Mercoledì 08 Luglio 2020 | 00:45

NEWS DALLA SEZIONE

La scoperta
Giallo a Ruvo, resti umani di tre donne trovati in un pozzo

Giallo a Ruvo, resti umani di tre donne trovati in un pozzo

 
Serie A
Lecce vince contro la Lazio 2-1. Patric espulso per morso a Donati

Lecce vince contro la Lazio 2-1. Patric espulso per morso a Donati

 
E' ricoverato
Da Milano in vacanza a Villanova: turista va in ospedale, positivo al Covid

Da Milano in vacanza a Villanova: turista va in ospedale, positivo al Covid

 
L'iniziativa
Gazzetta del Mezzogiorno, costituita una coop dei poligrafici

Gazzetta del Mezzogiorno, costituita una coop dei poligrafici

 
il bollettino
Coronavirus, in Italia altri 138 casi: 30 decessi, boom di guariti (+574)

Coronavirus, in Italia altri 138 casi: 30 decessi, boom di guariti (+574)

 
per i dipendenti
Asl-Bat, ecco le «ferie solidali», da cedere a colleghi in difficoltà

Asl-Bat, ecco le «ferie solidali», da cedere a colleghi in difficoltà

 
ambiente
Taranto, nube di polveri in area ex Ilva: depositato esposto Comune

Taranto, nube di polveri in area ex Ilva: depositato esposto Comune

 
il gruppo pugliese
Grande distribuzione: Maiora, 70mln di investimenti per la crescita della rete al Sud

Grande distribuzione: Maiora, 70mln di investimenti per la crescita della rete al Sud

 
i risultati
Coronavirus, screening di massa su 4200 lucani, il bilancio: «Contagio contenuto»

Coronavirus, screening di massa su 4200 lucani, il bilancio: «Contagio contenuto»

 
mobilità
Bari, monopattini-sharing: in 24 ore mezzi rubati e danneggiati. Decaro: «Mi vergogno»

Bari, monopattini-sharing: in 24 ore mezzi rubati e danneggiati. Decaro: «Mi vergogno»

 
aveva 26 dosi
Bari, mette in vendita la droga sul marciapiede: arrestato con marijuana e hashish

Bari, mette in vendita la droga sul marciapiede: arrestato con marijuana e hashish

 

Il Biancorosso

Serie C
Gautieri: «Bari, se devo affrontarti spero sia nella partita della finale»

Gautieri: «Bari, se devo affrontarti spero sia nella partita della finale»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa scoperta
Giallo a Ruvo, resti umani di tre donne trovati in un pozzo

Giallo a Ruvo, resti umani di tre donne trovati in un pozzo

 
BrindisiE' ricoverato
Da Milano in vacanza a Villanova: turista va in ospedale, positivo al Covid

Da Milano in vacanza a Villanova: turista va in ospedale, positivo al Covid

 
TarantoPreso dai Cc
Taranto, spacciatore tradito da un incidente: aveva droga in auto

Taranto, spacciatore tradito da un incidente: aveva droga in auto

 
Potenzaper 24 tifosi
Tifoso Vultur Rionero investito: gup Potenza accoglie istanze per messa alla prova

Tifoso Vultur Rionero investito: gup Potenza accoglie istanze per messa alla prova

 
Batper i dipendenti
Asl-Bat, ecco le «ferie solidali», da cedere a colleghi in difficoltà

Asl-Bat, ecco le «ferie solidali», da cedere a colleghi in difficoltà

 
Foggial'episodio a giugno
Foggia, dà un pugno a un minore e gli ruba la minicar: arrestato sorvegliato speciale

Foggia, dà un pugno a un minore e gli ruba la minicar: arrestato sorvegliato speciale

 
MateraIl caso
Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

 

i più letti

L'intervista

Emergenza Coronavirus: «Incostituzionale la ripresa se discrimina gli anziani»

Il prof. Loiodice: ci vorrebbe una legge del Parlamento o un decreto legge

Il giurista Aldo Loiodice

Il giurista Aldo Loiodice

Anziani «figli di un dio minore» alla ripresa dopo le restrizioni generate dalla pandemia del Coronavirus? Le limitazioni ai movimenti degli over 70 alimentano un dibattito che tocca il tema delicato delle libertà costituzionali, già fortemente ristrette dai Dpcm firmati da Conte in queste settimane per arginare il contagio. La questione ha un innegabile riflesso di tipo giuridico. Ne parliamo con Aldo Loiodice, professore emerito di Diritto costituzionale dell’Università di Bari.

Professore è possibile far ripartire il Paese tenendo in casa, ristretti ai domiciliari, gli anziani?

«No. Non si può ed è incostituzionale, oltre che una opzione di grande superficialità. Si fonda su una generalizzazione del presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, che ritiene gli anziani fragili a prescindere. I fragili sono i suscettibili di diventare malati. Chi può dire che tutti gli anziani siano più deboli sul piano della salute? Tanti sono sanissimi. La von der Leyen non conosce il concetto della filosofia di Sant’Agostino, il distingue frequenter. Non bisogna sempre generalizzare…».

Che principi costituzionali sono in ballo?

«La Carta impone di distinguere tra anziani sani e giovani cagionevoli perché drogati o depravati. Bisogna curare i cagionevoli, tutti i cagionevoli. L’articolo 38 prevede la tutela per invalidità ed è preciso al riguardo: «I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia...». Si parla di invalidità e vecchiaia. Se un anziano non è invalido va fatto fuori come come prevedevano i nazisti e i comunisti sovietici? Non è possibile considerare cagionevoli grandi professionisti, imprenditori, avvocati che hanno la “colpa” di avere settanta o più anni».

C’è anche l’uguaglianza sancita dalla Costituzione…

«L’articolo 3 comma uno dice che le persone sono uguali senza distinzioni personali e sociali. Non si può differenziare un vecchio da un giovane solo per l’età. Ci sono due secoli di civiltà giudici in ballo. Evidentemente la von der Leyen sarà ispirata da qualche spirito nazista».

Quanto pesa in questo contesto il diritto alla salute?

«Bisogna applicarlo a tutti. Non in base all’anagrafe. Se no tutti gli anziani dovremmo metterli in ospedale. In Svizzera o Germania, purtroppo, tra alcune minoranze di infermieri o medici c’è la considerazione che gli anziani siano un peso per la società. Purtroppo è questo veleno, che insinua se un leader europeo trasmette certe concezioni fuori dalla civiltà».
I Dpcm possono concupire le libertà degli anziani per un periodo temporale limitato alla realizzazione di un vaccino?
«Se avvenisse qualcosa di questo tipo, sarebbe un provvedimento incostituzionale. Ci vorrebbe una legge del Parlamento o un decreto legge. Le limitazioni avvengono per legge e sentenza del giudice. I trattamenti sanitari poi non si possono imporre, come spiega l’articolo 32. Al centro c’è il rispetto della persona umana. È un principio fondante scelto dai padri costituenti».

La condizione degli anziani è dunque sotto attacco?

«Non dimentico l’ansia di “rottamazione” dell’ex premier Matteo Renzi, al quale poi è andata male… Il quarto comandamento del decalogo obbliga a rispettare il padre e la madre, e di conseguenza l’anziano…».

L’accademia italiana ha considerato storicamente i docenti anziani una ricchezza, al punto da conferire il titolo di «professore emerito».

«Nelle università si va in pensione a 75 perché un professor rappresenta un patrimonio della nazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie