Sabato 20 Ottobre 2018 | 22:09

NEWS DALLA SEZIONE

Arrestato 46enne
Tenta furto in un supermarket di Matera: inseguito e bloccato da immigrato

Tenta furto in un supermarket di Matera: inseguito e bl...

 
La decisione
Bari, archiviata querela contro Marilù Mastrogiovanni: non diffamò la Igeco

Bari, archiviata querela contro Marilù Mastrogiovanni: ...

 
Regionali 2020
Sfuma il congresso del Pd ma primarie entro l’anno

Sfuma il congresso del Pd ma primarie entro l’anno

 
Serie B
Calcio, il Foggia battuto dal Cosenza 2-0

Calcio, il Cosenza batte il Foggia 2-0

 
L'intervista
Verso le primarie PD, parla Richetti: «Apriamo ai moderati ma no alleanza con M5S»

Verso le primarie PD, parla Richetti: «Apriamo ai moder...

 
Serie D
Papadopulo gioca Lecce-Palermo: «Questa partita regalerà spettacolo»

Papadopulo gioca Lecce-Palermo: «Questa partita regaler...

 
Campionato d'Eccellenza
Insultano calciatori di colore imitando scimmie: daspo per 7 tifosi del Gallipoli

Gallipoli, insultano calciatori di colore imitando scim...

 
Domani in campo
Bari, Cornacchini: «A Marsala ci vuole gara concreta»

Bari, Cornacchini: «A Marsala ci vuole gara concreta»

 
A Taurisano (Le)
Palpeggia donna per strada, arrestato 33enne pakistano

Palpeggia donna per strada, arrestato 33enne pakistano

 
Ad Acquaviva delle Fonti (Ba)
Ruba al mercato due carte di credito con relativi pin, arrestata

Ruba al mercato due carte di credito con relativi pin, ...

 
Divisa in 50 panetti
In auto con 26kg di droga, arrestato pregiudicato a Mola di Bari

In auto con 26kg di droga, arrestato pregiudicato a Mol...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Ad Apricena

Agguato nel Foggiano
uccisi due pregiudicati

carabinieri

Il luogo del duplice omicidio ad Apricena (foto Maizzi)

APRICENA (FOGGIA) - Due pregiudicati, Antonio Petrella, di 54, e Nicola Serrelli, di 43 anni, zio e nipote, sono stati uccisi nel tardo pomeriggio in un agguato compiuto alla periferia di Apricena, nel Foggiano, con colpi sparati da un kalashnikov, da un fucile a canne mozze e da una pistola. Si pensa a un regolamento di conti nell’ambito della malavita locale o garganica. Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di San Severo e i colleghi del Reparto operativo di Foggia con le indagini coordinate dalla Procura della repubblica di Foggia.

Secondo una prima ricostruzione degli investigatori, le due vittime percorrevano la strada provinciale per San Nazario a bordo di un Fiat “Doblò” bianco con cui erano soliti muoversi in paese. Alla guida del mezzo c’era Ferrelli, mentre lo zio Petrella sedeva sul lato passeggeri.

Il mezzo delle due vittime sarebbe stato affiancato da un’auto con a bordo tre, forse quattro persone. Ne è nato un inseguimento mentre dalla macchina dei killer sarebbero partiti alcuni colpi che avrebbero ferito zio e nipote. Ad attestarlo il fatto che il furgone – forse perché senza guida o perché Ferrelli potrebbe averne perso il controllo – ha finito la sua corsa contro il palo di una rotatoria.

A questo punto i sicari sono scesi dall’auto, hanno raggiunto i due feriti per finirli. I loro corpi sono stati trovati vicini, quasi l’uno sull’altro.

Antonio D’Amico

L'articolo completo nell'edizione del 21 giugno de La Gazzetta del Mezzogiorno. Clicca qui

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400