Lunedì 21 Gennaio 2019 | 18:35

NEWS DALLA SEZIONE

Nel pomeriggio
A fuoco bus pieno di studenti, panico a San Pacrazio Salentino

A fuoco bus pieno di studenti, panico a San Pacrazio Salentino: nessun ferito

 
Tragedia sfiorata
Brindisi, bus prende fuoco con studenti a bordo: nessun ferito

Brindisi, bus prende fuoco con studenti a bordo: nessun ferito

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
A Miggiano
Lecce, cade dal tetto di un capannone industriale: morto 72enne

Lecce, cade dal tetto di un capannone: morto 72enne

 
In meno di 24 ore
Ex Ilva, arrivano le prime 600 firme per l'esposto contro emissioni

Ex Ilva, arrivano le prime 600 firme per l'esposto contro emissioni

 
Il ritrovamento
Foggia, trovata carcassa delfino in spiaggia: scattano le indagini Asl

Foggia, trovata carcassa delfino in spiaggia: scattano le indagini Asl

 
Lotta alla droga
Lecce, trovato con 7 chili di marijuana: arrestato 19enne

Lecce, nascondeva 7 kg di marijuana in garage: arrestato 19enne

 
Atto vandalico
Taranto, danneggiano il monumento ai caduti: è caccia ai vandali

Taranto, danneggiano il Monumento ai Caduti: è caccia ai vandali

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 

Corte d'assise d'appello

Per ex evaso Lecce confermata
la condanna all'ergastolo

perrone ergastolano

LECCE - La Corte d’assise d’appello di Lecce ha confermato la condanna all’ergastolo di Fabio Perrone per l'omicidio volontario, aggravato dai futili motivi, di Fatmir Makovic e per il ferimento del figlio 16enne della vittima compiuti in un bar di Trepuzzi (Lecce) il 29 marzo 2014. Perrone nel novembre scorso era evaso rocambolescamente dall’ospedale Vito Fazzi di Lecce; era stato catturato il 9 gennaio. Il processo si è celebrato a porte chiuse col rito abbreviato nell’aula bunker del carcere di Lecce. Perrone è arrivato dal carcere di Catanzaro dove è detenuto. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400