Domenica 17 Febbraio 2019 | 08:24

NEWS DALLA SEZIONE

I fatti del 2015-2016
Puglia, lettere esplosive: dietro gli attentati due anarchici arrestati a Torino

Puglia, lettere esplosive: dietro gli attentati due anarchici arrestati a Torino

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto il Sassari 86-87

 
Le dichiarazioni
Autonomia, parlano i deputati della Lega Puglia: «È una grande opportunità»

Autonomia, parlano i deputati della Lega Puglia: «È una grande opportunità»

 
Il premio
Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie da 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie dà 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

 
La denuncia sui social
Teppisti a Triggiano, lanciano sasso con fionda e colpiscono una donna

Teppisti a Triggiano, lanciano sasso con fionda e colpiscono una donna

 
Serie B
Foggia, finisce 1-1 con il Padova: sfuma al 90esimo il match salvezza

Foggia-Padova, 1-1 al 90esimo: tifoso ferito

 
La manifestazione
Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

 
Controlli
Corato, chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

Chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

 
Incontri d'autore
Ex-Otago ospiti della «Gazzetta del Mezzogiorno»: segui la diretta

Ex-Otago ospiti della «Gazzetta»: rivedi la diretta

 
Il processo
Acque reflue a Torre Guaceto, assolti dirigenti Regione e Aqp

Acque reflue a Torre Guaceto, assolti dirigenti Regione e Aqp

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl premio
Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie da 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie dà 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

 
BariL'appello
Puglia, i giovani di Forza Italia: «Il rilancio del partito passa da noi»

Puglia, i giovani di Forza Italia: «Il rilancio del partito passa da noi»

 
LecceVerso le elezioni
Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
BatDavanti al porto
Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

 
BrindisiAi domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

per l'attentato a brindisi

Diffamarono ex procuratore
condannato «Il Giornale»

marco dinapoli

BARI - Il Tribunale di Milano con sentenza del 28 giugno scorso ha accolto una richiesta di risarcimento del danno formulata da Marco Dinapoli, già procuratore della Repubblica di Brindisi, per il contenuto diffamatorio dell’articolo di stampa pubblicato il 5 dicembre 2012 sul quotidiano «Il Giornale» dal titolo «Il patto shock del pm col bombarolo di Brindisi» e ha condannato al pagamento l’autore dell’articolo Gian Marco Chiocci, il direttore responsabile Alessandro Sallusti e gli editori.

L’articolo risale a un periodo successivo alla chiusura delle indagini sull'attentato del 19 maggio 2012 davanti alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi in cui perse la vita la studentessa sedicenne Melissa Bassi, e rimasero ferite nove persone.

Dinapoli era stato sottoposto a un procedimento disciplinare perché accusato di «interferenze illecite» nell’attività della Dda di Lecce a cui il fascicolo era stato trasferito una volta contestata all’autore della strage, Giovanni Vantaggiato, l'aggravante della finalità terroristica. Dinapoli è stato completamente assolto dalla Corte di Cassazione per insussistenza degli addebiti.

Il Tribunale di Milano, accogliendo le tesi degli avvocati Ettore Gorini e Francesco Dinapoli, e ritenuta la natura diffamatoria dell’articolo stampa, ha condannato al risarcimento del danno ed al pagamento delle spese processuali l’autore dell’articolo Gian Marco Chiocci, il direttore responsabile Alessandro Sallusti, nonché gli editori Società europea di Edizioni spa e Il Giornale online srl. Il Giudice ha inoltre disposto la pubblicazione della sentenza, a caratteri doppi dell’ordinario sul quotidiano Corriere della Sera, a spese dei convenuti, e la rimozione dal sito informatico «Il Giornale.it» del titolo, sottotitolo, occhiello e dei passaggi dell’articolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400