Mercoledì 12 Maggio 2021 | 06:55

NEWS DALLA SEZIONE

L'idea
Salento, anche la Sirenetta si è innamorata della pizzica

Salento, anche la Sirenetta si è innamorata della pizzica

 
Ciak, si gira
Nardò, il centro storico diventa il set di «Cops 2»

Nardò, il centro storico diventa il set di «Cops 2»: ieri le riprese anche a Neviano

 
la battaglia
Surbo, il Comune dichiara guerra alla Tampon tax

Surbo, il Comune dichiara guerra alla Tampon tax

 
Covid
Parabita, basilica chiusa per un focolaio

Parabita, basilica chiusa per un focolaio Coronavirus

 
l'omicidio del 2020
Fidanzati uccisi a Lecce, killer capace d'intendere e volere

Fidanzati uccisi a Lecce, killer capace d'intendere e volere

 
L'inchiesta
Corsano, incarichi e tangenti: a giudizio sette persone

Corsano, incarichi e tangenti: a giudizio sette persone

 
Elezioni regionali
Il Tar Puglia accoglie il ricorso di Sergio Blasi (Pd)

Il Tar Puglia accoglie il ricorso di Sergio Blasi (Pd)

 
Università del Salento
Lecce, variazione di bilancio di 83 milioni per corso di laurea in medicina

Lecce, variazione di bilancio di 83 milioni per corso di laurea in medicina

 
La protesta
Copertino, «Anziani in fila sotto il sole serve un hub a Copertino»

Copertino, «Anziani in fila sotto il sole serve un hub a Copertino»

 
Furto
Xylella, in Salento rubati 200 ulivi resistenti al batterio

Xylella, in Salento rubati 200 ulivi resistenti al batterio

 
Nel basso Salento
Gagliano del Capo, il Coronavirus si porta via padre e figlia

Gagliano del Capo, il Coronavirus si porta via padre e figlia

 

Il Biancorosso

La novità
Bari, il difensore Alessandro Minelli fermo per tre mesi

Bari, il difensore Alessandro Minelli fermo per tre mesi

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatBuone notizie
Trani, dopo il tam tam sui social ritrovato il furgone rubato a Nazionale calcio in carrozzina

Trani, dopo il tam tam sui social ritrovato il furgone rubato a Nazionale calcio in carrozzina

 
BariSpettacoli
Bari, al Teatro Petruzzelli torna il pubblico: via a concerti e visite guidate

Bari, al Teatro Petruzzelli torna il pubblico: via a concerti e visite guidate

 
Covid news h 24La decisione
Basilicata gialla ma 4 comuni in zona rossa: l'ordinanza di Bardi

Basilicata gialla ma 5 comuni in zona rossa: l'ordinanza di Bardi

 
MateraIl caso
Motociclista morto nel 2019, prosciolto l'ex sindaco di Matera

Motociclista morto nel 2019, prosciolto l'ex sindaco di Matera

 
GdM.TVL'operazione di recupero
Taranto, 64enne cade in un dirupo: salvato da un elicottero dell’Aeronautica

Taranto, 64enne cade in un dirupo: salvato da un elicottero dell’Aeronautica

 
NewsweekL'idea
Salento, anche la Sirenetta si è innamorata della pizzica

Salento, anche la Sirenetta si è innamorata della pizzica

 
Italia TVIl video
Smantellato cartello della droga: 13 arresti tra Roma e Brindisi

Smantellato cartello della droga: 13 arresti tra Roma e Brindisi

 

i più letti

Alessano

Don Tonino Bello presto venerabile: le sue spoglie donate alla Chiesa

Il gesto della famiglia ufficializzato con mons. Battaglia

Alessano di don Tonino Bellosogna la visita del Pontefice

La famiglia di don Tonino «ha donato i suoi resti mortali alla chiesa ugentina». Ed è la conferma, nel 28esimo anniversario della sua morte, che potrà essere presto «Venerabile» passaggio obbligato prima della proclamazione a Beato. La notizia sarà ufficializzata oggi, alle 18.30. Da tempo le comunità delle chiese di Ugento-S. Maria di Leuca e di Molfetta attendono l’emanazione del decreto di Papa Francesco con cui don Tonino sarà dichiarato Venerabile, in modo che si apra definitivamente l’iter verso la Beatificazione. Ad oggi la Chiesa lo ha riconosciuto Servo di Dio. Stasera, nella Chiesa del SS. Salvatore in Alessano, si terrà una Messa presieduta dall’arcivescovo di Napoli, don Mimmo Battaglia, e concelebrata dal Vescovo di Ugento-S.Maria di Leuca, monsignor Vito Angiuli. In questa sede il vescovo Angiuli annuncerà ufficialmente che il 23 febbraio scorso, con atto di donazione presso il notaio di Ugento, Alessandra De Blasi, Trifone, fratello di don Tonino, e i nipoti Federica e Stefano, «hanno donato i resti mortali alla Chiesa ugentina. All’evento ha partecipato, come testimone, il dottor Gianfranco Piccinni che mantiene viva la memoria del Servo di Dio e diffonde il suo messaggio di pace» ha spiegato Angiuli. Così come vuole la disposizione canonica della Congregazione delle Cause dei Santi, approvata dal Papa il 5 dicembre 2017 ed emanata dalla Congregazione l’8 dicembre successivo, «prima della beatificazione di un Venerabile Servo di Dio, l’erede è invitato dal Vescovo competente a donare i resti mortali alla Chiesa tramite uno strumento giuridicamente riconosciuto dalle autorità civili ed ecclesiastiche, affinché si possa salvaguardarne la conservazione». Un passo obbligato prima di essere proclamato Beato. Quanto alla presenza dell’arcivescovo di Napoli don Mimmo Battaglia - così si fa chiamare dai sacerdoti e dai fedeli dell’arcidiocesi partenopea - non è un mistero il suo legale personale e spirituale a don Tonino. Al suo ingresso a Napoli, il 2 febbraio scorso, don Mimmo ha esortato a “diventare testimoni di ciò che lo Spirito sussurra, suscita, muove, uscendo fuori dalle nostre comode certezze, perché solo partendo da chi è rimasto indietro potremo sperare di non lasciare da solo nessuno». E nella sua prima lettera alla Città di Napoli, nella Pasqua scorsa, ha voluto richiamare le parole di speranza di don Tonino: «quella speranza fatta di pianti e di attese, di rivolte interiori e di abbandoni alle braccia di Dio, di lotte senza violenza e di soste senza rassegnazione, di angosce per l’ingiustizia sopportata e di certezze che il Signore un giorno tergerà ogni lacrima dai loro occhi». Non è un caso che don Mimmo porta appesa al collo una croce perfetta copia di quella di legno di don Tonino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie