Venerdì 17 Settembre 2021 | 15:55

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Il virus

Puglia, Lopalco: «Al via raccolta di plasma iperimmune per curare i malati di Covid»

Sarà utilizzabile con protocolli clinici in pazienti ospedalizzati con caratteristiche definite

Puglia, parla capo politiche contrasto Covid Lopalco: «O misure contenimento, o sistema sanitario in tilt»

Il prof.Pierluigi Lopalco

BARI - «Il plasma iperimmune è impiegato nell’ambito degli studi sperimentali in pazienti affetti da Covid-19. Come tale, è utilizzabile solo in protocolli clinici e in pazienti ospedalizzati con caratteristiche definite dagli stessi protocolli». Lo evidenzia l’assessore alle Politiche della Salute della Regione Puglia, Pier Luigi Lopalco. «I candidati donatori -spiega - devono avere i requisiti di idoneità previsti per la donazione di sangue, plasma, piastrine; età 18-65 anni. Inoltre non devono aver avuto gravidanze e interruzione di gravidanza (donatrici) e trasfusioni di sangue/emocomponenti (entrambi i sessi); non devono aver avuto patologie pregresse importanti, quali neoplasie, cardiopatie, epatite e altre». «I candidati donatori - prosegue - devono documentare la positività al tampone nasofaringeo e la successiva negatività. Un requisito aggiuntivo importante è la presenza di un adeguato titolo di anticorpi neutralizzanti, che è direttamente correlato alla gravità della malattia».

«Gli anticorpi neutralizzanti - sottolinea - sono rilevati in coloro che hanno avuto una malattia con sintomatologia importante (febbre, sintomi respiratori), anche trattata a domicilio, e soprattutto in chi ha avuto necessità di ricovero con successiva guarigione».

In Puglia è previsto uno screening pre-donazione per la valutazione della idoneità da effettuarsi non prima di tre settimane dal tampone negativo. Gli ospedali interessati sono il Vito Fazzi a Lecce, il Perrino a Brindisi, il Santissima Annunziata a Taranto, il Miulli ad Acquaviva (Bari), il Policlinico di Bari, il San Paolo a Bari, il Dimiccoli a Barletta, l’ospedale di Foggia e quello di San Giovanni Rotondo. 

ECCO I CONTATTI

Acquaviva
Ospedale Miulli
080.3054453 – 080.3054960 - 080.3054455

 

Bari

Policlinico
080.5594292 - medicinatrasfusionale@ policlinico.ba.it
Ore 8.30-13.30

 

Ospedale San Paolo
080.5843581 - 080.5843577 - 080.5843598

 

Barletta

Ospedale Dimiccoli
0883.577293

 

Brindisi
Ospedale Perrino
0831.537274

 

Foggia

Ospedali Riuniti
0881.732190 - 0881.732189

 

Lecce
Ospedale Vito Fazzi
0832.661533
Ore 11-13 dal lunedì al sabato

San Giovanni Rotondo

Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza
0882.410369 - 0882.410270

 

Taranto
Ospedale SS. Annunziata
099.4585882 - 099.4585885

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie