Martedì 04 Ottobre 2022 | 08:36

In Puglia e Basilicata

IL BLITZ

Dune trasformate in discarica, la Guardia Costiera interviene a Porto Cesareo

Dune trasformate in discarica, la Guardia Costiera interviene a Porto Cesareo

L'area leccese delle dune da far rinascere in cui è stata realizzata una discarica abusiva

Il sequestro dei militari su un'area di 3 km a Torre Lapillo, dov'era stato realizzato un progetto di chiusura dei varchi di accesso agli arenili

18 Agosto 2022

Fabiana Pacella

Dune da far rinascere trasformate in una immensa discarica: è in corso in questi minuti una maxi operazione della capitaneria di porto sul litorale di Torre Lapillo (Leccese) per sequestrare un'area che si estende per tre chilometri km lungo la costa dove sono stati rinvenuti cumuli di rifiuti di ogni genere destinati alla regolare raccolta differenziata. In quell'area è stato realizzato un progetto di chiusura dei varchi di accesso agli arenili finanziato dalla Regione Puglia per circa 400mila euro, realizzato dall'Area Marina Protetta con palizzate in legno e piantumazione autoctona, per combattere la dispersione eolica della sabbia e favorire la ricostruzione del cordone dunale.

Come riscontrato dai militari coordinati dalla procura della Repubblica di Lecce però, dietro quelle palizzate si nasconde una vera e propria discarica Come riportato dall'AGI, sotto i riflettori anche le aziende deputate alla pulizia delle spiagge libere. I militari stanno infatti verificando anche attraverso segnalazioni e immagini se l'abbandono sia imputabile solo a turisti "sporcaccioni" o se pietre e sacchi non siano stati gettati volontariamente da terzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725