Mercoledì 15 Luglio 2020 | 19:38

NEWS DALLA SEZIONE

Il meeting
Regionali 2020, Cesa: «In Puglia l'Udc sostiene Raffaele Fitto»

Regionali 2020, Cesa: «In Puglia l'Udc sostiene Raffaele Fitto»

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, 162 nuovi casi e 13 morti nelle ultime 24 ore

Coronavirus Italia, 162 nuovi casi e 13 morti nelle ultime 24 ore

 
Regionali 2020
Salvini torna in Puglia: tour in Salento nel fine settimana

Salvini torna in Puglia: tour in Salento nel fine settimana

 
La polemica
Regionali Puglia, Dc cambia idea: «Noi schierati con centrodestra». Culigari: «Emiliano escluda il simbolo»

Regionali Puglia, Dc cambia idea: «Noi schierati con centrodestra». Cugliari: «Emiliano escluda il simbolo». La replica di Tramonte

 
La polemica
Ma l’asse tra Bari e Nardò spacca già la coalizione

Regionali 2020, l’asse tra Bari e Nardò spacca già la coalizione

 
Controlli della polizia
Ostuni, 800 persone in più nella discoteca: chiuso locale per 5 giorni

Ostuni, 800 persone in più nella discoteca: chiuso locale per 5 giorni

 
Turismo
Bari, alberghi ancora chiusi. Preferite case vacanza

Bari, alberghi ancora chiusi: si preferiscono le case vacanza

 
Il Caso
Finisce in carcere a Trani ’ex pm antimafia rumena

Finisce in carcere a Trani ’ex pm antimafia rumena

 
la denuncia
La Regione Puglia sta favorendo gli infermieri in comando»

Sanità, «La Regione Puglia sta favorendo gli infermieri «in comando»

 
verso il voto
Piglia, doppia preferenza di genere: ok della commissione regionale

Puglia, doppia preferenza di genere: ok della commissione regionale

 

Il Biancorosso

calcio
Bari-Ternana 1-1 Biancorossi in semifinale play-off

Bari-Ternana 1-1 Biancorossi in semifinale play-off

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggianel Foggiano
Sversamento rifiuti in un canale di Cerignola: 133 indagati, tra loro l'ex sindaco

Sversamento rifiuti in un canale di Cerignola: 133 indagati, tra loro l'ex sindaco

 
BariIl meeting
Regionali 2020, Cesa: «In Puglia l'Udc sostiene Raffaele Fitto»

Regionali 2020, Cesa: «In Puglia l'Udc sostiene Raffaele Fitto»

 
LecceLa polemica
Ma l’asse tra Bari e Nardò spacca già la coalizione

Regionali 2020, l’asse tra Bari e Nardò spacca già la coalizione

 
BrindisiControlli della polizia
Ostuni, 800 persone in più nella discoteca: chiuso locale per 5 giorni

Ostuni, 800 persone in più nella discoteca: chiuso locale per 5 giorni

 
Tarantocantieri aperti
Grottaglie, proseguono lavori ammodernamento aeroporto «Arlotta»

Grottaglie, proseguono lavori ammodernamento aeroporto «Arlotta»

 
Potenzal'iniziativa
Università Potenza, un bonus per sostenere iscrizioni: proposta di legge del Pd

Università Potenza, un bonus per sostenere iscrizioni: proposta di legge del Pd

 
BatScuola
Barletta, «Non condannateci ai tripli turni»

Barletta, «non condannateci ai tripli turni»: la lettera a Mattarella

 
Materail colpo
Pisticci, rapinano market con pistola giocattolo: 2 in manette

Pisticci, rapinano market con pistola giocattolo: 2 in manette

 

i più letti

All'ateneo di Perugia

A Perugia laurea honoris causa in Ingegneria al barese Ricco, inventore del common rail 

Mario Ricco, 78 anni, quando lo chiamavano "Ingegnere" aveva sempre risposto: «Sono solo un povero fisico». Da oggi ha anche la laurea in Ingegneria Meccanica

Ha inventato il Common Rail cambiando il mondo dei motori: Laurea Honoris Causa al barese Ricco

Si definisce “la Madre del Common Rail, perché il padre non è mai certo!” (Cit.). E’ Mario Ricco, pugliese, 78 anni, Laureato
in Fisica all’Università di Bari, che oggi, 5 giugno 2019, ha ricevuto dall'Università di Perugia la Laurea Magistrale Honoris Causa in Ingegneria Meccanica. Uno di quegli uomini che è un privilegio conoscere, che è uno spasso frequentare, un dono
raro coltivarne l’amicizia. Dissacrante, ironico, intelligentissimo, umile, Mario Ricco ha segnato la storia scientifica e industriale italiana con la sua creatività e il suo ingegno. Appena laureato, è stato ricercatore e professore all’Università degli Studi di Bari. Insegnante molto amato per la sua capacità di trasferire concetti complessi in modo semplice e divertente, le sue aule erano sempre pienissime, anche di sonore risate.

