Domenica 21 Ottobre 2018 | 14:09

NEWS DALLA SEZIONE

Lo studio Ue
Basilicata corrotta, ecco chi paga la mazzette: la ricerca dell'Università di Gotenborg

Basilicata corrotta, ecco chi paga la mazzette: la rice...

 
Italia a 5 Stelle
Tap, Di Maio passa di lato a striscione attivisti a Circo Massimo

Tap, Di Maio passa di lato a striscione attivisti a Cir...

 
Indaga la Polizia
Foggia, grave un ragazzo 18 anni«Pestato da buttafuori discoteca»

Foggia, grave un ragazzo 18 anni «Pestato da buttafuori...

 
Il sequestro della villa
La denuncia alla Mirren farà scappare via i vip

«La denuncia alla Mirren farà scappare via i vip»

 
Calcio
Bari alla prova di MarsalaIl mister cerca la ripartenzaSegui la diretta dalle 15

Bari alla prova di Marsala
Segui la diretta dalle 15

 
Lavoro
Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: scadono 280 contratti

Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: sca...

 
Protesta a Bari
Disabili, addio palestra: la squadra di basket in carrozzina in strada:«Comune Bari accontenta gli amici»

Disabili, squadra  di basket in carrozzina per strada. ...

 
Davanti alla chiese
Bisceglie, spacciano 50 euro falseper le piantine dei malati di tumore

Bisceglie, spacciano 50 euro false per le piante dei ma...

 
Botto e risposta
Salvini-Decaro, «duello» sui migrantiIl ministro: a Bari ora sono 817,a gennaio con il Pd erano 2.383

Salvini-Decaro, «duello» sui migranti. Ministro: a Bari...

 
La denuncia di un comitato
Brindisi, raid xenofobo con mazzeferiti due migranti, uno è graveSventata altra aggressione

Brindisi, raid con mazze: feriti 2 migranti. 15enne: io...

 
In via Brigata Regina
Bari, scontro tra moto e auto: muore un ragazzo di 17 anni

Bari, terribile scontro tra moto e auto: muore un ragaz...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

piaga in agricoltura

Caporalato, sfruttamento
Tre denunciati nel Tarantino

caporalato

GINOSA MARINA (TARANTO) - Tre cittadini di nazionalità romena, domiciliati a Marina di Ginosa (Taranto), sono stati denunciati dai carabinieri per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro nei campi. I militari, nel corso di servizi finalizzati al monitoraggio ed al contrasto del fenomeno del caporalato e del lavoro nero e irregolare, hanno fermato due furgoncini che stavano trasportando quindici braccianti, tutti di nazionalità romena, destinati alla manodopera per attività agricola. Sono state quindi accertate a carico dei due autisti e di uno dei passeggeri specifiche responsabilità, e più precisamente: uno denunciato in stato di libertà poiché ritenuto il procacciatore di manodopera alla scopo di destinarla al lavoro presso terzi, mentre gli altri due in quanto collaboravano col primo, nel trasporto dei lavoratori. Entrambi i veicoli sono stati sottoposti a sequestro e affidati ad una depositeria giudiziaria. Le indagini proseguono per verificare in quali aziende e con quali modalità di ingaggio siano stati impiegati i braccianti trasportati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400