Mercoledì 25 Novembre 2020 | 12:54

NEWS DALLA SEZIONE

la sentenza
Droga sull'asse Colombia-Barletta-Gargano: oltre 40 di carcere per il clan di trafficanti

Droga sull'asse Colombia-Barletta-Gargano: oltre 40 anni di carcere per il clan di trafficanti

 
Serie B
Adjapong, la freccia del Lecce alla ricerca della rete sfiorata

Adjapong, la freccia del Lecce alla ricerca della rete sfiorata

 
minacce e stalking
Salice Salentino, lei lo lascia, lui si vendica e invia a tutti loro video hard

Salice Salentino, lei lo lascia, lui si vendica e invia a tutti loro video hard

 
la replica
Frasi sessiste, la verità del Prof: «Io vittima degli studenti e cultore delle donne sospeso ingiustamente»

Frasi sessiste, la verità del Prof: «Io vittima degli studenti e cultore delle donne sospeso ingiustamente»

 
25 Novembre
Violenza contro le donne in Puglia: calano gli omicidi, aumentano le denunce per stupri e maltrattamenti. Oltre 2mila gli accessi ai Cav

Violenza contro le donne in Puglia: calano gli omicidi, più denunce per stupri e maltrattamenti. Oltre 2mila gli accessi ai Cav

 
Il caso
Puglia, M5s verso la vicepresidenza del Consiglio regionale

Puglia, M5s verso la vicepresidenza del Consiglio regionale

 
Il caso
Covid 19 a Barletta, troppe salme in attesa al cimitero: il Comune lo chiude

Covid 19 a Barletta, troppe salme in attesa al cimitero: il Comune lo chiude

 
Il report
L'allarme Svimez: «Al Sud persi 10 mld per ogni mese di lockdown»

L'allarme Svimez: «Al Sud persi 10 mld per ogni mese di lockdown»

 
La polemica
Bari, prof sospeso dopo frasi sessiste replica al Rettore: «Nessun passo indietro, parole fraintese»

Bari, prof sospeso dopo frasi sessiste replica al Rettore: «Nessun passo indietro, parole fraintese»

 
Il nuovo impianto
Bari, si accendono le luci nel parco della Caserma Rossani: il videotour di Decaro

Bari, si accendono le luci nel parco della Caserma Rossani: il videotour di Decaro

 
Il siderurgico
Conte: «A ore definiamo l'accordo con Mittal per l'ex Ilva»

Conte: «A ore definiamo l'accordo con Mittal per l'ex Ilva». Il sindaco di Taranto: «Preoccupati dal negoziato»

 

Il Biancorosso

25 novembre
Bari calcio, videospot dei biancorossi contro violenza sulle donne

Bari calcio, videospot dei biancorossi contro violenza sulle donne

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantola protesta
Mittal Taranto, 2 ore di sciopero: presidio davanti direzione

Mittal Taranto, 2 ore di sciopero: presidio davanti direzione

 
Batla sentenza
Droga sull'asse Colombia-Barletta-Gargano: oltre 40 di carcere per il clan di trafficanti

Droga sull'asse Colombia-Barletta-Gargano: oltre 40 anni di carcere per il clan di trafficanti

 
Potenzaacquedotto lucano
Potenza, acqua torbida nella diga Camastra e rubinetti a secco

Potenza, acqua torbida nella diga Camastra e rubinetti a secco

 
Lecceminacce e stalking
Salice Salentino, lei lo lascia, lui si vendica e invia a tutti loro video hard

Salice Salentino, lei lo lascia, lui si vendica e invia a tutti loro video hard

 
Barila replica
Frasi sessiste, la verità del Prof: «Io vittima degli studenti e cultore delle donne sospeso ingiustamente»

Frasi sessiste, la verità del Prof: «Io vittima degli studenti e cultore delle donne sospeso ingiustamente»

 
MateraL'indagine
Matera, uccise 84enne dopo lite per spostare rifiuti: arrestato 55enne (aveva reddito cittadinanza)

Matera, uccise 84enne dopo lite per spostare rifiuti: arrestato 55enne (aveva reddito cittadinanza)

 
BrindisiOperazione dei Cc
Cellino San Marco, arrestato stalker 52enne: per gelosia perseguitava la sua ex

Cellino San Marco, arrestato stalker 52enne: per gelosia perseguitava la sua ex

 

Il caso

La chat acchiappa-bimbi: foto porno fra Bologna, Gallipoli, Melfi e Andria

Venivano spacciate come giochi per Playstation. Nei guai un 20enne e 4 minori

 La chat acchiappa-bimbi: foto porno fra Bologna, Gallipoli, Melfi e Andria

Immagini pornografiche divulgate sui gruppi dei bambini, spacciate come videogiochi per la Playstation: in cinque finiscono nei guai, quattro sono minorenni.
Sfocia in 5 denunce l’indagine condotta dal commissariato di Polizia di Gallipoli su un giro di file diffusi virtualmente e scoperto grazie alla segnalazione di una coppia di genitori. Smascherati un 15enne e un 14enne entrambi di Bologna, un 15enne di Andria, un 15enne di Melfi e un 20enne di Barletta, l’unico ad aver raggiunto la maggiore età. L’attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica dei minori di Lecce, è stata avviata dagli agenti dal mese di giugno scorso. In quell’occasione, infatti, il padre e la madre di un bambino di soli dieci anni hanno rinvenuto delle foto sconcertanti sul cellulare del proprio figlioletto e hanno allertato la polizia. Quei file video sono stati anche visualizzati dall’amichetto del figlio e da decine di altri minori sparsi in diverse regioni d’Italia. Gli adolescenti indagati, infatti, avrebbero inoltrato quel materiale - molto spesso istigante al suicidio - tramite dei gruppi virtuali Whatsapp di cui facevano parte i bambini. Impossibile anche pensare di abbandonare la piattaforma social: alcuni bimbi hanno lasciato il gruppo, per poi ritrovarsi nuovamente iscritti senza alcun consenso. Era facile incappare nel materiale, perché «camuffato» come un noto videogioco della consolle, molto in uso tra i più piccoli.
Quando i genitori sono stati ascoltati dagli agenti, coordinati dal vicequestore Monica Sammati, hanno confermato la presenza di materiale ripugnante e pericoloso per le fasce deboli e a rischio come quella dei bambini. La Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minori del capoluogo salentino ha immediatamente disposto una consulenza tecnica sugli smartphone utilizzati dalle vittime. In quel modo è stato possibile risalire, tramite specifici accertamenti, ai giovani autori della divulgazione del materiale pornografico. Non è stato semplice, per gli inquirenti, ricostruire le singole responsabilità a causa del notevole numero di partecipanti ai gruppi virtuali.
I cinque ragazzi scoperti sono stati deferiti in stato di libertà con l’accusa di pornografia minorile e detenzione di materiale pornografico, oltre che con quella di minacce. Tutti i reati di cui rispondono, a vario titolo, sono aggravati perché commessi nei confronti di minori degli anni 14.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie