidente. Nella giornata di domani, il pm conferirà l’incarico all’ingegnere Antonio Caricato. Il consulente dovrà accertare lo stato dei luoghi e lo stato della barriera di protezione dei luoghi ( il guardrail), specificando le cause che hanno potuto concorrere all’accaduto. Bisognerà dunque verificare la conformità del guardrail, alle norme di sicurezza stradale.

L’indagato, attraverso il proprio legale di fiducia, potrà nominare un consulente tecnico di parte. Stesso discorso per i familiari della vittima, Alessandra Musolino 28 anni, tarantina d’origine, ma residente da diversi anni a Lecce, assistiti dall’avvocato Cataldo Fornari. E per il convivente della donna, difeso dall’avvocato Antonio Romanello.

Ricordiamo che la 28enne alla guida della sua Renault Modus, il 4 giugno scorso, nel primo pomeriggio, è rimasta vittima di un incidente sulla tangenziale est, all’altezza dello svincolo per Torre Chianca.

La giovane maestra d’asilo, laureata e specializzata in Servizi Sociali, infatti, stava tornando dal lavoro. Dopo lo schianto con il guardrail, le lamiere hanno attraversato l’abitacolo della sua auto, provocandole ferite gravissime. Sul posto sono prontamente giunti sul posto gli agenti della polizia locale per i primi accertamenti investigativi ed i mezzi di soccorso del 118. Purtroppo, ben presto, è stata dichiarata la morte cerebrale della 28enne che, poche ore dopo, è deceduta all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce.

Ricordiamo che lo scorso 16 maggio si è verificato un altro incidente con analoga dinamica, sempre sulla tangenziale est di Lecce. L’auto condotta da un uomo, finendo fuori strada (all’altezza dello svincolo per “Settelacquare”), è stata trafitta dal guardrail. Il conducente è rimasto quasi illeso, ma le conseguenze potevano essere drammatiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725