Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 07:55

NEWS DALLA SEZIONE

A Giuggianello
Rave party illegale in Salento: 5 denunciati per festa in capannone

Rave party illegale in Salento: cinque denunciati per festa in capannone

 
Nella notte
Tap, acqua contaminata: blitz delle Tute blu davanti ad azienda di Martano

Tap, acqua contaminata: blitz delle «Tute blu» davanti ad azienda di Martano

 
A Miggiano
Lecce, cade dal tetto di un capannone industriale: morto 72enne

Lecce, cade dal tetto di un capannone: morto 72enne

 
Lotta alla droga
Lecce, trovato con 7 chili di marijuana: arrestato 19enne

Lecce, nascondeva 7 kg di marijuana in garage: arrestato 19enne

 
Il gasdotto
Tap, al via l'esame dei periti della Procura: presente anche Emiliano

Tap, al via esame periti della Procura: in aula anche Governatore Emiliano

 
L'appello
L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

 
la vertenza salento
Lecce, gasdotto e risarcimenti, Minerva: «Presto un tavolo»

Lecce, gasdotto e risarcimenti, Minerva: «Presto un tavolo»

 
Truffa nel Leccese
Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

 
Ambiente
Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

 
In Salento
Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

 
A Castrignano del Capo
Beve in un bar detersivo al posto dell'acqua: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

Chiede acqua in un bar e gli servono brillantante: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

 

Allagamenti

Gallipoli, Baia Verde finisce di nuovo sott’acqua

Dopo il nubifragio di ieri ricomincia l'odissea dei villeggianti. I residenti lanciano un appello alle istituzioni: «Servono interventi a tutela dell’incolumità pubblica»

Baia Verde allagata

Foto Facebook

GALLIPOLI - Una nuova «bomba d’acqua», nel primo pomeriggio di ieri, ha complicato il soggiorno ai residenti nella Baia Verde, in primo luogo, e ai bagnanti sulla via del ritorno dai lidi del litorale Sud cittadino. Baia Verde, innanzitutto, perché Giove Pluvio ha pensato bene di diversificare l’intensità della pioggia, dalla poca caduta sul centro urbano, al diluvio sull’insediamento. Dove le piovane, aggiungendosi a quelle dei giorni precedenti, hanno non solo allargato i confini della zona allagata, ma anche fatto salire il livello dell’acqua.

Il risultato è che gran parte dei proprietari di alloggi e affittuari di case vacanze, il primo giorno hanno letto il disagio in maniera arguta, tra canotti e canoe, emblematici salvagente e piedi nudi con ciabatte in mano; ieri, però, hanno avuto ben poca voglia di ironizzare. Basti dire che il livello dell’acqua è giunto fino a lambire, ed in alcuni casi a superare, la parte inferiore degli sportelli delle auto, bloccando, di fatto, anche chi aveva necessità di allontanarsi dall’insediamento.
Sulla litoranea, il disagio maggiore ha riguardato la zona-cuscinetto esistente tra la sede stradale asfaltata e l’inizio di quella «rinaturalizzata». Un percorso obbligato, che solo per qualche tratto i pedoni hanno compiuto sul bordo della futura aiuola e poi qualcuno - «stile Uomo Ragno», è stato commentato - ha proseguito sul sottile bordo libero del muretto di cinta.

Di fronte a tali evidenze, è necessario che le istituzioni interessate, Comune in primis, guardino ai problemi indotti da piogge sempre più torrenziali. Lo segnalano anche i dati disponibili - per difetto, atteso che le registrazioni si riferiscono al centro urbano - sul sito meteo online cittadino reaction.it: in questo mese, sono caduti circa 300 millimetri di pioggia, quasi la metà dei circa 680 precipitati nell’anno e sempre concentrati in brevissimi periodi di tempo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400