Martedì 17 Settembre 2019 | 16:10

NEWS DALLA SEZIONE

In centro
Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

 
Serie D
Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

 
Arrestato
Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

 
Ambiente

Polignano, in stallo il progetto del resort a Costa Ripagnola

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Nella notte
Foggia, danneggiata auto assessore: terza intimidazione al Comune

Foggia, danneggiata auto assessore: terza intimidazione al Comune

 
Verso il 2020
Regionali, Emiliano: niente primarie, la candidatura tocca a me

Regionali, Emiliano: niente primarie, la candidatura tocca a me

 
L'inchiesta
Foggia, truffa fondi Ue: sequestrati beni, interdetti 5 imprenditori

Foggia, truffa fondi Ue: sequestrati beni, interdetti 5 imprenditori

 
L'inchiesta
Cerignola, olio di semi spacciato per extra vergine: arresti e sequestri in Puglia e Toscana

Cerignola, olio di semi spacciato per extra vergine: arresti e sequestri in Puglia e Toscana

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 
Incastrata dai filmati
Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

 

Il Biancorosso

Dopo Bari Reggina
Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIn centro
Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

 
BariZona Cecilia
Modugno, dopo 50 anni sarà abbattuto lo storico «bubbone»

Modugno, dopo 50 anni sarà abbattuto lo storico «bubbone»

 
FoggiaSerie D
Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

 
BatArrestato
Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

 
MateraUna settimana di eventi
Pax Mater, la Città dei Sassi capitale della pace

Pax Mater, la Città dei Sassi capitale della pace

 
LecceIl duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
PotenzaA Londra
Birra lucana bissa titolo campione del mondo

Birra lucana bissa titolo campione del mondo

 
BrindisiIncastrata dai filmati
Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

 

i più letti

Galatone, giardiniere timbrava ma aiutava la moglie

Galatone, il giardiniere timbrava ma aiutava la moglie a ristrutturare

Francesco Oliva

GALATONE - Timbrava il cartellino ma non sarebbe andato a lavorare. Invece di fare il giardiniere nella villa comunale, avrebbe dato una mano negli interventi di ristrutturazione dell’attività commerciale della moglie. Per la Procura è un furbetto del cartellino, un assenteista. E in un’occasione si sarebbe avvalso anche della complicità di un amico che sarebbe andato al comune per vidimare il badge, registrando l’orario di uscita del giardiniere. L’uno e l’altro sono stati rinviati a giudizio. Il prossimo 24 ottobre Salvatore Caracciolo, 60 anni, giardiniere comunale, e Ivan Gaballo, 25, entrambi di Galatone, compariranno in un’aula del Tribunale di Lecce: dovranno difendersi dall’accusa di truffa aggravata.

I fatti risalgono al 2012. Due i presunti episodi di assenteismo: il 13 e il 16 gennaio. A sostenere le accuse ci sono le foto e i filmati effettuati dai carabinieri della stazione di Galatone. Una segnalazione, infatti, aveva messo in allarme i militari. E così erano scattati gli appostamenti per documentare la giornata lavorativa del giardiniere addetto alla manutenzione della villa comunale di piazza Itria a Galatone. Dalle carte delle indagini risulta che il 13 gennaio, alle 7.34, Caracciolo timbra il tesserino, ma poi dalle 8.10 alle 12.30, insieme con l’amico, va a svolgere lavori in un locale di piazza San Sebastiano. Il rientro al lavoro avviene alle 13.15, ma solo per tre minuti perché alle 13.18 viene registrata l’uscita. Le telecamere dei carabinieri si rimettono in funzione il 16 gennaio. Alle 7.26 viene timbrato il cartellino di ingresso. Dopo aver svolto alcuni lavori presso la villa comunale aiutato dallo stesso amico, Caracciolo si assenta dalle 8.10 alle 11.50. Questa volta, però, non si sarebbe neppure preoccupato di timbrare l’orario di uscita: alle 13.05 il bagde, infatti, sarebbe stato vidimato da Gaballo.

I risultati delle indagini svolte dai carabinieri sono state portate all’attenzione del sostituto procuratore Donatina Buffelli che, dopo una prima richiesta di archiviazione, ha avanzato la richiesta di rinvio a giudizio sulla scorta dell’imputazione coatta disposta dal giudice delle indagini preliminari.

Il Comune di Galatone non si è costituito parte civile. E neppure lo farà in occasione della prima udienza. E tanto perché Caracciolo non svolge più le mansioni di giardiniere addetto alla manutenzione della villa comunale. Il 31 maggio scorso è stato licenziato perché ritenuto non idoneo dalla commissione medica. Parallelamente era stato comunque aperto un procedimento disciplinare. I due imputati sono difesi dall’avvocato Maurizio My.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie