Sabato 16 Febbraio 2019 | 18:21

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Foggia, finisce 1-1 con il Padova: sfuma al 90esimo il match salvezza

Foggia, finisce 1-1 con il Padova: sfuma al 90esimo il match salvezza

 
Controlli
Corato, chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

Corato, chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

 
Incontri d'autore
Ex-Otago ospiti della «Gazzetta del Mezzogiorno»: segui la diretta

Ex-Otago ospiti della «Gazzetta»: rivedi la diretta

 
Il processo
Acque reflue a Torre Guaceto, assolti dirigenti Regione e Aqp

Acque reflue a Torre Guaceto, assolti dirigenti Regione e Aqp

 
L'annuncio
Tolo Tolo, il nuovo film di Checco Zalone nelle sale a Natale 2019

«Tolo Tolo», il nuovo film di Checco Zalone nelle sale a Natale 2019

 
Il caso
Autonomia, M5S Puglia: «Guai a creare cittadini di serie A e B»

Autonomia, M5S Puglia: «Guai a creare cittadini di serie A e B»

 
Controlli Nas e Asl
Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

 
Denunciato
Lecce, «Sono suo nipote» e bidona due notai per prosciugare conti di anziana

Lecce, «Sono suo nipote» e bidona due notai per prosciugare conti di anziana

 
In via Temenide
Taranto, pesta convivente 22enne per gelosia: in cella un 28enne

Taranto, pesta convivente 22enne per gelosia: in cella un 28enne

 
Dal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceVerso le elezioni
Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

 
BariSanità
Medicina «narrativa» Un corso per i medici

Medicina «narrativa» Un corso per i medici

 
TarantoLa manifestazione
Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
BatDavanti al porto
Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

 
BrindisiAi domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

Due operazioni dei Carabinieri

Latiano, 3 chili di eroina in casa
Lecce, bancarella droga-market

Nel Brindisino arrestato un 32enne, nel capoluogo salentino ordini di arresto per tre responsabili di spaccio nei quartieri Porta Rudiae/Giravolte di Lecce

carabinieri

Due operazioni antidroga dei Carabinieri nel Brindisino e e Lacce. A Latiano, i militari della stazione, hanno ammanettato il pregiudicato 32enne Crocifisso Di Potenza: quando una pattuglia è andata a casa per notificargli un atto giudiziario, l'uomo è fuggiti nelle campagne circostanti. Inseguito è stato bloccato: dopo una perquisizione nella sua abitazione i Carabinieri hanno trovato 3,240 Kg di eroina, nascosti in un barattolo sul piano di un mobile in cucina, nonché una bilancia e la somma contante 300 € provento di attività illecita, il tutto sottoposto a sequestro. 

A Lecce, invece, i carabinieri del Nucleo operativo provinciale hanno eseguito tre ordinanze di custodia nei confronti di altrettanti soggetti ritenuti responsabili di spaccio di sostanze stupefacenti nei centralissimi quartieri di Porta Rudiae/Giravolte di Lecce. Base operativa era una bancarella di frutta e verdura gestito da Antonio Rizzato, 51enne pregiudicato del luogo, sottoposto agli arresti domiciliari con autorizzazione a lavorare come venditore ambulante. L'uomo, insieme a Gianluca Albanese, 45 anni, e Cristian Alfarano, 21 anni, suoi diretti collaboratori, proprio durante le ore di lavoro al banco del mercato, era divenuto infatti un punto di riferimento per i tossicodipendenti della zona ai quali, previo pagamento del denaro, procurava, direttamente, o avvalendosi dei suoi gregari, lo stupefacente, precedentemente nascosto in piccoli anfratti delle mura del centro cittadino, che - giorno per giorno - venivano cambiati, proprio per evitare l’attenzione delle forze dell’ordine. Altri dettagli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400