Mercoledì 26 Febbraio 2020 | 09:22

NEWS DALLA SEZIONE

“Final Blow”
Lecce, associazione mafiosa dedita allo spaccio e gioco d'azzardo: 70 arresti

Lecce, associazione mafiosa dedita a spaccio, armi e gioco d'azzardo: 70 arresti VD

 
Le ordinanze
Foggia, incendiarono mezzi raccolta rifiuti, arresti nella notte

Foggia, incendiarono mezzi raccolta rifiuti, arresti nella notte

 
Serie C
Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza

Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza: ma niente tifosi

 
L'iniziativa
Tumori, screening senologico personalizzato: Lilt promuove il progetto Ue

Tumori, screening senologico personalizzato: Lilt promuove il progetto Ue

 
Avviato l'iter
Polignano, ok da giunta regionale a Parco Ripagnola: la parola al consiglio

Polignano, ok da giunta regionale a Parco Ripagnola: la parola al consiglio

 
L'inchiesta
Bari, crac Ferrovie Sud Est: chiesto processo per ex vertici Bnl

Bari, crac Ferrovie Sud Est: chiesto processo per ex vertici Bnl

 
I provvedimenti
Coronavirus, in Puglia 100 test, tutti negativi. I tamponi? «Inutili». Rientri dal Nord, in arrivo nuove regole

Coronavirus, in Puglia 100 test, tutti negativi. Rientri dal Nord, in arrivo nuove regole. «Servono 300mila mascherine»

 
L'invito
Coronavirus, l'invito dell'arcivescovo di Foggia: «Non scambiatevi il segno di pace»

Coronavirus, l'arcivescovo di Foggia: «Non scambiatevi il segno di pace a messa»

 
Lo stadio
Bari, la tribuna est superiore del San Nicola è biancorossa: ecco i nuovi seggiolini

Bari, la tribuna est superiore del San Nicola è biancorossa: ecco i nuovi seggiolini

 
L'omicidio di Filomena Bruno
Orta Nova, uccisa dall'ex genero, i familiari citano in causa i cc: «Protezione fu insufficiente»

Orta Nova, uccisa dall'ex genero, i familiari citano in causa i cc: «Protezione fu insufficiente»

 
Il caso
Foggia, revocato obbligo di dimora per Napoleone Cera

Foggia, revocato obbligo di dimora per Napoleone Cera

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza

Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza: ma niente tifosi

 

NEWS DALLE PROVINCE

Lecce“Final Blow”
Lecce, associazione mafiosa dedita allo spaccio e gioco d'azzardo: 70 arresti

Lecce, associazione mafiosa dedita a spaccio, armi e gioco d'azzardo: 70 arresti VD

 
FoggiaLe ordinanze
Foggia, incendiarono mezzi raccolta rifiuti, arresti nella notte

Foggia, incendiarono mezzi raccolta rifiuti, arresti nella notte

 
BrindisiL'indagine
Inchiesta porto Brindisi, chiuse indagini per 13 persone

Inchiesta porto Brindisi, chiuse indagini per 13 persone

 
BariL'udienza
Acquaviva, uccise il marito a coltellate: chiesto processo per 29enne

Acquaviva, uccise il marito a coltellate: chiesto processo per 29enne

 
TarantoI controlli
Taranto, due arresti per droga: in manette 21enne e 40enne

Taranto, due arresti per droga: in manette 21enne e 40enne

 
MateraIl concorso
Racconti, foto, ricette e poesie per promuovere il pane di Matera

Racconti, foto, ricette e poesie per promuovere il pane di Matera

 
BatTeppisti
Trani, vandali in azione nel mirino auto e fioriere

Trani, vandali in azione nel mirino auto e fioriere

 

i più letti

Brindisi

Prestazioni al Pronto soccorso
2mila ticket sanitari non pagati

Prestazioni al Pronto soccorso 2mila ticket da 25 euro non pagati

BRINDISI - I militari del nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Brindisi, al termine di accertamenti, hanno verificato il mancato pagamento di circa 2000 ticket da 25 euro per prestazioni di pronto soccorso non connotate da gravità o urgenza, i cosiddetti 'codici bianchì. È stato altresì quantificato un mancato introito per il Servizio sanitario Nazionale di oltre 130 mila euro. L’indagine ha riguardato i processi di riscossione dei cosiddetti «ticket sanitari» per il periodo dal 2013 al 2016 dovuti per le prestazioni di pronto soccorso eseguite nei presidi ospedalieri dipendenti dell’intera provincia di Brindisi.

I finanzieri hanno esaminato circa 8.000 prestazioni di pronto soccorso eseguite in regime di «codice bianco», previsto per i casi che non richiedono un ricovero ospedaliero e per i quali la vigente normativa regionale fissa il pagamento del ticket da parte dell’assistito, salvo esenzioni, di una «quota minima» pari a 25 euro.

I finanzieri hanno inoltrato segnalazione alla Direzione regionale della Asl, per l’avvio delle procedure di riscossione mediante iscrizione a ruolo delle somme non versate, a carico degli assistiti. Eventuali responsabilità erariali in merito agli ammanchi constatati saranno valutate anche dalla Procura regionale della Corte dei Conti, anch’essa informata dell’esito delle indagini.

L’operazione si inquadra nell’ambito di un protocollo d’intesa tra la Regione Puglia ed il comando regionale della guardia di finanza, di recente prorogato, che ha già consentito di accertare frodi in materia di spesa sanitaria per circa 10 milioni di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie