Martedì 04 Agosto 2020 | 04:53

NEWS DALLA SEZIONE

l'allarme
Coldiretti: da metà giugno 1400 incendi in Salento, a fuoco ulivi malati di Xylella

Coldiretti: da metà giugno 1400 incendi in Salento, a fuoco ulivi malati di Xylella

 
nel leccese
Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

 
Il caso
Città del Vaticano, Emanuela Orlandi: a Lecce l'esame di ossa trovate nel Vaticano

Emanuela Orlandi: a Lecce l'esame di ossa trovate nel Vaticano

 
Ambiente
Lecce, il mare della sua provincia tra i migliori d'Italia

Lecce, il mare della provincia tra i migliori d'Italia

 
Il caso
Gallipoli, maxi rissa tra 20 ragazzi in vacanza: due feriti

Gallipoli, maxi rissa tra 20 ragazzi in vacanza: due feriti

 
L'incidente
Melendugno, moto contro auto: centauro morto sul colpo. Un ferito

Melendugno, moto contro auto: centauro morto sul colpo. Ferita una donna

 
IL REPORTAGE
Lecce, la vita a Borgo San Nicola

Lecce, la vita dietro le mura di Borgo San Nicola

 
l'emergenza
Lecce, attenzione il virus continua a viaggiare

«Attenzione il virus continua a viaggiare sulle nostre gambe»: il monito del direttore Asl Lecce

 
UNIVERSITÀ
Unisalento pronta alla sfida

UniSalento pronta a sfidare i big degli atenei del Nord

 
a roca vecchia
Musica, il Locomotive Jazz Festival festeggia i 15 anni con il rock di Piero Pelù nel consueto concerto all'alba

Musica, il Locomotive Jazz Festival festeggia i 15 anni con il rock di Piero Pelù nel consueto concerto all'alba

 

Il Biancorosso

serie C
Bari-Vivarini al primo round, ora la palla a De Laurentiis

Bari-Vivarini al primo round, ora la palla a De Laurentiis

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiL'incidente
Brindisi, aggredito con l'acido dalla moglie: grave uomo di 52 anni

Brindisi, aggredito con l'acido dalla moglie: grave uomo di 52 anni

 
BariIl caso
Bari, Petruzzelli contro Amiu: «Niente personale per estendere il porta a porta e si assume un nuovo dirigente»

Bari, Petruzzelli contro Amiu: «Niente personale per estendere il porta a porta e si assume un nuovo dirigente»

 
TarantoA Torricella
Estorsione a commercianti di mitili: 3 arresti nel Tarantino

Estorsione a commercianti di mitili: 3 arresti nel Tarantino

 
PotenzaAutomobilismo
Melfi, va al campano Salvatore Venanzio il primo slalom nazionale del Vulture

Melfi, va al campano Salvatore Venanzio il primo slalom nazionale del Vulture

 
Homel'allarme
Coldiretti: da metà giugno 1400 incendi in Salento, a fuoco ulivi malati di Xylella

Coldiretti: da metà giugno 1400 incendi in Salento, a fuoco ulivi malati di Xylella

 
Materal'emergenza
Ferrandina, arrivano i migranti ma fra tanti timori

Ferrandina: arrivano i migranti ma fra tanti timori

 
BatBarriere architettoniche
Barletta, spiagge libere inaccessibili per i disabili

Barletta, spiagge libere inaccessibili per i disabili

 

i più letti

nel salento

Bimbo scomparso nel 1977 a Racale: individuato presunto sequestratore

Si tratterebbe di un amico di famiglia, che oggi ha circa 70 anni, e che il piccolo Mauro Romano chiamava ''zio"

sede tribunale di Lecce

Un amico di famiglia. Fidato, tanto che il piccolo Mauro lo chiamava 'lo ziò. All’epoca dei fatti un giovane sui 30 anni, oggi sulla settantina. E’ con lui che il 20 giugno 1977, Mauro che aveva 6 anni, si allontana a bordo di un Ape car, lasciando gli amichetti con cui stava giocando per strada alla periferia di Taviano, vicino alla casa dei nonni cui il bimbo era stato affidato momentaneamente perchè i genitori dovevano andare nel Napoletano per un funerale. Al loro rientro in Salento, però, Mauro era scomparso.

Quell'uomo oggi, potrebbe rappresentare la svolta di un silenzio lungo 43 anni. Secondo le conclusioni a cui la Procura di Lecce è arrivata dopo una serie di interrogatori a tappeto, riascoltando nei mesi scorsi tutte le persone coinvolte nella vicenda, anche i familiari, sarebbe lui il sequestratore del bimbo di Racale. L’ipotesi investigativa è che possa aver agito dietro commissione, pagato per farlo.

Le indagini sulla scomparsa di Mauro Romano sono state riaperte sulla scorta dell’istanza formulata dal legale della famiglia, avvocato Antonio Maria La Scala, presidente di Gens Nova , avanzata lo scorso febbraio in seguito all’arresto di un 71enne di Taviano accusato di atti sessuali su minori consumati in un capannone di sua proprietà. Lo stesso uomo condannato per tentata estorsione ai danni della famiglia del bambino, perchè dopo la scomparsa, aveva chiesto ingenti somme in cambio di informazioni sulla vicenda.

All’epoca si disse che millantava sfruttando la disperazione dei genitori , senza in realtà sapere nulla. E’ sulla scorta del suo arresto che le indagini sulla scomparsa di Mauro prendono nuovamente linfa. I vigili del fuoco del nucleo Saf e i carabinieri, ispezionano un pozzo - cisterna vicino al casolare dove l’anziano adescava i ragazzini. L’ipotesi è che anche Mauro all’epoca potesse essere finito in una rete di violenze e abusi. Si cerca per trovare qualche piccolo segnale della presenza del corpicino, senza alcun esito. A quest’uomo il sequestratore di Mauro sarebbe in qualche maniera collegato. Ne sono convinti gli investigatori del nucleo operativo dei carabinieri di Lecce. Stesso paese, stessa età , probabilmente le stesse frequentazioni e attitudini sessuali. L’ipotesi di reato che compare sul fascicolo d’inchiesta riaperto nuovamente dal sostituito procuratore Stefania Mininni , dopo essere stato chiuso per due volte in questi 43 anni, ipotizza l’omicidio volontario e l’occultamento di cadavere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie