Mercoledì 23 Settembre 2020 | 14:15

NEWS DALLA SEZIONE

L'iniziativa
Regionali, la lista di Pisicchio fa ricorso contro esclusione da riparto seggi

Regionali, la lista di Pisicchio fa ricorso contro esclusione da riparto seggi

 
Il caso Asp
Nomina a Foggia, procura chiede archiviazione accusa per Emiliano. Chiesto giudizio per i Cera

Nomina a Foggia, procura chiede archiviazione accusa per Emiliano. Chiesto giudizio per i Cera e dg Asl

 
Scuola
Bari, troppi alunni nelle aule: caos per le classi miste

Bari, troppi alunni nelle aule: caos per le classi miste

 
Il bollettino Covid
Basilicata, altri 17 contagi su 569 tamponi: il caso di Aql e delle scuole di Anzi

Basilicata, altri 17 contagi su 569 tamponi: il caso di Aql e delle scuole di Anzi

 
L'inchiesta
Castellaneta, fiamme a concessionario per ripicca: «Lavori a un altro fabbro». Tre arresti

Castellaneta, fiamme a concessionario per ripicca: «Lavori a un altro fabbro». Tre arresti

 
L'appello
Taranto, il vescovo a Emiliano: su Ilva la pazienza della gente è finita

Taranto, il vescovo a Emiliano: su Ilva la pazienza della gente è finita

 
Controlli dei Cc
Polignano, positivo al Covid se ne va a spasso: denunciato 28enne

Polignano, positivo al Covid se ne va a spasso: denunciato 28enne

 
Delitto Brescia
Bitetto, omicidio fidanzato della sua della ex: trovato su un tetto il coltello

Bitetto, omicidio fidanzato della sua della ex: trovato su un tetto il coltello

 
Operazione Gdf
Altamura, sequestrato immobile a un pregiudicato 37enne: «Pericoloso dalla minore età»

Altamura, sequestrato immobile a un pregiudicato 37enne: «Pericoloso dalla minore età»

 
Le elezioni
A Emiliano appena 27 seggi. Tradito dalle liste civetta

Regionali, a Emiliano appena 27 seggi. Tradito dalle liste civetta
Ecco tutti gli eletti in Consiglio

 
Criminalità
Lecce, duplice omicidio: in un video la fuga del killer

Lecce, duplice omicidio: in un video la fuga del killer

 

Il Biancorosso

Calcio
Eccoti Bari, c’è la Coppa . Auteri: voglio i primi frutti

Eccoti Bari, c’è la Coppa . Auteri: voglio i primi frutti

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaQuartiere Ferrovia
Foggia, aggrediti e circondati da extracomunitari agenti Polizia locale

Foggia, aggrediti e circondati da extracomunitari agenti Polizia locale

 
BariScuola
Bari, troppi alunni nelle aule: caos per le classi miste

Bari, troppi alunni nelle aule: caos per le classi miste

 
PotenzaIl bollettino Covid
Basilicata, altri 17 contagi su 569 tamponi: il caso di Aql e delle scuole di Anzi

Basilicata, altri 17 contagi su 569 tamponi: il caso di Aql e delle scuole di Anzi

 
TarantoL'inchiesta
Castellaneta, fiamme a concessionario per ripicca: «Lavori a un altro fabbro». Tre arresti

Castellaneta, fiamme a concessionario per ripicca: «Lavori a un altro fabbro». Tre arresti

 
BrindisiArrestati e scarcerati
Brindisi, fiamme in casa: vanno in strada, se le danno di santa ragione e poi aggrediscono i Cc

Brindisi, fiamme in casa: vanno in strada, se le danno di santa ragione e poi aggrediscono i Cc

 
GdM.TVL'iniziativa
Lecce, «No Covid» a scuola in sicurezza : il video tutorial degli studenti

