Giovedì 06 Ottobre 2022 | 22:40

In Puglia e Basilicata

Il commento

Covid 19, Emiliano: «Mi chiedono chiusura scuole fino al 7 gennaio. Bat e Foggia zone rosse? Ne discuteremo»

Il presidente Emiliano«Alla mia giunta do 7+»

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano

Lo ha dichiarato il governatore pugliese, Michele Emiliano, intervenendo alla trasmissione Omnibus su La7

02 Dicembre 2020

Redazione online

BARI - «Ho tutto il sistema scolastico pugliese che vuole che io chiuda le scuole, me lo hanno comunicato due giorni fa, e sono in contrasto con la ministra Azzolina": lo ha dichiarato il governatore pugliese, Michele Emiliano, intervenendo alla trasmissione Omnibus su La7. Domani scade l’ordinanza regionale che consente ai genitori di decidere se optare per i propri figli per la didattica in presenza o a distanza nelle scuole elementari e medie. «Tutto il mondo della scuola - ha aggiunto Emiliano - nell’ultima riunione mi ha chiesto di eliminare la didattica in presenza almeno sino al 7 gennaio, su questa cosa dobbiamo riflettere perché contraddice l'indirizzo governativo».

«L'Rt in Puglia è in lenta discesa», ma ci sono «due situazioni difficili per le quali avevamo chiesto la zona rossa, parlo delle province di Foggia e della Bat, ma il governo ha rifiutato questa proposta. Adesso ne discuteremo ulteriormente": lo ha annunciato il governatore pugliese, Michele Emiliano, intervenendo alla trasmissione Omnibus su La7 e facendo il punto dell’andamento epidemiologico in Puglia. «La Puglia - ha spiegato - ha aperto le scuole molto tardi, io l’ho fatto apposta perché sapevo che sarebbe stato uno dei contesti di innesco della seconda ondata di contagi insieme alle elezioni». Per questo motivo, «in Puglia viaggiamo con i picchi di contagi con una quindicina di giorni di ritardo" rispetto ad altre regioni italiane.

IL COMMENTO DI DAMIANI (FI) - «A 24 ore dalla scadenza dell’ordinanza regionale sulle scuole, il presidente Emiliano non sa se chiuderle o no; inoltre, non sa se chiedere o no di nuovo la zona rossa per le province BAT e Foggia. Di sicuro, quindi, noi pugliesi abbiamo una certezza: Emiliano non sa. Non sa cosa decidere mentre la regione che lui governa ha il tasso più alto di contagi in Italia, con una media di oltre il 17% fra tamponi effettuati e casi positivi riscontrati. E in effetti il suo non-pensiero sintetizza molto bene il motivo per cui la Puglia si trova in questa drammatica situazione, cioè l’assenza totale di una strategia di gestione delle conseguenze di questa seconda ondata pandemica». Così, in una nota, il senatore di Forza Italia Dario Damiani. "Al punto che oggi - aggiunge - il suo stesso assessore alla Sanità, il prof. Lopalco, lo smentisce sull'ipotesi di zone rosse in Puglia. Sembrano passanti intervistati per caso su un argomento di cui non sanno nulla, e invece sono coloro che dovrebbero tenere la barra dritta e agire con fermezza nell’interesse di un’intera regione e di 4 milioni di cittadini nel periodo più drammatico della storia recente. Emblematica la dichiarazione di Emiliano sulla scuola: «Tutti mi chiedono di chiuderle». Cosa vorrebbe dire? Che i contenuti delle ordinanze si decidono per sondaggi, al televoto forse? Ma Emiliano ha mai sentito parlare di responsabilità di governo, che non per caso deriva da «respondere», cioè impegnarsi a dare risposte? Chi, se non lui e la sua giunta, deve dare risposte chiare ai cittadini pugliesi? Che invece sono abbandonati al caos più totale nelle scuole, negli ospedali, per colpa di vertici regionali che cambiano idea come cambiano i calzini»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725