Domenica 26 Giugno 2022 | 05:01

In Puglia e Basilicata

IL RICONOSCIMENTO

Fisica delle particelle, premio «Atlas» al ricercatore di Lecce Luigi Longo

Fisica delle particelle, premio «Atlas» al ricercatore di Lecce Luigi Longo

Il ricercatore Luigi Longo ai piedi di una delle due NSW

Prestigioso tributo all'assegnista dell'UniSalento e associato all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Premiato il lavoro scientifico

30 Maggio 2022

Redazione online

LECCE - È stato attribuito al leccese Luigi Longo, assegnista di ricerca del Dipartimento di Matematica e Fisica «Ennio De Giorgi» dell’UniSalento e associato all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Lecce, uno degli «Atlas Outstanding achievement awards», riconoscimenti assegnati nell’ambito della collaborazione scientifica dell’esperimento di fisica delle particelle ATLAS, attualmente prossimo a una nuova fase di presa dati al Large Hadron Collider (LHC), il più grande acceleratore al mondo situato presso il CERN di Ginevra.

Gli «ATLAS Outstanding achievement awards» riconoscono i contributi più significativi per il lavoro effettuato dal 2020 al 2022 sull’hardware, il funzionamento, l’aggiornamento, il software del rivelatore e le prestazioni combinate. Le nomination sono accuratamente selezionate nell’ambito di un bacino di possibili candidature di circa tremila fisici. Il premio è stato assegnato a Luigi Longo «per i suoi contributi eccezionali forniti per il completamento dell’integrazione e alla messa in servizio delle New Small Wheel (NSW)»: rivelatori per la ricostruzione di tracce dei muoni, particelle elementari all’interno dell’apparato ATLAS. Le New Small Wheel sostituiranno gli ormai obsoleti rivelatori posti sui lati (EndCaps) dell’esperimento ATLAS, e hanno il compito di rivelare e identificare i muoni prodotti sia in avanti che indietro rispetto al punto di interazione all’acceleratore LHC; rappresentano quindi un miglioramento dell’apparato sperimentale.

Luigi Longo, classe 1987 di Poggiardo, laureato in Fisica all’Università del Salento, nel 2017 ha ottenuto il dottorato di ricerca a UniSalento in «Fisica e Nanoscienze», lavorando nell’ambito del gruppo ATLAS Lecce, attualmente guidato dalla dottoressa Margherita Primavera dell’INFN, in particolare sulla Supersimmetria (SUSY). Il ricercatore è da anni a lavoro sul progetto delle New Small Wheel, che a Lecce è stato coordinato dal professor Edoardo Gorini e sul quale il team UniSalento-INFN Lecce ha investito importanti risorse. Il progetto è culminato nel lavoro che Longo ha svolto nel periodo di circa tre anni trascorso al CERN come fellow. Nel 2021 Longo è tornato in Italia, ed è attualmente titolare di un assegno di ricerca su attività dell’esperimento ATLAS; lavora al prossimo progetto di “upgrade” del rivelatore di vertice, denominato ITK, che impegnerà parte del Gruppo ATLAS Lecce per i prossimi anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -

BAT

 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725