Mercoledì 30 Settembre 2020 | 23:50

NEWS DALLA SEZIONE

Il processo
Mafia ad Altamura, per processo a 46 Comune e Regione parte civile

Mafia ad Altamura, per processo a 46 Comune e Regione parte civile

 
In viale Europa
Foggia, sparatoria in periferia: tiro al bersaglio contro auto

Foggia, sparatoria in periferia: tiro al bersaglio contro auto

 
Campagna di prevenzione
Influenza, in Puglia pronte 2,1 milioni di dosi di vaccino

Influenza, in Puglia pronte 2,1 milioni di dosi di vaccino. Esenzione ticket, proroga a marzo

 
Trasporti
Bari, Fiera del Levante: ecco il piano mobilità, trasporto pubblico e parcheggi per la Campionaria

Bari, Fiera del Levante: ecco il piano mobilità, trasporto pubblico e parcheggi per la Campionaria

 
il bollettino
Coronavirus, in Italia +1851 casi e 19 decessi. Record di tamponi, +105.564

Coronavirus, in Italia +1851 casi e 19 decessi. Record di tamponi, +105.564

 
L'annuncio
Sanità, in Puglia pronti 2,1 milioni di dosi di vaccino antinfluenzale

Sanità, in Puglia pronti 2,1 milioni di dosi di vaccino antinfluenzale

 
Gli atti
Pop Bari, il gip: «Jacobini continuavano a esercitare potere anche dopo commissariamento»

Pop Bari, il gip: «Jacobini continuavano a esercitare potere anche dopo commissariamento»

 
mercato
Lecce, acquistato Rodriguez Delgado, cresciuto nel vivaio del Real Madrid

Lecce, acquistato Rodriguez Delgado, cresciuto nel vivaio del Real Madrid

 
nel Barese
Bitonto, uccise moglie a coltellate: pena ridotta in appello per 44enne

Bitonto, uccise moglie a coltellate: pena ridotta in appello per 44enne

 
il bollettino
Coronavirus, in Puglia 99 casi, quasi tutti tra il Barese, il Foggiano e la Bat. 3 vittime

Coronavirus: in Puglia 99 casi, quasi tutti tra Barese, Foggiano e Bat. 3 vittime

 
Regione
Puglia, il «rebus» dei 29 seggi: ecco cosa potrebbe accadere

Puglia, il «rebus» dei 29 seggi: ecco cosa potrebbe accadere

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Il Bari nella tana della Spal: Antenucci ferma l'orologio

Il Bari nella tana della Spal: Antenucci ferma l'orologio

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIn viale Europa
Foggia, sparatoria in periferia: tiro al bersaglio contro auto

Foggia, sparatoria in periferia: tiro al bersaglio contro auto

 
BatAumento dei casi
Coronavirus, 15 positivi al Comune di Andria, anche il commissario prefettizio

Coronavirus, 15 positivi al Comune di Andria, anche il commissario prefettizio

 
BariTrasporti
Bari, Fiera del Levante: ecco il piano mobilità, trasporto pubblico e parcheggi per la Campionaria

Bari, Fiera del Levante: ecco il piano mobilità, trasporto pubblico e parcheggi per la Campionaria

 
Materadalla polizia
Matera, 81enne minaccia con fucile moglie, figlia e nipote di 12 anni: arrestato

Matera, 81enne minaccia con fucile moglie, figlia e nipote di 12 anni: arrestato

 
LecceLa vicenda
Duplice omicidio Lecce, il 21enne reo confesso in carcere in isolamento

Duplice omicidio Lecce, reo confesso in carcere in isolamento. Trovato altro biglietto con tempi del delitto Legale: «Ragazzo provato»

 
TarantoIl caso
Taranto, morte gruista Mittal: riparte l'inchiesta

Taranto, morte gruista Mittal: riparte l'inchiesta

 
BrindisiLa vicenda
Ostuni, calunniò la dottoressa che aveva salvato la vita al padre

Ostuni, calunniò la dottoressa che aveva salvato la vita al padre

 

i più letti

I fondi

Agricoltura, Emiliano annuncia: «Sbloccati 135 mln per Psr Puglia». Laricchia replica: «Merito del Tar non della Regione»

E tira una frecciatina a Fitto: «Abbiamo forse deluso chi si aspettava una perdita dei fondi Ue»

agricoltura

BARI -  Il dipartimento Agricoltura della Regione Puglia annuncia di aver sbloccato finanziamenti del Psr Puglia 2014-2020 per 660 imprese, per oltre 135 milioni di euro, di aver posto le basi per consentire ad altri 800 giovani di attivare aiuti ai propri progetti per ulteriori 155 milioni.

«Questo è un momento importante per l’agricoltura pugliese - sottolinea il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano - la stagione buia dei contenziosi che ha riguardato purtroppo il nostro Psr e le migliaia di aziende pronte a investire nel proprio futuro e in quello della nostra Regione, si è oggi finalmente conclusa. Con gli ultimi provvedimenti abbiamo sbloccato i finanziamenti per gli investimenti delle aziende agricole e dei giovani che vogliono dedicarsi all’agricoltura. Abbiamo, quindi, dato una accelerata alla spesa pubblica, mettendo in pagamento le domande in attesa. Il tutto rispettando pedissequamente le posizioni del Tar. Abbiamo raccolto tutte le nostre forze con un’attività che ha coinvolto i nostri uffici regionali per rispettare le giuste aspettative e i sogni di centinaia di ragazze e ragazzi. E oggi finalmente si riesce a vedere concretamente il lavoro svolto. Non abbiamo mai smesso di credere di poter superare questa difficile sfida che non è ancora finita. Non resta che pagare il più velocemente possibile e non lasciare risorse inutilizzate».

Emiliano rileva di aver «assunto la delega per la gestione delle politiche di questo straordinario settore economico in un momento di forte impasse, ereditando i problemi che tutti conosciamo ma neanche questo ha fermato la volontà di fare di più e meglio. In tre anni di Psr erano stati spesi 300 milioni di euro quando adesso in un solo anno la spesa è aumentata di altri 200 milioni. Abbiamo forse deluso quanti si aspettavano una perdita dei fondi comunitari o stravolgimenti di graduatorie. E invece no». 

LA REPLICA DI ANTONELLA LARICCHIA -  «La Puglia è stata per 5 anni stabilmente fanalino di coda tra le regioni italiane nell’avanzamento della spesa del Psr e ora Michele Emiliano pretende che gli agricoltori gioiscano semplicemente per aver dato seguito a quanto deciso dal Tar di Bari che per ben due misure si è di fatto sostituito alla Regione, bocciando sonoramente i bandi pubblicati e costringendola a rivedere le graduatorie». Lo dichiara la candidata alla presidenza della Regione Puglia del M5S e di Puglia Futura, Antonella Laricchia, replicando all’annuncio del governatore pugliese dello sblocco dei pagamenti di due bandi del Psr.
«Non è il Dipartimento ad aver sbloccato i fondi - replica Laricchia - ma il Tar accogliendo le richieste di aiuto proprio di quegli agricoltori che avevano creduto nel Psr, ma si sono dovuti ricredere e rivolgersi al giudice per avere giustizia. Se non stessimo parlando di un vero e proprio «crimine» commesso nei confronti degli agricoltori in questi anni, ci sarebbe quasi da ridere. Come sempre quando deve prendersi i titoli dei giornali i meriti sono suoi, mentre quando c'era da assumersi le responsabilità per i contenziosi e le irregolarità nei bandi scaricava tutto sui tecnici dell’assessorato, dichiarando in tv di non avere nessuna colpa. Invece di far finta che vada tutto bene dovrebbe solo chiedere scusa per i danni causati prima da Leonardo di Gioia, che lui ha scelto per ben due volte alla guida dell’assessorato all’agricoltura, e poi da lui stesso come assessore all’Agricoltura».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie