Sabato 22 Febbraio 2020 | 23:52

NEWS DALLA SEZIONE

la decisione
Popolare di Bari, De Angelis nominato direttore generale

Popolare di Bari, De Angelis nominato direttore generale

 
Tragedia sfiorata
Barletta, agguato in via Callano, ferito un 53enne sparato alle spalle

Barletta, agguato in via Callano, ferito un 53enne sparato alle spalle

 
Calcio
Bari, mister Vivarini srpona i suoi prima della trasferta contro la Cavese: «Siamo nel momento clou del torneo»

Bari, mister Vivarini sprona i suoi: «Siamo nel momento clou del torneo»

 
L'accordo
Sanità, il Policlinico di Bari collaborerà con l'ospedale di Tirana

Sanità, il Policlinico di Bari collaborerà con l'ospedale di Tirana

 
la decisione
Taranto, facoltà Medicina in ex sede Banca d'Italia

Taranto, facoltà Medicina in ex sede Banca d'Italia

 
agricoltura
Puglia, inchiesta sul Psr: la Finanza in Regione

Puglia, inchiesta sul Psr: la Finanza in Regione

 
la visita
Coronavirus, Decaro: «Il Papa verrà a Bari, in Puglia per ora nessun allarme»

Coronavirus, Decaro: «Il Papa verrà a Bari». In Puglia per ora nessun allarme

 
il vademecum
Coronavirus: i consigli del Ministero della Salute su sintomi e prevenzione dei contagi

Coronavirus: i consigli del Ministero della Salute su sintomi e prevenzione dei contagi

 
l'allarme
Coronavirus: primi 2 morti in Italia, decine di casi in Lombardia e Veneto. Puglia in allerta, nessun caso sospetto

Coronavirus: 2 le vittime in Italia, oltre 50 i contagiati in Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Piemonte. Dipartimento Salute Regione Puglia: «Nessun allarme»

 
la lettera
Marinaio tarantino a Mattarella: «Voglio cedere la mia croce di Cavaliere a eroe della Concordia»

Marinaio tarantino a Mattarella: «Voglio cedere la mia croce di Cavaliere a eroe della Concordia»

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari, mister Vivarini srpona i suoi prima della trasferta contro la Cavese: «Siamo nel momento clou del torneo»

Bari, mister Vivarini sprona i suoi: «Siamo nel momento clou del torneo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiasos sicurezza
Foggia, nelle campagne torna il Far West

Foggia, nelle campagne torna il Far West

 
Barila decisione
Popolare di Bari, De Angelis nominato direttore generale

Popolare di Bari, De Angelis nominato direttore generale

 
BatTragedia sfiorata
Barletta, agguato in via Callano, ferito un 53enne sparato alle spalle

Barletta, agguato in via Callano, ferito un 53enne sparato alle spalle

 
BrindisiIl caso
«Rifiuti pericolosi sul traghetto partito da Brindisi», la denuncia di un giornalista

«Rifiuti pericolosi sul traghetto partito da Brindisi», la denuncia di un giornalista

 
PotenzaI controlli
Melfi, guida «Panda» rubata, fermato nel Foggiano

Melfi, guida «Panda» rubata, fermato nel Foggiano

 
Tarantol'illustrazione
Diodato nella sua Taranto: l'omaggio di un artista è virale

Diodato nella sua Taranto: lunedì attestato benemerenza dal Comune

 
LecceNel Salento
Patù, in vendita monumento nazionale: scoppia il caso «Centopietre»

Patù, in vendita monumento nazionale: scoppia il caso «Centopietre»

 
Materanel Materano
Scanzano Jonico, ubriaco picchia la compagna e la manda in ospedale: arrestato

Scanzano Jonico, ubriaco picchia la compagna e la manda in ospedale: arrestato

 

i più letti

La vertenza e il contenzioso

La sfida di Natuzzi: «Un licenziato
per ogni lavoratore reintegrato»

La vicenda inizia a ottobre con l'annuncio dei 355 esuberi: In 140 accettano l’incentivo all’esodo, altri 40 entrano a far parte della newco nello stabilimento di Ginosa

La sfida di Natuzzi: «Un licenziatoper ogni lavoratore reintegrato»

ANNA LARATO

SANTERAMO IN COLLE - Ritorna una forte preoccupazione tra i dipendenti della Natuzzi. La Natuzzi Spa ha preso atto della sentenza che la obbliga a reintegrare 3 operai dei 176 lavoratori che avevano rifiutato il ricollocamento presso la New.co e impugnato il licenziamento dell’ottobre 2016, contestando l’iter della procedura di mobilità applicata limitatamente ai collaboratori in Cigs presso lo stabilimento di Ginosa.

Una lunga questione cominciata lo scorso mese di ottobre, quando Natuzzi annuncia i 355 esuberi. In 140 accettano l’incentivo all’esodo, altri 40 entrano a far parte della newco nello stabilimento di Ginosa. I restanti 175 rifiutano la newco e fanno ricorso. Ed è notizia di pochi giorni fa che tre dipendenti sono stati reintegrati così come disposto dal giudice del lavoro. Natuzzi dovrà quindi reintegrare i tre lavoratori, pagando anche gli stipendi e i contributi arretrati da ottobre a oggi. A preoccupare però sono i restanti 170 ricorsi dei lavoratori licenziati e in attesa delle sentenze da parte del tribunale di Bari. E così l’altro giorno al Mise la Natuzzi ha presentato un nuovo piano durante la cabina di regia.

«La Natuzzi ha preso atto con pieno rispetto della sentenza del giudice e darà seguito a quanto deciso: il prossimo 3 luglio, i tre lavoratori reintegrati verranno collocati in formazione per la riqualificazione e successivo reinserimento nel ciclo produttivo», spiega in una nota la Nautuzzi Spa. L’azienda, tuttavia, non ha potuto negare di trovarsi di fronte a uno scenario che potrebbe avere impatti significativi sull’attuale assetto industriale «poiché l’inserimento di ulteriori 176 lavoratori nel ciclo produttivo non è sostenibile, né economicamente né industrialmente. Inoltre, in ragione dell’impatto economico/finanziario derivante - spiega in una nota la Natuzzi - anche dagli altri contenziosi inerenti le differenze retributive per mancata rotazione Cig nel corso degli ultimi 10 anni - per la cui gestione la società ha già stanziato un fondo di 13,5 milioni di euro - Natuzzi si vede costretta a sospendere i nuovi investimenti previsti dal piano industriale e a non sottoscrivere il contratto di programma». Dichiarazioni che hanno innescato reazioni a catena.

«Natuzzi nel corso della cabina di regia ha dichiarato che per ogni lavoratore reintegrato in seguito a sentenza di tribunale verrà licenziato un altro dipendente - afferma Silano Penna, segretario Fillea Cgil Puglia - E noi siamo pronti ad alzare le barricate. Dall’azienda non dovrà uscire un solo dipendente». Aldo Pugliese, segretario generale Uil Puglia, e Salvatore Bevilacqua, segretario generale Feneal Uil regionale: «Natuzzi ha annunciato, senza alcun tipo di vergogna, che per ogni lavoratore reintegrato dal giudice ci sarà un lavoratore licenziato tra quelli che stanno lavorando. Tutto ciò è inammissibile, è un ricatto bello e buono . Natuzzi - attaccano i due segretari - non è nuova a queste repentine e inattese inversioni di marcia. La storia recente è piena di promesse non mantenute da parte di un’azienda che ha goduto sempre della massima collaborazione, anche economica, da parte delle istituzioni-Confermiamo che qualora l’azienda non dovesse recedere dalle nefaste intenzioni manifestate nel corso della cabina di regia al Mise metteremo in campo ogni iniziativa di protesta disponibile, sia a livello di categoria che confederale, stanchi di essere bistrattati».

L’Usb - lavoro privato Puglia ribadisce che «le lotte intraprese finora, erano finalizzate a tutelare l’interesse colettivo dei lavoratori, rivendicando il principio per cui se fattori contingenti lo impongono, si deve lavorare meno ma devono lavorare tutti, senza che nessuno sia espulso dal ciclo produttivo».

Insomma, la decisione annunciata dalla Natuzzi Spa getta un’ombra sul futuro occupazionale di moltissimi lavoratori dell’azienda del salotto. Uno scenario allarmante, che potrebbe innescare una «guerra» tra gli stessi lavoratori, una prospettiva ingiusta e assolutamente da scongiurare secondo il consigliere regione Puglia Enzo Colonna (Noi a Sinistra per la Puglia): «Si tratta di una situazione frutto anche del sostanziale fallimento dell’accordo siglato lo scorso 15 novembre tra azienda e sindacati confederali sulla ricollocazione dei 215 dipendenti in esubero presso la New.co. di Ginosa. Alla luce degli ultimi sviluppi, ritengo perciò necessario che la Regione, sempre attraverso la task force regionale, promuova rapidamente un nuovo incontro tra le parti, al fine di rivedere i termini dell’accordo dello scorso novembre».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie