Sabato 16 Febbraio 2019 | 18:06

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Foggia, finisce 1-1 con il Padova: sfuma al 90esimo il match salvezza

Foggia, finisce 1-1 con il Padova: sfuma al 90esimo il match salvezza

 
Controlli
Corato, chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

Corato, chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

 
Incontri d'autore
Ex-Otago ospiti della «Gazzetta del Mezzogiorno»: segui la diretta

Ex-Otago ospiti della «Gazzetta»: rivedi la diretta

 
Il processo
Acque reflue a Torre Guaceto, assolti dirigenti Regione e Aqp

Acque reflue a Torre Guaceto, assolti dirigenti Regione e Aqp

 
L'annuncio
Tolo Tolo, il nuovo film di Checco Zalone nelle sale a Natale 2019

«Tolo Tolo», il nuovo film di Checco Zalone nelle sale a Natale 2019

 
Il caso
Autonomia, M5S Puglia: «Guai a creare cittadini di serie A e B»

Autonomia, M5S Puglia: «Guai a creare cittadini di serie A e B»

 
Controlli Nas e Asl
Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

 
Denunciato
Lecce, «Sono suo nipote» e bidona due notai per prosciugare conti di anziana

Lecce, «Sono suo nipote» e bidona due notai per prosciugare conti di anziana

 
In via Temenide
Taranto, pesta convivente 22enne per gelosia: in cella un 28enne

Taranto, pesta convivente 22enne per gelosia: in cella un 28enne

 
Dal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceVerso le elezioni
Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

 
BariSanità
Medicina «narrativa» Un corso per i medici

Medicina «narrativa» Un corso per i medici

 
TarantoLa manifestazione
Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
BatDavanti al porto
Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

 
BrindisiAi domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

rientrato allarme

Trovata la «pantera»
avvistata nel Brindisino
ma in realtà è un cane

cane corso

BRINDISI - No, non era una pantera. Lo spauracchio che ha agitato i sogni di molti in queste settimane, che ha mosso pattuglie di carabinieri forestali in giro per la campagna brindisina si è dissolto come nebbia al sole: non una pantera uccideva gatti e galline, seminando il panico, ma un cane corso, neanche molto grosso vista la razza, ma sicuramente nero.

L'allerta ufficiale era scattata circa una settimana fa con un comunicato del comando carabinieri di Brindisi che evidenziava le ricerche in corso di un grosso «felide» già avvistato nelle campagne tra Torre Santa Susanna in direzione di Mesagne e raccomandava vivamente in caso di nuovi avvistamenti: «di procedere in sicurezza; contattare tempestivamente il numero 112 di pronto intervento; non avvicinarsi assolutamente; scattare una fotografia qualora le condizioni lo permettano, rimanendo comunque in sicurezza».
Per le ricerche erano stati mobilitati anche i ranger del vicino zoosafari, con la struttura che aveva fatto prontamente la conta dei suoi felini... tutti presenti nelle loro tane.
Oggi è ufficiale: nessuna pantera si aggira nelle campagne tra Fasano e Mesagne.

Gli avvistamenti di «pantere» si sono spesso susseguiti in questi anni. Tra i più noti quello del dicembre del 1989 a Roma, risultato inesistente, ma che portò il movimento studentesco universitario di protesta ad appropriarsi del nome, sposando l'idea di due pubblicitari che lanciarono lo slogan «la pantera siamo noi».

Tutti gli avvistamenti si sono sempre risolti in un nulla di fatto o con il ritrovamento di qualche grosso cane... nero, magari avvistato bagnato e di conseguenza con il pelo lucido... (R.S.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400