LA NOSTRA INTERVISTA IN ESCLUSIVA 19 ANNI FA

Il suo contributo di ricerca sull’accelerazione delle particelle, portata avanti nei laboratori del Gran Sasso, ha portato a
numerose innovazioni, ad esempio nell’ambito medicale. Un mondo, quello della ricerca, forse dai tempi troppo lunghi
per un giovane il cui fuoco di concretezza ardeva potente, tanto da portarlo verso l’Italia che produce.
La prima collaborazione con la Nuovo Pignone (poi general Electric) segna l’entrata nel mondo industriale delle turbine.
Qui inventa e mette a punto tra le altre cose, il sistema di riconoscimento delle banconote false, poi installato in tutti i
distributori automatici di carburante.


Poi torna nella sua terra e inizia il percorso nel mondo automotive che dall Altecna Weber (freni), lo porterà a dirigere la
Elasis, società del Centro Ricerche Fiat. Qui il Dott. Ricco inizia a lavorare al progetto che segnerà la svolta nell’industria
automobilistica mondiale: il Common Rail per I motori diesel. Questa tecnologia, sviluppata dal team di Ricerca di Mario
Ricco negli anni ’90 a Bari, ha trasformato le auto diesel da lenti muletti inquinanti a scattanti cavalli, ha abbattuto i
consumi dei motori diesel aumentandone le prestazioni, e soprattutto ha drasticamente ridotto il loro impatto
ambientale. Se consideriamo che dall’entrata in produzione a metà degli anni ‘90 ancora oggi tutte le vetture diesel
moderne a livello mondiale montano il Common Rail inventato da Ricco, possiamo immaginare quante emissioni
abbiamo evitato dio emettere in atmosfera!

La storia di questa innovazione intreccia le sorti di FIAT e DAIMLER, di BOSCH e di Bari. Con la semplicità e l’autenticità che
lo contraddistingue Mario Ricco siede ai tavoli dei vertici delle case automobilistiche e della ricerca scientifica, riuscendo
persino a far mantenere a Bosch lo stabilimento di produzione delle pompe diesel (ex Bendix) che ancora oggi dà lavoro a
oltre 2000 persone. Sempre legato alla sua terra, alle origini e alla famiglia, oggi Mario Ricco dirige il MEDISDIH Soc. Cons. a r.l., Distretto Meccatronico Regionale e Digital Innovation Hub della Puglia, con il quale collabora sin dalla sua costituzione nell’Ottobre 2007. Qui è dedito alla promozione e al sostegno delle attività di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale a beneficio delle imprese del territorio, contribuendo in modo determinante all’elaborazione di complessi progetti di ricerca inerenti applicazioni meccatroniche e digitali negli ambiti automotive, medicale e diagnostica di infrastrutture.
Ma soprattutto è e rimane uno dei maggiori esperti mondiali di sistemi di alimentazione per motori endotermici.

La cerimonia, in forma solenne, si è svolta nell’Aula magna dell’Ateneo perugino alle 11. Il conferimento della laurea è avvenuto secondo l’antico rituale in lingua latina ed è stato presieduto dal Rettore Franco Moriconi. Promotore della laurea è il professor Carlo Nazareno Grimaldi, Presidente del Consiglio di Intercorso di laurea in Ingegneria Meccanica dell'Ateneo di Perugia, che ha pronunciato la laudatio dal titolo: “Il sistema di iniezione common rail: l'invenzione che ha rivoluzionato il mondo dei motori".


È seguita poi la lectio magistralis di Mario Ricco sul tema “L'invenzione del common rail: una storia italiana di
successo", valutata dal Collegio dei dottori di Ingegneria.
Nel corso della sua lunga carriera, tutti lo hanno sempre chiamato ingegnere, al che lui ha sempre risposto con un
sorriso, “non sono ingegnere, sono un povero fisico”. Il povero fisico ora diventa ingegnere, un riconoscimento che ha
sorpreso ed emozionato l’uomo, ma probabilmente non il genio che si porta dentro: l’ingegnere, appunto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie