Venerdì 05 Giugno 2020 | 08:16

NEWS DALLA SEZIONE

I dati
Tutela dei beni culturali, in Puglia e Basilicata nel 2019 ben 126 denunce

Tutela dei beni culturali, in Puglia e Basilicata nel 2019 ben 126 denunce

 
Viale Candelaro
Foggia, auto travolge donna in bicicletta: nell'impatto sfondato il parabrezza

Foggia, auto travolge donna in bicicletta: nell'impatto sfondato il parabrezza

 
Maltempo
Bari, in arrivo pioggia e vento di burrasca: scatta l'allerta gialla

Bari, in arrivo pioggia e vento di burrasca: scatta l'allerta gialla

 
La ripartenza
Puglia, in arrivo 3 bandi da 448 mln per aiuti imprese e partite Iva

Puglia, in arrivo 3 bandi da 448 mln per aiuti imprese e partite Iva

 
La ripartenza
Fase 3, Regione Puglia posticipa i saldi: partiranno il 1 agosto

Fase 3, Regione Puglia posticipa i saldi: partiranno il 1° agosto

 
Il caso
Pop Bari, azionisti citano banca come responsabile civile

PopBari, azionisti citano banca come responsabile civile

 
Il caso
Psr Puglia, Tar accoglie ricorso aziende agricole: nuovo graduatoria pronta a luglio

Psr Puglia, Tar accoglie ricorso aziende agricole: nuovo graduatoria pronta a luglio

 
Il caso
Gazzetta del Mezzogiorno, Tribunale Bari si riserva su fallimento

Gazzetta del Mezzogiorno, Tribunale Bari si riserva su fallimento

 
La richiesta
Fase 3, la Basilicata chiede ad Arcuri altri 300mila tamponi

Fase 3, la Basilicata chiede ad Arcuri altri 300mila tamponi. Nuova ordinanza di Bardi: obbligo di segnalazione

 
operazione gdf
Bari, frode fiscale: sigilli a beni per 3,7mln di euro a società rifiuti

Bari, frode fiscale: sigilli a beni per 3,7mln di euro a società rifiuti Tradeco

 
Post Covid 19
Record di rientri in Puglia: oltre 20mila persone registrate in meno di 24 ore

Record di rientri in Puglia: oltre 20mila persone registrate in meno di 24h. Lopalco: «Potrebbero esserci dei contagiati»

 

Il Biancorosso

serie C
C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaViale Candelaro
Foggia, auto travolge donna in bicicletta: nell'impatto sfondato il parabrezza

Foggia, auto travolge donna in bicicletta: nell'impatto sfondato il parabrezza

 
BariMaltempo
Bari, in arrivo pioggia e vento di burrasca: scatta l'allerta gialla

Bari, in arrivo pioggia e vento di burrasca: scatta l'allerta gialla

 
TarantoLa trovata
Ginosa, l'idea di un lido per il distanziamento: «Qui come su un'isola deserta»

Ginosa, l'idea di un lido per il distanziamento: «Qui come su un'isola deserta»

 
PotenzaAgricoltura
Basilicata, dalla Regione arrivano le norme per la gestione della brucellosi bovina

Basilicata, dalla Regione arrivano le norme per la gestione della brucellosi bovina

 
Materaripresa
Sindaco De Ruggieri: «A Matera non ci sono più casi di Coronavirus»

Sindaco De Ruggieri: «A Matera non ci sono più casi di Coronavirus»

 
Leccenel salento
Ugento, brucia auto maresciallo Polizia Locale: indagano i cc

Ugento, brucia auto maresciallo Polizia Locale: indagano i cc

 
BrindisiL'intimidazione
Ostuni, incendiata auto a ex sindaco

Ostuni, incendiata auto in pieno giorno: terzo attentato all' ex sindaco

 

i più letti

Serie C

Bari calcio, tutto tranne i sorteggi. I biancorossi progettano i playoff

L’avvocato Grassani: «Ci sono 10 criteri più intelligenti della monetina»

