Mercoledì 19 Settembre 2018 | 05:31

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Dal pallone alle padelle

Amoruso, da ex calciatore
del Bari a Masterchef

Una volta lottava in campo ora deve difendersi ai fornelli: ecco la sua storia

Amoruso, da ex calciatoredel Bari a Masterechef

DAVIDE LATTANZI

Una volta lottava in campo, ora deve difendersi ai fornelli. Eppure, Lorenzo Amoruso non è cambiato: così come lo si ricordava sul rettangolo verde, si ripropone in cucina. Grintoso e generoso, determinato ed animato da quel pizzico di esuberanza che, in una sola serata, lo ha reso già tra i personaggi più chiacchierati della nuova edizione di Masterchef Celebrity, il reality show in onda da giovedì sera su Sky Uno. Già, perché il 46enne ex difensore barese (cresciuto in biancorosso conquistando una promozione in serie A nel 1994) si è tuffato anima e corpo in questa nuova avventura. E nelle prime due puntate ha dovuto per ben due volte sottoporsi al terribile pressure test superando la prova e rimanendo in gara. È stato anche il leader di una delle due squadre che si sono affrontate a suon di prelibatezze sul traghetto da Genova alla Sardegna, sfoggiando un grembiule blu che un po’ rimandava come tonalità alla gloriosa formazione dei Rangers Glasgow, nella quale Lorenzo ha militato per ben sei stagioni, divenendo il primo cattolico ad avere i gradi di capitano di una realtà tradizionalmente protestante. Insomma, una full immersion che «Rambo» (come affettuosamente lo chiamavano i tifosi del Bari) racconta così.

Lorenzo Amoruso, come inizio davvero non c’è male…
«Masterchef è davvero impegnativo, ma è anche un modo per confrontarsi con altre persone e farsi conoscere dalla gente. Magari in questo primo approccio avrò dato l’idea del burbero, ma sono molto diretto: preferisco una brutta verità a una dolce bugia. Spero che, col passare delle puntate, emergano i valori del mio carattere».

Un ex calciatore con la passione per la cucina: non è usuale…
«Sono andato via da casa molto giovane e ho dovuto imparare a sbrigarmela da solo. In particolare nei nove anni trascorsi tra Scozia e Inghilterra: sebbene il vitto fosse garantito dalle società e c’erano convenzioni con diversi ristoranti anche italiani, ci tenevo a mantenere una dieta sana ed equilibrata. Così ho cominciato ad arrangiarmi. Sulle prime mi sono fatto guidare da mia madre e mia sorella che cucinano “da paura”, ma, col passar del tempo, mi sono cimentato in piatti più complessi e ho scoperto che cucinare, oltre a riuscirmi benino, mi rilassava. Certo, a Masterchef questa sensazione scompare: lì la tensione è massima, ma la mia attitudine alla competizione aiuta a gestire la pressione».

Quali sono i suoi cavalli di battaglia in cucina?
«Ho imparato molti piatti tipici pugliesi fino a scrivere addirittura un libro dal titolo Love Food per far conoscere le nostre tradizioni nel Regno Unito. Ma diciamo che la cucina barese, molto condita, non si concilia troppo con la dieta di uno sportivo. Perciò, se organizzo una cena, magari scelgo un secondo: a Capodanno, ad esempio, ho proposto il baccalà alla livornese con tortini di carciofi. E poi me la cavo bene con le verdure. Ammetto che Masterchef ha cambiato molte delle mie certezze: in quel contesto, capisci come migliorare anche le cose apparentemente scontate».

Il suo futuro sarà nel calcio o in cucina?
«Non esageriamo: ho l’abilitazione sia da allenatore, sia da direttore sportivo. In più, sono opinionista su varie emittenti: il calcio resta il mio “centro” e non ho abbandonato il sogno di lavorare in un club: a tal proposito, un po’ mi dispiace che il Bari non abbia mai pensato a me o ad altri ex che hanno a cuore le sorti biancorosse. Aspetterò la mia occasione. E nel frattempo, continuerò a dilettarmi ai fornelli».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari, agguato al rione Madonnellaspari tra la gente: un giovane a terra

Bari, agguato al rione Madonnella
spari tra la gente: ferito un giovane

 
Test Medicina 2018, i risultati sono online: ecco gli esiti di Bari

Test Medicina a Bari, i punteggi: su 2737 candidati c'è chi ha totalizzato -0,2 I risultati  

 
Furto nelle tenute di Al Bano, rubati vino, robot per la piscina e un'affettatrice

Furto nelle tenute di Al Bano, rubati vino, robot per la piscina e un'affettatrice

 
Spiagge in Puglia più accessibili per disabili, Capone: «Conquista di civiltà»

Spiagge pugliesi più accessibili per disabili, Capone: «Conquista di civiltà»

 
Cyberbullismo, sportelli di ascolto nelle scuole: ecco le contromisure

Cyberbullismo, sportelli di ascolto nelle scuole: ecco le contromisure della Puglia

 
Ricerca, 4 milioni per i cervelli che tornano al sud

Ricerca, 4 milioni per i cervelli che tornano al sud

 
Emiliano

Fal, Emiliano "ha rifiutato" incontro con Toninelli: è scontro tra i due

 
Cura sperimentale in Usa per bimba malata grazie ai fondi raccolti in Salento

Cura sperimentale in Usa per bimba malata grazie ai fondi raccolti in Salento

 

GDM.TV

La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

 
Pesca a strascico, il grande fratello inchioda 11 barche: in cella comandante di peschereccio

Pesca a strascico, multate 11 barche
in cella comandante di peschereccio

 
Fiera: gli spazi più amati dai 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento "military style" con l'esercito

Fiera: 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento «military style»

 
Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

 
Bari, anziano cade in un pozzoil salvataggio dei Vigili del fuoco

Bari, anziano cade in un pozzo
il salvataggio dei Vigili del fuoco Vd

 
Bari, il raduno dei bikers:moto, birra e tanta musica IL VIDEO

Bari, il raduno dei bikers: moto,
birra e tanta musica fino a sera

 
Grave incidente in via Barisano da Trani: motociclista in codice rosso

Grave incidente in via Barisano da Trani: motociclista in codice rosso

 
Pace fatta tra Emiliano e Nunziante, il governatore: «Grazie Tonino»

Pace fatta tra Emiliano e Nunziante, il governatore: «Grazie Tonino» VD

 

PHOTONEWS