Giovedì 18 Aprile 2019 | 22:58

NEWS DALLA SEZIONE

La curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
Arte
Bari, inaugurata opera di Tremlett «Wall Surface», dedicata a gallerista Marilena Bonomo

Bari, inaugurata opera di Tremlett «Wall Surface», dedicata a gallerista Marilena Bonomo

 
Le dichiarazioni
Ex Ilva, sindaco Taranto: «Esterrefatto da clima di semplificazione, come se problemi fossero risolti»

Ex Ilva, sindaco Taranto: «Esterrefatto da clima di semplificazione, come se problemi fossero risolti»

 
Il progetto
Aqp, sì al risanamento di 94 reti idriche comunali

Aqp, sì al risanamento di 94 reti idriche comunali

 
Nel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
Lega pro
Troina - Bari: la diretta della partita

Il Bari batte il Troina e vola in Serie C, De Laurentiis e Cornacchini: «Promozione meritata». Rivedi la diretta

 
Nel Potentino
Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

 
Nel Leccese
Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

 
La protesta
Sindacati: «Ipermercati chiusi durante le feste o scioperiamo»

Sindacati: «Ipermercati chiusi durante le feste o scioperiamo»

 
Pugni e schiaffi
Detenuto georgiano manda in ospedale 4 agenti in carceri Foggia e Bari

Detenuto georgiano manda in ospedale 4 agenti in carceri Foggia e Bari

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso le europee
«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

Lollobrigida:«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

 
PotenzaLa curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
LecceNel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
BrindisiOperazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

sanità

Tumori infantili avviata
una indagine ad Andria

tumori infantili

ANDRIA - Una buona notizia a proposito di tumori infantili in città: parte l’indagine dell’associazione “Onda d’urto – onlus”. I referenti del sodalizio, il dott. Dino Leonetti e dott. Tommaso di Renzo, con i componenti del tavolo scientifico, i medici Valentina Abbasciano, Fabrizio Diaferia, Martina Fucci e Francesco Stringaro, in collaborazione con il prof. Ria Roberto e la dott.ssa Azzurra Sportelli, incontreranno i pediatri di Andria che hanno aderito all’unanimità al nostro progetto, per sottoporre alla loro attenzione il questionario d’indagine del periodo compreso tra il 01.01.2012 ed il 31.12.2017.

«Prende forma il nostro ambizioso progetto – dichiara il presidente di “Onda d’Urto” Antonio Tragno – E’ ciò in cui abbiamo sempre creduto e continueremo a portare avanti come impegno nei confronti della nostra città e soprattutto per amore della salute di ogni cittadino. Da una idea del dott. Dino Leonetti nacque il 4 dicembre 2014 la nostra associazione: un’idea che si è trasformata in un progetto di indagine e ricerca che riguarda i malati di cancro dalla giovanissima età fino all’età adulta».

«Non abbiamo la presunzione di scoprire la cura contro il cancro – ribadisce Tragno - ma desideriamo dare uno strumento agli organi preposti, utile per intervenire laddove fosse necessario. Noi non partiremo da fattori ambientali, dall’elettrosmog o smog autoveicolare, dalle abitudini voluttuarie e dallo stile di vita. Abbiamo deciso di partire dal paziente oncologico e da lui elaborare tutte le informazioni che riusciremo a recuperare attraverso i pediatri e medici di famiglia. Avremo così una banca dati che sarà incrociata con i fattori di rischio delle neoplasie presenti sul territorio andriese. Potremo allora individuare il nesso o la causa dell’eventuale insorgenza di una possibile forma di cancro».

«La letteratura scientifica è piena di dati sul cancro e noi vogliamo rapportarli ai nostri giovani per cercare di capire cosa stia succedendo. Ringraziamo la regione Puglia e la Asl Bt – conclude il presidente - in particolare l’equipe del dott. Vincenzo Coviello della Unità di Epidemiologia e Statistica, per il Registro dei Tumori con la speranza che siano sempre più aggiornati (oggi fermi al 2012) proprio per avere ulteriori strumenti di ricerca che possano in qualche modo far intervenire chi di dovere».
[marilena pastore]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400