Bari calcio ultrà curva

BARI  - A caccia di un criterio per provare a conquistare la promozione in serie B. In cerca di una logica che eviti la roulette russa di un eventuale sorteggio.

ll Bari studia e si interroga sul futuro. L’assemblea della Lega Pro fissata per il 4 maggio si avvicina: in tale sede, oltre stabilire quali misure richiedere al Governo per salvare un torneo che rischia seriamente la scomparsa, saranno varate anche le soluzioni per la stagione 2019-20. Da tale riunione, peraltro, emergeranno le proposte definitive che la serie C sottoporrà al vaglio del Consiglio Federale. Riprendere la stagione 2019-20 nel suo formato originale sembra un’utopia per le difficoltà economiche di gran parte delle società, nonché per l’oggettiva impossibilità di rispettare un protocollo sanitario che non potrà adeguarsi di categoria in categoria. Ma è pur vero che la proposta del consiglio direttivo della Lega Pro di decretare l’ultima promozione tramite sorteggio è uno spauracchio che il club biancorosso ed un’altra decina di società sono determinate a combattere.

Ci sono, innanzitutto, tre ipotesi. La prima potrebbe essere stilare una classifica di ammissibilità che tenga conto di più parametri: il merito sportivo (considerando il ranking degli ultimi anni), il coefficiente e la media punti, il bacino di utenza, solo per citare alcuni requisiti. Partendo dal presupposto che comunque chi chiede l’ammissione alla B debba avere i conti in regola per quanto concerne emolumenti e contributi. La seconda sarebbe chiedere la promozione in B di tutte le seconde in classifica ampliando il numero di club nella serie cadetta, in attesa di comprendere se ci saranno eventuali defezioni in B. Infine, si pensa di disputare soltanto i play off, magari anche in formula piena, ma lasciando l’opportunità di rinuncia ai club che non possano permetterselo in termini economici. Si valuta una formula più agile, con tutti gli scontri ad eliminazione diretta, magari in un’unica sede nella quale si possano disputare più gare contemporaneamente: una possibilità in tal senso potrebbe essere rappresentata da Coverciano. In teoria, sarebbe la modalità più garantista perché lascerebbe intatto il verdetto del campo. Ma pare che lo scenario sia condiviso soltanto da una minoranza di compagini e lo stesso presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, non crede sia possibile disputare un numero anche ridotto di match. Ma sul punto, i legali del Bari sono pronti a dar battaglia, come sottolinea l’avvocato Mattia Grassani, tra i massimi esperti di diritto sportivo in Italia, nonché punto di riferimento per la famiglia De Laurentiis. “Ci sono almeno dieci criteri più intelligenti di un’ipotesi bislacca. Il calcio si decide con principi sportivi, non qualche lancio di monetina”.

In caso di blocco assoluto del torneo, il Bari, che comunque per punti fatti è la migliore seconda dei tre gironi, avrebbe due piste davanti a sé. In una sarebbe vincente: ovvero, qualora il campionato fosse cristallizzato al numero di gare giocato da tutte le squadre. Considerando 26 turni, infatti, i galletti sarebbero secondi a pari punti con la Reggiana, rispetto alla quale, però, vanterebbero sia una differenza reti migliore, sia un vantaggio di status. Gli emiliani, infatti, hanno appena goduto di una riammissione: in teoria, non potrebbero usufruire di misure analoghe, sebbene in una situazione eccezionale occorrerebbe capire a quali declinazioni si presterebbe il regolamento. L’altra possibilità, è calcolare il coefficiente punti: una media secca, favorirebbe Reggiana e Carpi (2,03 a gara) rispetto ai due punti a partita dei galletti. Ma il calcolo potrebbe non essere così semplicistico: il coefficiente potrebbe variare a seconda delle avversarie affrontate, ad esempio. Insomma, il criterio andrebbe fissato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie