Sabato 21 Settembre 2019 | 23:47

NEWS DALLA SEZIONE

poco dopo le 16
Forte terremoto in Albania, trema anche la Puglia

Due scosse di terremoto con epicentro in Albania, trema anche la Puglia

 
Dai carabinieri
Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

 
Serie A
Liverani: «Contro il Napoli gara di sacrificio fisico e mentale»

Liverani: «Contro il Napoli gara di sacrificio fisico e mentale»

 
A bari
Assenteismo al Di Venere: senologo condannato a 2 anni, il pomeriggio passeggiava in scooter

Assenteismo al Di Venere: 2 anni al senologo, il pomeriggio passeggiava in scooter

 
L'episodio
Taranto, minaccia con pistola attivisti al flash-mob per l'ambiente: denunciato

Taranto, minaccia con pistola attivisti al flash-mob per l'ambiente: denunciato

 
truffa nel potentino
Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

 
Nel salento
Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

 
Al PalaFlorio
Basket, stasera a Bari Supercoppa Italiana, Brindisi contro Venezia

Basket, a Bari Supercoppa Italiana, Brindisi contro Venezia

 
Giustizia svenduta
Magistrati arrestati: «A Trani altri casi di indagini truccate», interrogato D'Introno

Magistrati arrestati: «A Trani altri casi di indagini truccate», interrogato D'Introno

 
Serie A
Lecce Napoli, attesa per il match: ecco le probabili formazioni

Lecce Napoli, attesa per il match: ecco le probabili formazioni

 

Il Biancorosso

Calcio
Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceDue operazioni
Lecce, nel garage droga e 4mila euro in contanti: 2 arresti

Fiumi di droga in Salento, recuperati 12mila euro in contanti: 3 arresti

 
TarantoDai carabinieri
Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

 
BatL'annuncio
Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

 
BariA bari
Assenteismo al Di Venere: senologo condannato a 2 anni, il pomeriggio passeggiava in scooter

Assenteismo al Di Venere: 2 anni al senologo, il pomeriggio passeggiava in scooter

 
Potenzatruffa nel potentino
Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

 
MateraL'indagine
Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 

i più letti

Udienza il 1 febbraio

Inchiesta Filobus a Lecce
Buonerba davanti al giudice

Si deciderà sulla richiesta di rinvio a giudizio

Inchiesta Filobus a Lecce Buonerba davanti al giudice

LECCE - Finisce davanti ad un giudice l’inchiesta sul filobus. Ci sarà un solo accusato: il professore Massimo Buonerba, all’epoca dei fatti consulente giuridico dell’ìex sindaco Poli Bortone.

A distanza di sei anni dall’avvio dell’inchiesta e il procuratore aggiunto Antonio De Donno ha formalizzato la richiesta di rinvio a giudizio. L’udienza preliminare è fissata per il primo febbraio. La posizione dell’altro indagato, il progettista perugino Giordano Franceschini, è stata archiviata. Un fascicolo, per il reato di riciclaggio, è stato aperto dalla Procura di Milano per competenza territoriale. Secondo le risultanze investigative Buonerba avrebbe preteso e ricevuto 659 mila euro dal progettista del filobus, l’ingegnere Giordano Franceschini, in cambio dell’incarico.

Il professore venne anche arrestato nel dicembre di cinque anni fa con l’accusa di concussione poi riqualificata in corruzione dal Tribunale del Riesame. Buonerba trascorse tre mesi in carcere e nel corso degli innumerevoli interrogatori ribadì sempre di non aver mai intascato alcuna mazzetta da Franceschini (suo grande accusatore). Per il progettista perugino, invece, la Procura leccese ipotizzava l’accusa di truffa aggravata, in relazione al pagamento di fatture per lavori inesistenti.

L’inchiesta, come detto, non è ancora chiusa. Gli atti di un secondo filone d’indagine sono stati inviati a Milano per competenza territoriale. Nel registro degli indagati compaiono i nomi di Federico De Vittori, faccendiere di Lugano; Angelo, Renata e Olivier Ferrari (rispettivamente padre, zia e figlio) di Porto Ceresio; Nicoletta Messina, compagna di Olivier Ferrari; Giorgio Zoboli, imprenditore di Bologna; Roberto Buonerba, figlio del professore e gli imprenditori umbri Giampiero Della Massa e Dario Fabbriciani. Buonerba è difeso dall’avvocato Sabrina Conte; Franceschini è assistito, invece, dagli avvocati Andrea Sambati e David Brunelli (quest’ultimo del Foro di Perugia).

[F.Oli.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie