Martedì 21 Settembre 2021 | 13:07

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Il bollettino regionale

Coronavirus in Puglia, 732 positivi su oltre 7mila tamponi: 17 i morti (10,06%). Calano i ricoveri. Vaccinati in 68mila

Nel Barese sono 311 i nuovi positivi registrati

Covid in Puglia, cala di poco curva contagi (+915) su quasi 10mila tamponi: 23 decessi e meno ricoveri (+3)

BARI - Sono 732 i nuovi casi di Covid in Puglia, su 7.274 tamponi effettuati a livello regionale. Nel Barese sono 311 i nuovi positivi registrati, oltre a 77 casi in provincia di Brindisi, 64 nella provincia Bat, 115 in provincia di Foggia, 44 in provincia di Lecce, 116 in provincia di Taranto, 6 residenti fuori regione. Registrato anche un caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. Il tasso di positività è al 10,06%.

Sono invece 17 i decessi segnalati nel bollettino: due in provincia di Bari, 2 in provincia BAT, 3 in provincia di Brindisi, 6 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Taranto.

Mentre 89.903 sono i pazienti guariti (cresciuti rispetto agli 89.320 di ieri) e  41.654 i casi attualmente positivi (anche qui in crescita rispetto all'ultimo bollettino, in cui avevamo 41.522 positivi). Diminuiscono invece i ricoverati: sono 1520 oggi di cui 164 ricoverati in terapia intensiva, 28 meno di ieri. Infine 40.134 sono le persone in isolamento domiciliare.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia sale così 135.156, così suddivisi: 51.301 nella Provincia di Bari; 14.661 nella Provincia di Bat; 9.908 nella Provincia di Brindisi; 27.905 nella Provincia di Foggia; 11.426 nella Provincia di Lecce; 19.248 nella Provincia di Taranto; 564  attribuiti a residenti fuori regione; 143  provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

«Non siamo stati consultati in merito alla progettazione di una macchina organizzativa per la campagna vaccinale che sta mostrando tutti i propri limiti. Abbiamo ultraottantenni su sedia a rotelle in coda fuori dalle farmacie, che devono spostarsi di dieci, venti, trenta chilometri per la somministrazione del vaccino, che chiedono di essere vaccinati a casa e non ricevono risposte, con una priorità in base all’ordine di arrivo e non in base alle reali condizioni del paziente». Lo dichiara Nicola Calabrese, segretario della Fimmg Bari e vicesegretario nazionale. 

Sono 67.798 i pugliesi che hanno ricevuto anche la seconda dose del vaccino anti Covid della Pfizer e che, quindi, hanno completato la copertura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie