Sabato 20 Luglio 2019 | 03:43

NEWS DALLA SEZIONE

Calcio
Lecce, record di abbonamenti: oltre 13mila per la serie A

Lecce, record di abbonamenti: oltre 13mila per la serie A

 
Il caso
Dress-code alle corsiste: confermati i domiciliari a ex giudice Bellomo

Dress-code alle corsiste: confermati i domiciliari a ex giudice Bellomo

 
Al rione Salinella
Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

 
Il rapporto
Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

 
A taranto
ArcelorMittal, sindacato Usb: «Materiale ferroso in insalata a mensa»

ArcelorMittal, sindacato Usb: «Materiale ferroso in insalata a mensa»

 
Società fallì nel 2011
Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

 
L'incidente
Teana, travolto da trattore mentre lavorava i campi: morto 77enne

Teana, travolto da trattore mentre lavorava i campi: morto 77enne

 
Le dichiarazioni
Lecce, Petriccione: «La serie A? Un'avventura stimolante»

Lecce, Petriccione: «La serie A? Un'avventura stimolante»

 
L'evento
Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

 
Sfruttamento del lavoro
Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

 
Il pluriomicidio
Sava, ex carabiniere uccise padre, sorella e cognato: condannato all'ergastolo

Sava, ex carabiniere uccise padre, sorella e cognato: condannato a 30 anni

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoAl rione Salinella
Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

 
BariSocietà fallì nel 2011
Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

 
PotenzaL'incidente
Teana, travolto da trattore mentre lavorava i campi: morto 77enne

Teana, travolto da trattore mentre lavorava i campi: morto 77enne

 
LecceL'evento
Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

 
MateraIl progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
BrindisiPer un valore di 1000 euro
Da Brindisi al Coin di Lecce per rubare profumi: arrestati tre giovani

Da Brindisi al Coin di Lecce per rubare profumi: arrestati tre giovani

 
BatL'istanza
Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

 

i più letti

Operazione dei Carabinieri

Foggia, tagliavano 620 grammi
di eroina in casolare: tre arresti

Foggia, tagliavano 620 grammidi eroina in casolare: tre arresti

Tre persone - duo uomini e una donna - sono stati arrestati dai Carabinieri a Foggia perchè sorpresi in un vero e proprio laboratorio allestito in una masseria in via Ascoli. In manetrte sono finiti un cittadino albanese, Tafik Lecini, 29 anni, residente a Barile (PZ), una donna rumena, Mirabela Ciocodan, 30 anni classe '87, residente da alcuni anni a Foggia, e il proprietario della masseria, Massimo Bruno, 47enne, foggiano.
L’albanese e la donna sono stati sorpresi mentre miscelavano con un frullatore elettrico l'eroina e la sostanza da taglio, mentre Bruno fungeva da "palo" all’esterno del casolare: ma i carabinieri hanno fatto irruzione. La droga era già pronta per essere pesata e suddivisa in buste e carta stagnola. L'ingente quantitativo rivenuto, 620 grammi di eroina pura, dalla quale, secondo le tabelle ministeriali, sarebbe stato possibile ricavare 906 dosi, più quella già lavorata con la sostanza da taglio, per un totale di circa due chili e mezzo, dalla quale le dosi ricavabili sarebbero potute essere ulteriori 2515, è stato immediatamente posto sotto sequestro. All’udienza di convalida tutti e tre gli indagati si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Il GIP di Foggia, dopo aver convalidato l’arresto, ha lasciato in carcere i due uomini mentre la donna, madre di due figli minori, è stata posta ai domiciliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie