Sabato 18 Gennaio 2020 | 03:43

NEWS DALLA SEZIONE

La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
L'attesa
Incontro in corso a Palazzo Chigi sull'ex Ilva di Taranto

Incontro in corso a Palazzo Chigi sull'ex Ilva di Taranto

 
nel Potentino
Muro Lucano, muore avvolto dalle fiamme mentre brucia sterpaglie

Muro Lucano, muore avvolto dalle fiamme mentre brucia sterpaglie

 
La relazione Dia
Foggia, «i clan emulano la 'ndrangheta»

Foggia, «i clan emulano la 'ndrangheta»

 
nel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
calciomercato
Lecce, Falco in bilico: emergenza senza fine

Lecce, Falco in bilico: emergenza senza fine

 
migranti
Taranto, polizia arresta lo scafista a bordo della Sea Watch 3

Taranto, polizia arresta lo scafista a bordo della Sea Watch 3

 
la procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
il sindacato
Regione, per la prima volta presidenza RSU a un autonomo

Regione, per la prima volta presidenza RSU a un autonomo

 
nel Barese
Toritto, auto del sindaco bruciata nella notte: indagano i cc

Toritto, auto del sindaco bruciata nella notte: indagano i cc

 

Il Biancorosso

mercato
Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLa tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
TarantoA Taranto
«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

 
PotenzaLa relazione Dia
In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

 
Leccenel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
Barila procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
Batnel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
MateraIl caso
Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

 

i più letti

rientrato allarme

Trovata la «pantera»
avvistata nel Brindisino
ma in realtà è un cane

cane corso

BRINDISI - No, non era una pantera. Lo spauracchio che ha agitato i sogni di molti in queste settimane, che ha mosso pattuglie di carabinieri forestali in giro per la campagna brindisina si è dissolto come nebbia al sole: non una pantera uccideva gatti e galline, seminando il panico, ma un cane corso, neanche molto grosso vista la razza, ma sicuramente nero.

L'allerta ufficiale era scattata circa una settimana fa con un comunicato del comando carabinieri di Brindisi che evidenziava le ricerche in corso di un grosso «felide» già avvistato nelle campagne tra Torre Santa Susanna in direzione di Mesagne e raccomandava vivamente in caso di nuovi avvistamenti: «di procedere in sicurezza; contattare tempestivamente il numero 112 di pronto intervento; non avvicinarsi assolutamente; scattare una fotografia qualora le condizioni lo permettano, rimanendo comunque in sicurezza».
Per le ricerche erano stati mobilitati anche i ranger del vicino zoosafari, con la struttura che aveva fatto prontamente la conta dei suoi felini... tutti presenti nelle loro tane.
Oggi è ufficiale: nessuna pantera si aggira nelle campagne tra Fasano e Mesagne.

Gli avvistamenti di «pantere» si sono spesso susseguiti in questi anni. Tra i più noti quello del dicembre del 1989 a Roma, risultato inesistente, ma che portò il movimento studentesco universitario di protesta ad appropriarsi del nome, sposando l'idea di due pubblicitari che lanciarono lo slogan «la pantera siamo noi».

Tutti gli avvistamenti si sono sempre risolti in un nulla di fatto o con il ritrovamento di qualche grosso cane... nero, magari avvistato bagnato e di conseguenza con il pelo lucido... (R.S.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie