Martedì 23 Ottobre 2018 | 11:08

NEWS DALLA SEZIONE

A Trani
Litiga col padre che si sente male e poi aggredisce gli operatori del 118: arrestato 23enne

Litiga col padre che si sente male e poi aggredisce gli...

 
Delinquenza minorile
Bari, scippano la borsa ad una donna in pieno giorno: denunciati 3 minorenni

Bari, scippano la borsa ad una donna in pieno giorno: d...

 
Fino alle 15
Maltempo in Puglia, per la Protezione Civile è allerta gialla-arancione

Maltempo in Puglia, per la Protezione Civile è allerta ...

 
Il responso di Bruxelles
Ilva, immunità ai gestori: arriva l’altolà dell’Ue

Ilva, immunità ai gestori: arriva l’altolà dell’Ue

 
I due stabilimenti
Magneti Marelli ai giapponesi: «divisi» i 1400 dipendenti di Puglia e Basilicata

Magneti Marelli ai giapponesi: «divisi» i 1400 dipenden...

 
Sanitopoli lucana
Pittella, nuovi guai per la sanità: 10 indagati per le nomine Asl

Pittella, nuovi guai per la sanità: 10 indagati per le ...

 
No del gip a dissequestro
Tap, il cantiere resta sequestratoCosta: giovedì decide il Governo

Tap, il cantiere resta sequestrato Costa: giovedì decid...

 
Alla chiusura
Rapinano banca a Barletta: sfondano ingresso con furgone e fuggono

Barletta, rapinatori assaltano banca sfondando la vetra...

 
Denunciato un ristoratore
Polignano, nel menu tonno frescoA tavola prodotto scaduto e scongelato

Polignano, nel menu tonno fresco, a tavola prodotto sca...

 
A Taranto
Tornelli rotti all'Ilva: venerdì scatta lo sciopero per i lavoratori dell'appalto

Tornelli rotti all'Ilva: venerdì scatta lo sciopero per...

 
La città delle ceramiche
Grottaglie nuova Città Europea dello Sport 2020, Emiliano: «Ok gioco di squadra»

Grottaglie nuova Città Europea dello Sport 2020, Emilia...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Decisiva ex moglie dell'imputato

Uccise uno spacciatore
pregiudicato barese
condannato a 20 anni

tribunale di Bari

BARI - Il gup del Tribunale di Bari Roberto Oliveri del Castillo ha condannato alla pena di 20 anni di reclusione il 50enne Domenico Velluto, accusato dell’omicidio volontario del 26enne barese Rocco Sciannimanico, ucciso il 14 febbraio 2001. La sentenza è stata emessa al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato.

L’inchiesta sul delitto era inizialmente stata archiviata per insufficienza di prova a carico dei sospettati. Quattordici anni dopo, le dichiarazioni dell’ex moglie di Velluto hanno consentito alla Procura di Bari di riaprire il caso. La donna ha raccontato agli inquirenti cosa accadde quella sera di San Valentino. Aveva aspettato il marito sotto casa per andare a cena insieme per ben due ore.

Al suo arrivo, intorno alle 22, per giustificare il ritardo e rispondere alle accuse di lei che lo credeva con l’amante, le volle dimostrare che in realtà si trovava altrove e andò con lei sul luogo del delitto mostrandole il segno del cadavere ancora presente sull'asfalto. Sulla base delle dichiarazioni della donna, oggi testimone di giustizia, e degli ulteriori accertamenti disposti dal pm della Dda di Bari Roberto Rossi, il movente dell’omicidio sarebbe stato un debito per una partita di droga non pagata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400