Lecce, «No Covid» a scuola in sicurezza : il video tutorial degli studenti

 
BatAmbiente
Barletta, giovani volontari con impegno ripuliscono tutta la città

Barletta, giovani volontari con impegno ripuliscono tutta la città

 
Materal'anniversario
Matera, quel 21 settembre che cambiò la nostra storia

Matera, quel 21 settembre che cambiò la nostra storia

 

i più letti

L’attentato

Ruvo di Puglia, bomba distrugge auto di un carabiniere: nessun ferito

Il militare è in servizio presso la compagnia dei carabinieri di Andria

Ruvo di Puglia, esplosa bomba sotto auto di un carabiniere

RUVO - Nella notte, a Ruvo di Puglia, ignoti hanno collocato una bomba artigianale (l'esplosivo è costituito con tutta probabilità da tritolo), sotto l'auto privata di un carabiniere in servizio al Nucleo radiomobile della Compagnia di Andria, parcheggiata sotto la sua abitazione. L'auto è andata completamente distrutta. Non ci sono stati, fortunatamente, feriti. Le indagini sono in corso da parte dei carabinieri della locale stazione.

Si tratta del terzo attentato in poco più di un anno contro un esponente dei Carabinieri di Andria, uno dei tre capoluoghi della provincia Bat che è a nord di Bari.
Analogo l’episodio del 3 dicembre 2018, quando venne collocato un ordigno sotto la vettura di un militare della Compagnia di Andria in servizio a Corato (Bari), fra Andria e Ruvo. Inoltre, poco prima, il 13 novembre 2018, sempre a Corato, venne data alle fiamme la casa di campagna di un Carabiniere in servizio ad Andria e in una parete venne trovata la scritta: «Ti devo ammazzare».

SASSO (LEGA): «LO STATO RISPONDA» -  «Ancora una volta un attentato esplosivo. Ancora una volta ai danni di un carabiniere in servizio ad Andria": «lo Stato risponda mettendo a ferro e fuoco la malavita andriese e barese». Così l’on.Rossano Sasso (Lega) commenta la bomba che ha distrutto a Ruvo di Puglia (Bari) l'auto privata di un militare del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Andria.

Con l’episodio di Ruvo «salgono a tre - sottolinea - i gravissimi atti intimidatori attuati ai danni dei carabinieri, tutti operanti ad Andria, nell’arco di un anno». «La criminalità alza il livello dello scontro con lo Stato: la risposta dello Stato non si faccia attendere e sia risolutiva, potente, efficace. Giunga la mia solidarietà e quella del mio partito a tutta l’arma dei Carabinieri, ma la solidarietà da sola non basta. Da parlamentare mi batto da anni in tutte le sedi per portare più uomini e più mezzi nei territori interessati da questa ondata criminale, che purtroppo nella nostra Puglia sono tanti. Questa stessa mattina scriverò una interrogazione urgente al ministro Lamorgese, affinché alle parole seguano i fatti. Pugno duro e reazione immediata, dobbiamo estirpare questo male dalla nostra terra».

LA SOLIDARIETÀ DI PEPPINO LONGO - «Esprimo la mia personale solidarietà a tutta l’Arma dei Carabinieri e in particolar modo al militare in servizio al Nucleo radiomobile della Compagnia di Andria, vittima di un atto di inaudita violenza». Lo afferma il vicepresidente del Consiglio regionale della Puglia, Peppino Longo, commentando l’attentato dinamitardo ai danni dell’auto privata di un carabiniere in servizio ad Andria.
«Certo che le Forze dell’ordine agiranno con determinazione per fare piena luce sull'attentato - aggiunge - sottolineo con forza la necessità di riunire gli sforzi per dar vita ad un nuovo percorso democratico atto a isolare e punire gli autori di tali criminali intimidazioni, sia con la prevenzione che con la più dura repressione da parte dello Stato».
Longo sottolinea «lo sgomento personale nell’apprendere di un episodio che potrebbe rappresentare l’ennesima ignobile intimidazione ai danni delle donne e degli uomini impegnati in prima linea nella lotta contro tutte le mafie e, da tempo, punto di riferimento per le nostre comunità». «La Puglia che vuole crescere ed essere di diritto uno dei luoghi più accoglienti dell’intera Europa moderna - conclude - non può e non deve tollerare. La Puglia che noi vogliamo punta sulla crescita sociale, economica, culturale, isolando e denunciando senza alcuna esitazione chi si affida alla violenza, all’illegalità, chi semina terrore e disperazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie