Venerdì 23 Agosto 2019 | 22:06

NEWS DALLA SEZIONE

L'evento
Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

 
La decisione
Nardò, sindaco vieta pesca e balneazione alla Palude del Capitano

Nardò, «troppi turisti» e il sindaco vieta i bagni alla Palude del Capitano

 
Le caretta caretta
Fiocco «rosa» sulla spiaggia di Pescoluse: 25 tartarughine si tuffano in mare

Fiocco «rosa» sulla spiaggia di Pescoluse: 25 tartarughine si tuffano in mare

 
A Gallipoli
Fugge per godersi l’estate: i cc si fingono scaricatori di birra e lo stanano a Baia Verde

Fugge per godersi l’estate: i cc si fingono scaricatori di birra e lo stanano a Baia Verde

 
L'operazione
San Foca, sequestrato lido abusivo: restituiti circa 300 mq di spiaggia libera

San Foca, sequestrato lido abusivo: restituiti circa 300 mq di spiaggia libera

 
Il dramma
Xylella in Salento. bruciano gli ulivi malati: devastato anche il paesaggio

Xylella in Salento, bruciano gli ulivi malati: devastato anche il paesaggio

 
L'evento il 23 e il 24 agosto
Con Circular Music Afro Festival il Salento incontra l’Africa

Con Circular Music Afro Festival il Salento incontra l’Africa

 
La polemica
Gallipoli, turismo di lusso: Briatore torna all'attacco «Non cacciate gli yacht»

Gallipoli, turismo di lusso: Briatore torna all'attacco «Non cacciate gli yacht»

 
Salento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
Dal 27
A Otranto arriva la nave scuola della Marina «Palinuro

A Otranto arriva la nave scuola della Marina «Palinuro

 
Musica
Notte Taranta, domani a Martano l'ultima tappa del festival itinerante

Notte Taranta, con Aqp il Concertone sarà più green e plastic free

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

NewsweekDopo il Cinzella Festival
Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

 
PotenzaLavoro
Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

 
LecceL'evento
Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

 
BatIl caso
Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

 
FoggiaLotta alla droga
Trinitapoli, beccati 92 pacchi di cannabis light, ma in realtà era marijuana illegale

Trinitapoli, beccati con 92 pacchi di finta-cannabis light: arrestati in 2

 
HomeSulla strada 379
Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

 
MateraIl sogno
Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

 

i più letti

Depuratore chiuso
allarme per l’ambiente

Il segretario Calò teme una bomba ecologica: «Che fine fanno i liquami che gli autospurgo smaltivano nell’impianto?»

TAURISANO - «La chiusura del depuratore per gli autospurgo è una bomba ecologica in piena estate, intervenga il prefetto».

A lanciare l’allarme sull’emergenza scaturita dalla chiusura dell’impianto di contrada Serra del Fico è la Femca Cisl di Lecce, che attraverso il suo segretario generale Sergio Calò chiede un intervento immediato per sbloccare una situazione di incertezza che si trascina da mesi.

L’indice sul problema era già stato puntato quando la società che gestisce il depuratore, la Impec costruzioni di Pozzuoli (Napoli) aveva comunicato alla Provincia di Lecce, proprietaria dell’impianto, la fine dell’attività. La società l’anno scorso era stata investita da un’interdittiva antimafia e la stessa Provincia, dopo aver ricevuto la comunicazione, si attivò presso le autorità competenti adottare i provvedimenti di competenza. Ora la chiusura del cancelli e il licenziamento dei due dipendenti.

«La chiusura dell’impianto - stigmatizza Calò - ha generato il licenziamento dei due lavoratori. La Femca Cisl ha già chiesto e ottenuto un incontro urgente con il presidente della Provincia e con il sindaco, registrando totale disponibilità e garanzie di soluzioni. Ad oggi la lmpec, ancora di fatto gestore dell’impianto, pur avendo verbalmente assicurato l’avvio della cassa integrazione ha fatto pervenire le lettere di licenziamento agli operatori».

Da qui la dura presa di posizione. «Abbiamo chiesto un incontro urgente al prefetto - dice il segretario della Femca - per affrontare la vicenda legata non solo alla salvaguardia dei posti di lavoro ma anche a quella dei grossi rischi ambientali per la gestione dei liquami. Abbiamo già lanciato l’allarme un mese fa visto che l’impianto “tratta” solo ed esclusivamente liquami provenienti da autospurgo operanti nei comuni di tutto il Sud Salento. Per avere un’idea della “bomba ecologica” in atto basti pensare che in questo periodo estivo scaricano mediamente 30 autospurgo al giorno. ln questi giorni - è la domanda - dove viene scaricato tutto questo liquame?». [m.c.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie