Lunedì 28 Settembre 2020 | 00:43

NEWS DALLA SEZIONE

Il posto
Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

 
Nave Margottini
Taranto, nave Marina in quarantena: salgono a 72 i contagi

Taranto, nave Marina in quarantena: salgono a 72 i contagi

 
La gara
Tennis, al Ct di Bari la Coppa Italia under 14

Tennis, il Ct di Bari si aggiudica lo scudetto under 14

 
IL candidati Iv
Scalfarotto benedice i due «promessi» assessori da Emiliano

Scalfarotto benedice i due «promessi» assessori da Emiliano

 
il bollettino
Coronavirus Puglia

Coronavirus, in Puglia 76 nuovi casi, 30 nel Barese. Analizzati 2683 test
Altamura, 2 scuole chiuse dopo una festa

 
L'intervista
Lum, parla il nuovo rettore: «Viva il territorio con studenti e imprese»

Lum, parla il nuovo rettore: «Viva il territorio con studenti e imprese»

 
Il fenomeno
Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

 
dopo il voto in Puglia
Giunta, Emiliano lavora per un «allargamento»

Giunta, Emiliano lavora per un «allargamento»

 
L'intervista
Cassano: «Decaro e Vendola? Noi di Puglia Popolare abbiamo fatto la differenza»

Cassano: «Decaro e Vendola? Noi di Puglia Popolare abbiamo fatto la differenza»

 
a Castellana Grotte
Evitare la chemio? La scoperta dell'Istituto di Ricerca «De Bellis»

Evitare la chemio? La scoperta dell'Istituto di Ricerca «De Bellis»

 
nel foggiano
San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

 

Il Biancorosso

Francavilla-Bari 2-3
Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in trasferta

Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in trasferta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl posto
Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

 
TarantoIl fenomeno
Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

 
Foggianel foggiano
San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

 
Materacalcio
Da Bernalda la favola di Berni Gallitelli, a 10 anni ingaggiato dal Lecce

Da Bernalda la favola di Berni Gallitelli, a 10 anni ingaggiato dal Lecce

 
PotenzaNel Potentino
Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

 
LecceLe indagini
Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

 
Batsanità
Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

 

i più letti

Il dibattito

Bari, taglio dei parlamentari: chi perde, chi guadagna

Questo è quanto emerso dal confronto tra De Tomaso e Pisicchio su iniziativa dell’Ande

Bari, taglio dei parlamentari, chi perde, chi guadagna

BARI - Il taglio dei parlamentari, oggetto del referendum del 20-21 settembre, è stato al centro del dibattito organizzato a Bari dall’Ande (Associazione nazionale donne elettrici) tra il professor Pino Pisicchio, costituzionalista e più volte parlamentare e sottosegretario, e il direttore della Gazzetta, Giuseppe De Tomaso. Introdotto dalla presidente dell’Ande, Donatella Campagna, il dibattito ha affrontato molti tra i punti che bloccano il funzionamento del sistema.

Per Pisicchio, che voterà no al referendum, l’argomento centrale dei fautori del sì al taglio di deputati e senatori, ossia la pletoricità degli eletti, non è assolutamente fondato, basti confrontare il numero dei parlamentari italiani con quello di altre nazioni. Né regge, a parere di Pisicchio, l’argomentazione del risparmio di risorse. Se così fosse, sarebbe sufficiente una delibera dell’ufficio di presidenza delle due Camere per tagliare le indennità, così come è stato fatto per i vitalizi. Non si può sfregiare la Costituzione, ha concluso Pisicchio, con modifiche assai pericolose.

Per De Tomaso il sì al referendum non è certo la risoluzione di tutti i problemi, ma contribuisce, in parte, a ridurre il raggio d’azione dell’intermediazione politica, dove si annidano i veri costi (e sprechi) del Sistema (in Italia 500mila persone sono mantenute dagli apparati controllati dalla politica). Del resto, già nell’assemblea costituente, personalità del calibro di Einaudi e Nitti, sollevarono dubbi sulla funzionalità di un Parlamento super-affollato. Nitti disse che ai legislatori sarebbe accaduta la sorte della moneta: più se ne emette, più se ne diminuisce il valore, più aumenta il numero dei rappresentanti e più loro perderanno prestigio e serietà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie