Domenica 19 Settembre 2021 | 00:05

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Scanzano Jonico

Non ha soldi per curare la figlia
rapina una banca, poi confessa

Non ha soldi per curare la figlia rapina una banca, poi confessa

MATERA - E’ stato un agricoltore di 32 anni - disperato perché non aveva soldi per pagare le cure dentali di una delle figlie e alcune bollette - a rapinare l’agenzia di Scanzano Jonico (Matera) della Banca popolare pugliese, venerdì scorso, facendosi dare dal cassiere - minacciato con un taglierino - 1.500 euro.

E’ questo l’esito delle indagini della Polizia. La posizione dell’uomo, che è libero, è all’esame della Procura della Repubblica di Matera. L’agricoltore, quando gli agenti sono andati a casa - convinti di aver individuato il responsabile della rapina - è scoppiato a piangere e ha confessato: i soldi erano già stati spesi.

L’uomo ha raccontato delle sue difficoltà economiche e dei danni che il maltempo aveva provocato ai suoi campi: quella mattina, disperato perché non aveva potuto raccogliere neanche alcuni prodotti agricoli da vendere, ha deciso di rapinare la banca, dove è andato con la sua auto. E’ stata la testimonianza di una donna, che aveva notato proprio alcune caratteristiche della vettura, a mettere gli investigatori sulla strada giusta per identificare il rapinatore, insieme alle immagini di una telecamera di un’area di servizio della zona.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie