Martedì 28 Settembre 2021 | 01:59

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

La decisione

Covid 19, in Puglia scuole ancora chiuse: «resta in vigore l'ordinanza del 28 ottobre»

Le precisazioni di Michele Emiliano e Pier Luigi Lopalco. L'appello dei presidi: «revochi l'ordinanza»

Covid 19 in Puglia, la Regione: «Scuole chiuse, resta in vigore l'ordinanza del 28 ottobre»

Caos scuole e coronavirus in Puglia: arriva la decisione della Regione. In Puglia rimane in vigore l'ordinanza con cui già da una settimana circa sono sospese le lezioni in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado, a eccezione della scuola per l’infanzia. Lo comunicano il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco, precisando che se il Governo nazionale riterrà assolutamente necessaria la riapertura della didattica in presenza, potrà richiedere la revoca dell’ordinanza del presidente della Regione Puglia che la valuterà di intesa col Ministro della Salute.

L’ordinanza regionale rimane in vigore fino al 24 novembre. Al fine di andare incontro alle esigenze formative ed alla volontà delle famiglie che desiderano per i loro figli la didattica in presenza - si precisa nella nota della Regione - il presidente della Giunta, a richiesta dell’Uffcio Scolatico Regionale, è disponibile a consentire ai dirigenti degli istituti scolastici di aumentare la quota di didattica in presenza attualmente autorizzata fino a soddisfare le richieste delle famiglie, compatibilmente con le previsioni del nuovo Dpcm e sempre che le condizioni epidemiologiche lo consentano.

L'APPELLO DEI PRESIDI PUGLIESI - L’associazione presidi della Puglia "reputa urgente il ritiro già da oggi dell’ordinanza del presidente Emiliano» sulla chiusura delle scuole. In una nota a firma del presidente regionale Roberto Romito, è spiegato che "non può più rimanere in vigore a nostro avviso, in tema di servizio scolastico, un’ordinanza più restrittiva delle misure disposte con atto del Governo e che rimarrebbe comunque più restrittiva anche nel caso la Puglia fosse dichiarata zona rossa, massimo livello di rischio». "E' necessario, ad avviso della nostra organizzazione - dice Romito - , che venga ritirata l’ordinanza, in quanto fortemente disallineata rispetto alle disposizioni governative. Il ritiro sarebbe inoltre funzionale a dare maggiori certezze operative ai dirigenti delle scuole che, qui in Puglia ma anche altrove, hanno visto modificarsi in pochi giorni e più volte gli assetti normativi, con il conseguente stress e caos organizzativo in cui sono precipitate, in una situazione già difficile di per sé, le istituzioni da loro dirette». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie