Domenica 23 Settembre 2018 | 12:21

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Sulla statale 379

Fasano, fallisce assalto
a portavalori: camion
in fiamme sulla statale

Il furgone blindato, speronato, è riuscito a fare retromarcia e fuggire. La strada bloccata. Nessun ferito

Fasano, fallisce assaltoa portavalori: camionin fiamme sulla statale

Tentativo di assalto ad un furgone portavalori dell’Ivri attorno alle 7 di oggi sulla statale 379 Bari-Brindisi, in località Torre Canne a Fasano (Brindisi). Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, i banditi avrebbero tentato di bloccare il blindato utilizzando quattro camion, due ruspe e un’autovettura. Alcuni di questi mezzi sono stati dati alle fiamme. Con un autotreno i banditi avrebbero speronato il furgone con a bordo tre guardie giurate  e che trasportava denaro contante ed oro per un valore complessivo di quasi due milioni di euro: il conducente del mezzo Ivri, dopo aver altresì evitato tre autovetture di grossa cilindrata e colore scuro marca Audi nel frattempo sopraggiunte ad altissima velocità, è riuscito a raggiungere lo svincolo stradale “Fasano centro” posto a poco più di tre chilometri, per poi trovare rifugio presso il Comando dell’Arma dei Carabinieri di Fasano.

Si cercano attivamente 3 Audi di colore scuro, di cui 2 station wagon: nelle ricerche è stato impegnato, nonostante il vento, anche un elicottero dell'Arma.

Sono stati rinvenuti complessivamente due ruspe, lungo una strada interpoderale con accesso sulla statale, un fiat scudo dato alle fiamme e quattro camion, di cui tre incendiati, abbandonati, rispettivamente, uno sulla SS 379 direzione Brindisi, due nella direzione opposta e uno su ciascuna delle due complanari parallele alla citata arteria. La circolazione stradale è stata chiusa al traffico in entrambi i sensi di marcia per permettere rilievi tecnici e bonifica da carcasse citati mezzi incendiati. (foto gofasano.it)

3 feb 2018, ore 7.20, in Fasano (BR), una guardia particolare giurata dipendente degli Istituti di Vigilanza Riuniti d’Italia (IVRI) ha condotto presso il Comando Compagnia Carabinieri di Fasano un furgone portavalori, con a bordo due colleghi, denunciando patito tentativo di rapina avvenuto alle ore 7.10 precedenti, lungo Strada Statale 379 - direzione nord, località Torre Canne.

In particolare, avvedutosi di un autoarticolato in fiamme posto al centro della sede stradale nel senso opposto di marcia e resistito a un tentativo di speronamento da parte di un ulteriore autotreno, dopo aver lanciato allarme su utenza pronto intervento 112, il conducente del furgone dell’IVRI, che, nella circostanza, trasportava denaro contante ed oro per un valore complessivo di quasi due milioni di  euro, dopo aver altresì evitato tre autovetture di grossa cilindrata e colore scuro marca Audi nel frattempo sopraggiunte ad altissima velocità da tergo, è riuscito a raggiungere lo svincolo stradale “Fasano centro” posto a circa 3500 metri di distanza, per poi trovare rifugio presso il Comando dell’Arma dei Carabinieri.

Le ricerche sono tuttora in corso, anche mediante l’ausilio di un velivolo del 6° Elinucleo Carabinieri di Bari e dei Comandi dell’Arma limitrofi.

Seguito occorso:

-     sono stati rinvenuti complessivamente due ruspe, lungo una strada interpoderale con accesso sulla statale, un fiat scudo dato alle fiamme e quattro camion, di cui tre incendiati, abbandonati, rispettivamente, uno sulla SS 379 direzione Brindisi, due nella direzione opposta e uno su ciascuna delle due complanari parallele alla citata arteria;

-     la circolazione stradale è tuttora chiusa al traffico in entrambi i sensi di marcia per permettere rilievi tecnici e bonifica da carcasse citati mezzi incendiati.

Indagini in corso da parte dei Carabinieri della Compagnia di Fasano che procede, unitamente al Reparto Operativo -Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Brindisi e al Sezione Anticrimine del ROS di Lecce.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Lecce, arrestato per spaccio ai giardini: aveva cocaina, marijuana e crack

Lecce, arrestato per spaccio ai giardini: aveva cocaina, marijuana e crack

 
Decaro lancia «Bari per Bari»: «Vorrei fare ancora il sindaco per completare i progetti»

Decaro lancia «Bari per Bari» e commenta: «Vorrei fare ancora il sindaco»

 
Baricalcio, accordo raggiunto con Dazn: oggi la carica dei 10mila

Baricalcio, al San Nicola la carica dei 10mila SEGUI LA DIRETTA 

 
Potenza, una sedia speciale per Mario: così la scuola diventa «inclusiva»

Potenza, una sedia speciale per Mario: così la scuola diventa «inclusiva»

 
Bari, trovato il corpo di un trans in un'auto: sospetto omicidio

Bari, trovato il corpo di un trans in un'auto: sarebbe stato accoltellato

 
L'eurodeputata Forenza: «Vedevo sangue ovunque»

Scontri al Libertà, Forenza: «Vedevo sangue ovunque»

 
Bari, Cornacchini: «Squadra costruita per vincere»

Bari, Cornacchini: «Squadra costruita per vincere»

 

GDM.TV

La Sancataldese in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

La Sancataldese in hotel:
«Oggi col Bari vittoria secca»

 
Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 
Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 
Palagiustizia, l'affondo di Bonafede«Falsità le accuse contro di me»

Palagiustizia, l'affondo di Bonafede
«Falsità le accuse contro di me»

 
Gli studenti del Poliba creano la PC5 2018 EVO: ecco la monoposto da corsa

Bari, la nuova monoposto da corsa
creata dagli studenti del Politecnico

 

PHOTONEWS