Venerdì 22 Gennaio 2021 | 07:34

NEWS DALLA SEZIONE

L'emergenza
Scuola Puglia, in arrivo nuova ordinanza: per le superiori si va verso posticipo di una settimana

Scuola Puglia, in arrivo nuova ordinanza: per le superiori si va verso posticipo di una settimana

 
difesa ambiente
Puglia, «no» a deposito nucleare: maggioranza e opposizione compatti in Consiglio regionale

Puglia, «no» a deposito nucleare: maggioranza e opposizione compatti in Consiglio regionale

 
Dati nazionali
Covid in Italia, 14mila nuovi contagi e altri 521 morti: cresce ancora tasso positività (5,2%)

Covid in Italia, 14mila nuovi contagi e altri 521 morti: cresce ancora tasso positività (5,2%)

 
il bollettino
Coronavirus, in Puglia 1275 casi su 11mila test (11%) e 26 decessi. Boom di guariti, +1500 in 24 ore

Covid, in Puglia 1275 casi su 11mila test (11%) e 26 decessi. Boom di guariti (+1500). 110 positivi in Rssa a Bitonto

 
economia
Tavares in Basilicata, riconosciuta centralità dello stabilimenti di Melfi nel nuovo gruppo Stellantis

Tavares (Stellantis) in Basilicata: confermati investimenti e posti di lavoro. Riconosciuta centralità stabilimento Melfi

 
La curiosità
Crisi di governo: il politico più cercato su Google è Ciampolillo, batte anche Conte e Renzi

Crisi di governo: il politico più cercato su Google è Ciampolillo, batte anche Conte e Renzi

 
L'intervista
Quagliariello: «Nessun soccorso a Conte, serve un governo di unità»

Quagliariello: «Nessun soccorso a Conte, serve un governo di unità»

 
Lotta al virus
Vaccino Coronavirus, Puglia «frena» somministrazioni: 2700 in 48 ore

Vaccino Coronavirus, Puglia «frena» somministrazioni: 2700 in 48 ore

 
L'intervista
Carmela Minuto: «Resto nel centrodestra, sul mio conto scritte tante falsità»

Carmela Minuto: «Resto nel centrodestra, sul mio conto scritte tante falsità»

 
Il caso
Bari, cartelle pazze? No, dalla Asl 35mila avvisi a caccia dei furbetti del ticket

Bari, cartelle pazze? No, dalla Asl 35mila avvisi a caccia dei furbetti del ticket

 
il bollettino
Coronavirus, in Basilicata 63 nuovi positivi su 738 tamponi e 4 decessi

Coronavirus, in Basilicata 63 nuovi positivi su 738 tamponi e 4 decessi

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

 

NEWS DALLE PROVINCE

Brindisimaltrattamenti in famiglia
Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

 
Bariemergenza coronavirus
Bitonto, focolaio Covid in centro per anziani: 19 i casi positivi

Bitonto, focolaio Covid in centro per anziani: 19 i casi positivi

 
Potenzaeconomia
Tavares in Basilicata, riconosciuta centralità dello stabilimenti di Melfi nel nuovo gruppo Stellantis

Tavares (Stellantis) in Basilicata: confermati investimenti e posti di lavoro. Riconosciuta centralità stabilimento Melfi

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
FoggiaL'accaduto
Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
MateraIl caso
Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 

i più letti

Si attende la notifica della decisione

L'Eni non ferma centro di Viggiano
nonostante lo stop della Regione

centro oli Eni Viggiano

Nonostante la decisione di ieri sera della Regione Basilicata di fermarne l’attività in conseguenza di «inadempienze e ritardi da parte di Eni rispetto alle prescrizioni regionalì, è proseguito oggi, secondo i programmi previsti, il normale funzionamento del Centro Olio di Viggiano (Potenza) legato alle estrazioni petrolifere in Val d’Agri. L'Eni - da quanto si è appreso - attende la notifica del provvedimento della giunta regionale, prima di dar corso, se i problemi non saranno nel frattempo superati, alle procedure di fermata del Centro, che richiederanno qualche giorno.
La decisione della Regione è stata adottata dopo che nei giorni scorsi sette campioni prelevati dall’Agenzia regionale di protezione ambientale fuori dal Centro Olio avevano dimostrato la presenza, «molto cospicua», di manganese e ferro e anche di idrocarburi policiclici aromatici. La Regione aveva chiesto all’Eni di intervenire sia per quell'inquinamento, sia per bloccare tre dei quattro serbatoi all’interno del Centro Olio che non hanno doppio fondo. Analisi più recenti hanno confermato la migrazione della contaminazione fino ad alcuni affluenti del fiume Agri, per cui la giunta regionale ha deciso lo stop del centro. L’Eni, che è ancora in attesa di poter esaminare i contenuti del provvedimento regionale, ha assicurato che " le operazioni per la messa in sicurezza e le attività di caratterizzazione sono condotte con la massima diligenza e impiego di risorse, offrendo continua e fattiva collaborazione a tutti gli organi competenti».
Quello della Val d’Agri è il più grande giacimento di idrocarburi dell’Europa continentale. Il greggio estratto dai pozzi viene convogliato verso il Centro Olio mediante circa 100 km di condotte. Dopo il trattamento nel Centro si ottengono olio greggio, stoccato in appositi serbatoi e quindi trasferito, tramite oleodotto, alla Raffineria Eni di Taranto per le successive lavorazioni; e metano, che viene immesso nella rete di distribuzione nazionale Snam Rete Gas. Lo scorso anno il Centro ha subito un altro stop di cinque mesi per decisione della magistratura ed il fermo ha avuto un peso rilevante nel crollo della produzione petrolifera nazionale, passata da 5,4 milioni di tonnellate di greggio estratti nel 2015 a 3,7 milioni del 2016, ben 1,7 milioni di tonnellate in meno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie